Pagelle Napoli – Udinese 4-2: il Napoli trema, ma vince! – Voti Fantacalcio

Pagelle Napoli – Udinese 4-2: il Napoli trema, ma vince! – Voti Fantacalcio

Dopo un primo tempo a due facce, il Napoli ritrova lucidità e gol portando a casa tre punti importanti.

di Voti Fantamagazine

Al San Paolo va in scena una partita molto particolare, in cui il Napoli comincia forte sull’onda di Younes e Mertens, mattatori della prima mezz’ora di gioco, dominato dai partenopei, che segnano due volte con Younes stesso ed il capitano Callejón. Nella seconda parte del primo tempo, sale in cattedra Pussetto, che trascina i suoi fino al pareggio, complice anche la condizione di Ospina, che dopo lo scontro con l’italo-argentino, rimane in campo fino al 42’, quando si accascia al suolo e viene sostituito per essere trasportato in ospedale. Il secondo tempo comincia sulla falsariga del primo, con un parziale di 2-0 del Napoli grazie a Milik e Mertens, che segna dopo 3 mesi di digiuno. Stavolta il Napoli rimane più attento e riesce a portare il risultato a casa.

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Napoli

Ospina 5.5 – Dopo la scarpata di Pussetto, non viene impegnato fino al gol, dove un tiro ciccato e lento di Lasagna si insacca senza che lui riesca ad intercettarlo. Spento anche nel secondo gol, sul finire del primo tempo si accascia a terra uscendo dal campo in caddy per dirigersi in ospedale, fra gli applausi del San Paolo.

Malcuit 6,5 – Spinge e copre come e più di ciò che chiede Ancelotti, qualche sbavatura c’è, ma la sua prestazione è comunque più che sufficiente. Stanchissimo, per farlo rifiatare Ancelotti concede 5 minuti più recupero a Hysaj.

Maksimović 6 – Buona partita del centrale ex-Torino e Stella Rossa, salva su una buona azione di Pussetto. La sua unica sbavatura, però, costa al Napoli il gol di Lasagna.

Koulibaly 6,5 – Bellissimo il duello nel primo tempo con il velocissimo Pussetto, avrebbe potuto aspettarlo di più. A volte l’italo-argentino lo salta con troppa facilità, a volte il senegalese non gli lascia nemmeno il tempo di controllare il pallone. E come sempre, si rende molto pericoloso in area avversaria ed in fase di costruzione.

Ghoulam 5,5 – La sua partita è molto al di sotto del livello a cui ci aveva abituati. Per sua fortuna l’udinese non lo impegna più di tanto.

Allan 5,5 – I soliti polmoni e muscoli al servizio del possesso palla tipico delle squadre di Carletto oggi sono un po’ spenti, così come in Europa League sbaglia qualcosa dove non deve e il Napoli subisce gol. Meglio nel secondo tempo.

Zieliński 6,5 – Si becca il giallo per recuperare Pussetto, che intercetta un passaggio killer da parte di Callejón. Per il resto dove non arriva Allan, c’è quasi sempre lui, copre anche su Pussetto dopo che Koulibaly si fa saltare, ma sul gol di Fofana si butta a terra troppo presto, non riuscendo a contrastarlo. Al 90’ partecipa alla festa del gol, ma è fuorigioco.

Younes 6,5 – È un peperino, la prima mezz’ora fa impazzire la difesa bianconera, segna un gran gol, serve una palla perfetta che Mertens crossa per il 2-0 di Callejón, poi si spegne. Esce al 58’ per Verdi.

Callejón 6,5 – Intorno al 15’ passaggio killer verso Zielinski, nel primo tempo col piede non c’è e si vede quando la cicca malamente davanti a Musso: la palla s’impenna e sembra uscire sopra la traversa, ma il portiere è superato. Forse è la fascia di capitano a portargli fortuna. Nel secondo tempo pennella sulla testa di Milik, che quasi da fermo insacca alle spalle di Musso.

Mertens 7 – Si vede pochissimo, ma c’è e si sente, è autore di qualche accelerazione e mette lo zampino, come Younes, su entrambi i gol nel primo tempo e realizzando il definitivo 4-2.

Milik 7 – Non si vede quasi mai e si lamenta per molte giocate dei suoi. La voglia si vede, concretizzandosi con il gol fantastico che siglia il 3-2 per i suoi.

Meret 6 – Non compie alcun intervento degno di nota, l’Udinese si affaccia raramente dalle parti della difesa partenopea. Curioso come Mertens all’88’ lancia un pallone da centrocampo verso di lui, forse per far partecipare anche il giovane portiere.

Verdi 6 – Viene da subito coinvolto nel gioco, buona partita per l’ex Bologna.

Hysaj SV

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Udinese

Musso 6 – Nonostante i quattro gol subiti non ha grandi colpe, né grandi occasioni di mettersi in mostra.

Stryger Larsen 5 – Prestazione assolutamente da dimenticare per il difensore danese che non riesce mai ad ostacolare l’attacco partenopeo.

Troost-Ekong 5 – Milik, Mertens e Callejon non hanno difficoltà a saltarlo come si fa con i birilli in allenamento. Ci prova come può, ma quando quei tre vanno a mille, lui crolla.

Mandragora 6 – Nell’inedito ruolo di difensore centrale gioca una buona partita nel complesso, soprattutto per l’apporto alla manovra offensiva da regista basso.

Ter Avest 6 – Partita di carattere per l’esterno bianconero che dopo una partenza horror, ritrova lucidità e regala una buona prestazione. Suo l’assist per il gol di Fofana che regala il momentaneo pareggio all’Udinese.

Fofana 7 – Gioca una gara di altissimo livello , come non eravamo più abituati a vedere da parte sua. Al di là di gol e assist, gioca da vero trascinatore.

Sandro 5.5 – Si fa ammonire quasi subito ed ha difficoltà a gestire la velocità napoletana, ma è bravo ad aiutare l’Udinese a ripartire.

De Paul 5.5 – Un buon primo tempo, con qualche sbavatura, ma sembra poter dare la fantasia che serve all’attacco bianconero. Nel secondo tempo però, non sembra neanche scendere in campo e le sbavature si moltiplicano.

Zeegelar 6 – Partita a due facce per l’esterno: una buona fase offensiva, con tanti duelli vinti a scapito di Malcuit, ed una pessima fase difensiva, troppo spesso vittima di Callejon e Mertens.

Pussetto 6 – Quando si accende anche Koulibaly ha difficoltà a stargli dietro, ma oggi va a corrente alternata e non riesce ad essere costante.

Lasagna 7 – Altra prova matura per Lasagna che trova un gol abbastanza fortunoso, ma che spinge tantissimo creando diversi pericoli per la difesa partenopea.

Ingelsson 6 – Entra per dare freschezza, ma non riesce ad incidere nel momento in cui il Napoli ritrova lucidità.

De Maio 5.5 – Il suo ingresso cambia la partita, ma in negativo. Dal suo ingresso in poi il Napoli ritrova le misure e supera due volte Musso.

Okaka SV

A cura di Giovanni Sichel

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy