Pagelle Sampdoria – Bologna 4-1: i felsinei ci credono, poi soccombono. Quagliarella domina – Voti Fantacalcio

Pagelle Sampdoria – Bologna 4-1: i felsinei ci credono, poi soccombono. Quagliarella domina – Voti Fantacalcio

Al “Ferraris” i blucerchiati si impongono grazie alle reti di Praet e, dopo il momentaneo pari di Poli, Quagliarella (2) e Ramirez

di Voti Fantamagazine

Nell’anticipo serale della 14° giornata di Serie A, la Samp supera il Bologna di Pippo Inzaghi e ritrova una vittoria casalinga che mancava da due mesi esatti. Vantaggio doriano firmato da Praet, ma il Bologna rialza subito la testa con l’ex Poli abile a sfruttare le indecisioni della difesa di casa e a mettere dentro da pochi passi la rete del temporaneo 1-1.
Tocca all’inossidabile Quagliarella al 25′ dare la scossa ai blucerchiati con un gol di pregevole fattura.
Al 41′ è Ramirez, altro ex del match, a insaccare il 3-1 su suggerimento di un vivace Caprari con un preciso sinistro.
Nella ripresa è ancora Quagliarella a trovare la definitiva rete del 4-1 su assist di Linetty.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sampdoria

Audero 6 – Dopo la prestazione nel Derby sembra aver finalmente conquistato la fiducia dei tifosi e questo, di riflesso, sembra dargli maggior sicurezza. Stavolta non deve fare grandissimi interventi, ma quando serve si fa trovare pronto.

Bereszynski 6 – Resta sulla difensiva senza concedere nulla agli avversari e badando sopratutto al sodo.

Tonelli 5,5 – Meno attento del solito. Nel primo tempo si concede qualche indecisione che potrebbe costare molto cara.
Andersen 6 – Il danese non è chiamato a fare gli straordinari contro avversari tutt’altro che irresistibili.

Murru 6 – Fa il compitino senza spingersi mai oltre la linea di centrocampo.

Praet 6,5 – Non stava attraversando un buon momento di forma, ma, come si suol dire, il gol è la migliore medicina. Realizza l’1-0 e prende fiducia offrendo una prestazione incoraggiante rispetto alle ultime uscite.

Vieira 5,5 – Dopo l’esordio di fuoco all’Olimpico di Roma, Giampaolo concede al Ronaldo blucerchiato l’occasione di mettersi in luce in una gara alla portata. Il giovane inglese ha grinta e freschezza, ma gli mancano ancora sagacia tattica e precisione. Tanti passaggi sbagliati e movimenti non sempre coordinati con i compagni. Col passare dei minuti cerca di limitarsi a giocate semplici evitando di correre rischi inutili. Esce per Ekdal raccogliendo comunque gli applausi di incoraggiamento del pubblico.

Linetty 6,5 – Rientrava dal turno di squalifica. Gioca una partita di sostanza e di sacrificio dando al centrocampo quella solidità che nel Derby era mancata e offrendo l’assist (probabilmente non voluto) del 4-1.

Ramirez 7 – Giampaolo vuole un trequartista con garra e Gaston ripaga la fiducia del mister con il gusto atteggiamento mentale e giocate di qualità. Realizza la rete del 3-1 con un freddo diagonale di sinistro.

Quagliarella 7,5 – Inventa il gol del 2-1 con una giocata da campione qual è. Mette il sigillo alla sua prestazione con la rete del 4-1. Da vero capitano trascina i compagni con personalità.

Caprari 7 – Frizzante e finalmente anche efficace. Due assist e qualche dribbling. Come sempre, dà il meglio quando gioca qualche metro più distante dalla porta avversaria.

Ekdal 6 – Con lui in campo la Samp ritrova la necessaria protezione davanti alla difesa. Tatticamente prezioso.

Defrel 6 – Entra per Caprari. Corre alla ricerca del varco vincente ma deve ancora ritrovare la forma dei giorni migliori.

Jankto s.v.

Pagelle a cura di Paolo Muzio

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Bologna

Skorupski 5 – Partecipa attivamente alla serata degli orrori della retroguardia rossoblu, quando, in occasione del terzo gol, abbozza un’uscita improvvida sull’accorrente Ramirez, spalancandogli la porta. Incolpevole invece sulle prime sue reti.

Danilo 4 – Non si capisce perché sul gol che chiude i giochi decida di “staccarsi”, liberando un corridoio autostradale a Ramirez verso la più semplice delle segnature. Probabilmente la peggior prestazione in maglia rossoblu dell’esperto centrale brasiliano.

Helander 4,5 – se il nostro sport fosse “calcio camminato”, il ragazzone svedese ne sarebbe dottore. Gli avi del pallone hanno però decretato che sul rettangolo verde si debba innanzitutto correre, fondamentale su cui il difensore bolognese deve ancora impratichirsi. Fa sembrare Quagliarella e compagni centauri sulla statale.

Calabresi 5,5 – Sembra avere l’abilità, o la furbizia, di sfuggire dai guai e anche stasera non si macchia di particolari colpe. Non può però uscire sufficiente da una prestazione difensiva di squadra ben oltre i limiti della costituzionalità.
Krejci 4 Prima si perde Praet, poi si perde Quagliarella sul sigillo alla partita. Nel frattempo non fa nulla per farsi perdonare.

Poli 5,5 – Chi prova invece a farsi perdonare è l’ex di turno tra i ranghi rossoblu. Trova la deviazione del momentaneo pareggio, dopo aver perso la palla da cui nasce il vantaggio sampdoriano.

Mattiello 5 – il primo gol si sviluppa dalla sua parte, per il resto nulla da segnalare oltre alla consueta corsa sconclusionata e arruffona.

Pulgar 4 – professionista del dribbling in uscita, perde il pallone che si traduce nel nuovo vantaggio dei padroni di casa. Gioca con una sufficienza che grida estraneità alla causa bolognese.

Svanberg 6 – accenni di calcio e assist.

Santander 5,5 – È vero, fa la guerra per novanta minuti. Ma rimane pur sempre un attaccante, no?

Falcinelli 4,5 – È l’equivalente calcistico dell’impiegato smilzo e occhialuto, quello che finisce sempre col confondersi con la mobilia. Non si vede mai, tranne quando esce.

Palacio 6 – Entra a partita finita.

Orsolini 6 – Anche lui entra quando i giochi sono già fatti.

Nagy s.v.

Pagelle a cura di Giacomo Degli Esposti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy