Pagelle Juventus – Cagliari 3-1: Dybala apre le danze, Cuadrado chiude ballando! – Voti Fantacalcio

Pagelle Juventus – Cagliari 3-1: Dybala apre le danze, Cuadrado chiude ballando! – Voti Fantacalcio

L’attaccante argentino segna dopo un minuto. Il Cagliari pareggia con Joao Pedro, ma Bradaric segna un clamoroso autogol. Nel finale chiude il match Cuadrado.

di Voti Fantamagazine

Ai padroni di casa basta meno di un minuto per infiammare il pubblico dell’Allianz con la rete di Dybala, confermata dal Var. La doccia fredda sugli ospiti durerà poco: tra la richiesta di un presunto rigore causato da Benatia e un’azione sfumata da Pavoletti su intervento di Szczesny, il Cagliari conferma la sua ripresa psicologica e tattica al minuto 36′ con il gol di Joao Pedro. Ma parliamo di una partita imprevedibile e incostante, accesa e polemica dall’inizio alla fine, con il sorpasso bianconero due minuti dopo su autogol di Bradaric e sul richiamo di un rigore a favore dei bianconeri. Il fischio finale decreta una Juventus che risponde da vincitrice alle rivali chiudendo il match con Cuadrado, conferma il primato, ma da ultimo respiro.

PAGELLE JUVENTUS

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Juventus

Szczesny 6,5 – Gli interventi su Pavoletti nel primo tempo e al 68′ del secondo tempo, confermano la tipica lucidità del polacco nei momenti più complicati dell’inizio di stagione bianconero.

De Sciglio 6 – Svolge il compitino, non senza qualche svista di troppo sulle marcature.

Benatia 6 – Per un’istante regala brividi non da poco ai suoi compagni di squadra, creando i presupposti da colpevole del presunto rigore chiesto dal Cagliari. Nel finale salva un gol fatto fermando Pavoletti.

Bonucci 6 – Più preciso del compagno di reparto, ma contemporaneamente più superficiale rispetto alle capacità abitudinarie.

Cancelo 5,5 – Ci si aspetta di più, abituati a prestazioni di alto livello. Non procura danni, ma crea meno del solito.

Matuidi 6 – È il centrocampista più spinoso per gli avversari nei primi minuti di gioco, per poi calare anche lui nel vortice di negatività bianconera dei minuti successivi.

Barzagli s.v.

Pjanic 5,5 – Recupera poco, perde il doppio, ennesima prestazione da luci e ombre di inizio stagione.

Alex Sandro 6 – L’impatto iniziale è positivo, i pochi minuti restanti di sostituzione a Pjanic lo confermano.

Bentancur 6,5 – Grandi giocate per l’uruguaiano, che sembra aver trovato una forma ottimale in questo inizio di stagione in corso.
Sfiora il 3-1 sul finire del match come conferma di quanto detto.

Dybala 6,5 – Cinico e spietato, la scivolata sul gol del vantaggio è l’immagine emblematica della Juve dei primi minuti di gioco.

Ronaldo 6,5 – La trasformazione caratteriale avvenuta a Torino è la dimostrazione vivente di come si faccia per confermarsi un autentico fuoriclasse: che sia un’esultanza collettiva, o un’azione, o un gol decisivo, la sua presenza è una certezza.

Costa 6,5 – È la freccia infuocata della sua corsia laterale; la titolarità porta i suoi frutti, venendo accompagnata da una prestazione elevata.

Cuadrado 6,5 – Lezioso ed esuberante in qualche azione offensiva dei suoi primi minuti di gioco, ma la velocità e il passo saranno l’arma in più della ripresa, che confermano e fanno volare i bianconeri in classifica con il gol sul finale.

Pagelle a cura di Dafne Gagliardi

PAGELLE CAGLIARI

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Cagliari

Cragno 6 – Prende tre gol senza avere troppe colpe. Qualche buona uscita alta.

Srna 6 – Nonostante la costante spinta delle ali bianconere, si fa vedere più volte in avanti con alcuni cross interessanti. Dietro fatica ma non molla un centimetro.

Ceppitelli 5 – Nel primo gol si fa saltare troppo facilmente da Dybala, appare troppo insicuro sulle avanzate della squadra di Allegri.

Pisacane 5,5 – Da un suo disimpegno sbagliato nasce il primo gol juventino, si rifà in parte nel secondo tempo con un paio di chiusure interessanti.

Padoin 6 – Non soffre eccessivamente la premiata ditta Cancelo-Douglas Costa. Sale con il contagocce, preferendo mantenere la posizione per non rischiare nulla.

Bradaric 5 – Solita regia pulita e precisa per buoni 30 minuti. Rovina la sua partita con uno sfortunato e goffo autogol, inoltre rischia il rigore con un tocco di spalla/braccio poco dopo. Esce ad inizio secondo tempo perchè già ammonito.

Barella 6 – Il solito Barella, lotta e prova ad avanzare il raggio d’azione della manovra sarda con risultati alterni. Contro il centrocampo della squadra di Torino è dura.

Ionita 6 – Tanta quantità per il centrocampista moldavo, che pressa a tutto campo per i 67 minuti giocati. Esce a corto di fiato, partita sufficiente.

Castro 6,5 – Si fa vedere più in fase difensiva che in quella offensiva, da del tu al pallone e si vede in ogni suo tocco. Si sta prendendo sempre più il Cagliari sulle spalle.

Joao Pedro 6,5 – Non si vede molto, risucchiato dai centrali juventini. Nell’unica occasione che gli capita, non perdona il portiere polacco.

Pavoletti 5,5 – Solo Szceszny gli nega il quarto gol consecutivo con una grande parata. Nel finale del secondo tempo non sfrutta una ghiottissima occasione per pareggiare.

Cigarini 5,5 – Sostituisce Bradaric ad inizio secondo tempo, ma non riesce mai a trovare la giocata risolutiva, anzi appare un po’ disordinato.

Faragò 6 – Un cross basso interessante e poco altro. Avrebbe potuto dare di più.

Sau sv

Pagelle a cura di Andrea Riefolo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy