Pagelle Inter – Sassuolo 1-2: Politano e Berardi espugnano ”San Siro” – Voti Fantacalcio

Pagelle Inter – Sassuolo 1-2: Politano e Berardi espugnano ”San Siro” – Voti Fantacalcio

Con i gol di Politano e Berardi, il Sassuolo vince incredibilmente a Milano. Non basta il gol di Rafinha per i nerazzurri.

di Voti Fantamagazine

L’Inter alla ricerca di punti Champions affronta in casa un Sassuolo matematicamente salvo, ma non per questo povero di stimoli e soprattutto in ottima condizione. L’Inter cerca di partire forte per trovare il vantaggio già nei primi minuti, il Sassuolo è molto attento a controllare gli spazi ed a ripartire negli spazi che l’Inter non riesce a coprire una volta persa palla. Sono gli ospiti a passare in vantaggio su un fallo generato da una ripartenza con una punizione astuta di Politano. L’Inter non riesce a produrre grandi occasioni da rete, ma il poco che riesce a produrre non viene finalizzato. Nella ripresa Berardi punisce un’Inter lunghissima, che rimane aggrappata alla gare con la rete di Rafinha. Nei minuti finali l’assalto nerazzurro è disordinato e vano. La gara si conclude col risultato di 1-2, per l’Inter un’addio quasi sicuro ai sogni Champions.

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Inter

Handanovic 5,5 – Immobile sulla punizione di Politano dello 0-1, nella ripresa salva su Berardi lanciato a rete per quello che poteva essere lo 0-2. Quando il Sassuolo riparte dà sempre l’impressione di grande pericolosità e in una di queste occasioni si fa sorprendere da un destro a giro dal limite dell’area di Berardi.

Cancelo 5 – Molti errori in disimpegno, spesso sbaglia i tempi di riaggressione sul terzino avversario e non sempre accompagna l’azione con puntualità. Si fa saltare con troppa facilità in qualche occasione e non è sempre perfetto nelle diagonali.

Ranocchia 5,5 – Privo di una vera punta da marcare non ha tanti riferimenti, soffre gli scatti di Politano e le conduzioni di Berardi, senza però fare clamorosi errori. In fase di costruzione non forza mai la giocata. Prova a rendersi pericoloso sui calci d’angolo senza trovare la zuccata decisiva. Esce al 76’ per far spazio a Borja Valero.

Skriniar 5,5 – Tra difesa e centrocampo ci sono praterie per le mezzali e le punte del Sassuolo, lo slovacco fa quel che può per non far arrivare facilmente alla conclusione gli avversari, l’unica macchia della sua prestazione è la finta di Berardi alla quale abbocca e che porta i neroverdi sullo 0-2. Ha molto spazio in costruzione di gioco e il suo apporto si rivela come al solito fondamentale per far uscire il pallone dalla metà campo.

D’Ambrosio 5,5 – Parte terzino nel 4-2-3-1, nella ripresa prima si trova a fare il terzo difensore centrale e poi il difensore centrale di una difesa a 4. Spinge molto nel primo tempo e la sua spinta spesso compromette molti degli equilibri difensivi della squadra, come in occasione del fallo dal quale nasce il primo goal avversario.

Vecino 5,5 – Marcato ad uomo da una delle punte nelle fasi in cui il Sassuolo difende posizionalmente. Offre un discreto contributo in costruzione, ma soprattutto quando può riciclare il possesso. Spesso cerca di offrire una linea di passaggio aerea sulla trequarti, ma questi suoi movimenti compromettono gli equilibri di squadra.

Brozovic 5 – Partita sottotono la sua, spesso impreciso, compie errori banali, spesso frutto della fretta o del nervosismo. Non sempre puntuale nel dare protezione alla difesa, commette lui il fallo dal quale si origina il vantaggio emiliano.

Candreva 5,5 – Fa molto movimento alle spalle del centrocampo avversario, si muove tanto in verticale quanto in orizzontale per offrire uno sbocco alla manovra. Non riesce mai ad incidere e quando si trova a tu per tu con Consigli perde il tempo di gioco necessario per battere a rete facendosi anticipare da Adjapong. Esce al 58’ per Karamoh.

Rafinha 6 – Il Sassuolo crea grande densità e ogni qualvolta riceve palla viene rapidamente raddoppiato. Parte trequartista, poi viene spostato largo nel tridente offensivo per poi chiudere la gara come mediano a fianco a Brozovic. Riapre i giochi con la sua seconda rete stagionale.

Perisic 6,5 – Il migliore in campo per i nerazzurri, parte ala nel 4-2-3-1, ma nella ripresa trasloca come esterno nel 3-4-2-1, giocando una partita di quantità e qualità incredibile, peccato che nessuno dei suoi 18 cross venga tramutato in rete.

Icardi 4,5 – Partita disastrosa la sua, ancora alla ricerca del 100esimo goal con la maglia nerazzurra. Sbaglia un goal a pochi metri dalla porta davanti a Consigli poco prima della chiusura del primo tempo. Nella ripresa Lemos lo anticipa quando stava per andare a colpire di testa a botta sicura, nei minuti finali spreca almeno un’altra palla goal. Serata da dimenticare la sua.

Karamoh 5 – Spalletti lo manda in campo al posto di Candreva per dare più vivacità alla manovra e più movimenti in profondità. Gioca largo sulla fascia, arriva poco al tiro e in complesso non offre una prestazione all’altezza della situazione.

Eder 4,5 – Subentra a Vecino per fare la seconda punta, non entra mai nel vivo dell’azione toccando appena 7 palloni. Nell’unica occasione in cui riesce a sfondare in area il suo tiro viene murato da Acerbi.

Borja Valero sv

A cura di Gabriele Raso

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sassuolo

Consigli 7,5 – Incolpevole sul goal di Rafinha, insuperabile per tutto il resto del match; compie un paio di parate davvero miracolose.

Lemos 6,5 – Continua l’ottima serie di prestazioni in vista della prossima stagione; mura diverse conclusioni. Esce nel finale infortunato, sostituito da Letschert.

Acerbi 7 – Monumentale in ogni fase del gioco difensivo.

Dell’Orco 6 – Meno appariscente rispetto ai compagni, ma comunque senza sbavature. Dal suo lato l’Inter sviluppa poco.

Adjapong 6,5 – Perisic fatica a trovare buone giocate anche grazie alla sua buona guardia; nella primo tempo non disdegna qualche sgroppata, mentre nella ripresa si sacrifica dietro.

Missiroli 6,5 – Di testa le prende quasi tutte e imposta senza difficoltà. Partita sicura ed elegante.

Magnanelli 6,5 – Tanto sacrificio in fase di non possesso, cosa che il capitano fa sempre bene.

Duncan 6,5 – Anche lui gioca una gara senza sbavature, fatta di maggior sacrificio rispetto alle ultime gare.

Rogerio 6,5 – Candreva prima e Karamoh poi, non riescono a superarlo quasi mai. A questo si aggiunge una buona corsa anche in fase di spinta.

Berardi 7 – Dialoga bene con Politano, facendo un gran lavoro di copertura e ripartenza. Trova un goal meraviglioso che vale il raddoppio: da sinistra rientra sul destro, suo piede debole, e infila un tiro potente sotto la traversa. Esce nella ripresa per Babacar.

Politano 7 – Raggiunge la doppia cifra con un goal su punizione, tirata in maniera intelligente sotto la barriera, che beffa Handanovic. Come Berardi, anche lui gioca molto per la squadra. Esce a poco dalla fine per Ragusa.

Babacar 6 – Poco più di una ventina di minuti, utili a fare salire la squadra, come ad esempio sul goal di Berardi, quando la sua pressione e ripartenza è utile al recupero della palla del suo collega di reparto.

Ragusa 5,5 – Messo in campo per ripartire, perde qualche pallone di troppo.

Letschert sv

A cura di Niccolò Villani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy