Pagelle Inter – Bologna 2-1: Karamoh, alla prima da titolare, decide l’incontro! – Voti Fantacalcio

Pagelle Inter – Bologna 2-1: Karamoh, alla prima da titolare, decide l’incontro! – Voti Fantacalcio

Vantaggio di Eder dopo pochissimi minuti, Palacio pareggia su errore di Miranda, poi il’esterno segna il primo gol con la maglia dell’Inter. Bologna in 9, espulsi Mbaye e Masina.

di Voti Fantamagazine

I nerazzurri reduci da 5 pareggi di fila affrontano un Bologna voglioso di riscatto dopo due sconfitte consecutive. Pronti via e i padroni di casa passano in vantaggio con il terzo goal di Eder in stagione (il secondo in due partite da titolare). Dopo il vantaggio l’Inter arretra il suo baricentro e il Bologna prende coraggio. Su un errato disimpegno di Miranda l’ex Palacio realizza il goal del pareggio. Nella ripresa l’Inter rialza i ritmi e rientra in controllo della gara fino al goal del 2-1 realizzato da Karamoh. Da lì in poi i nerazzurri difendono il nuovo vantaggio cercando una ripartenza per chiudere la gara. Il Bologna pure ridotto in inferiorità numerica mette in difficoltà l’Inter ben oltre il novantesimo, ma senza trovare il pareggio.

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Inter

Handanovic 7 – Salva due volte su Palacio, incolpevole sul goal dell’argentino nel primo tempo. Attento e sicuro nelle uscite alte, preciso nel giocare coi piedi.

D’Ambrosio 6 – Ritorna a giocare a sinistra, spinge solo a possesso consolidato o quando Perisic si accentra nel mezzo-spazio per lasciargli spazio sulla fascia. Molto abile nel gestire il duello con Orsolini nel primo tempo e con Di Francesco e Falletti nella ripresa. Nei minuti finali un suo presunto fallo di mano fa andare l’arbitro Valeri al VAR, ma senza assegnazione del rigore.

Skriniar 6,5 – I pericolosi cali di tensione dei nerazzurri non si tramutano in goal per gli avversari grazie all’abilità del suo miglior difensore, sempre attento in marcatura e ai movimenti di reparto. Uomo di prima costruzione nerazzurra nel giro palla arretrato dei nerazzurri, è il secondo giocatore che effettua più passaggi.

Miranda 5 – Il suo maldestro disimpegno regala a Palacio il pallone del pareggio a metà primo tempo. Nel complesso prestazione discreta, ma l’ingenuità in occasione del pareggio lo penalizza nel giudizio. Non rientra nel secondo tempo per problemi muscolari.

Cancelo 6,5 – La disposizione dei terzini è asimmetrica, Cancelo parte più bloccato rispetto a D’ambrosio, ma nonostante la posizione di partenza si fa sempre trovare pronto in fase di spinta. Molto attento in fase difensiva con diagonali profonde, grazie ad una velocità supersonica, è molto abile in disimpegno non disdegnando giocate d’alta scuola.

Vecino 6 – Si sdoppia aiutando l’uscita palla dalla difesa e inserendosi una volta consolidato il possesso per dare pericolosità en fluidità all’azione nerazzurra. Non la sua prestazione migliore in maglia nerazzurra, ma comunque prestazione sufficiente.

Borja Valero 6,5 – Impiegato come perno davanti alla difesa ha compiti di costruzione e soprattutto difensivi per proteggere la difesa. Il suo ottimo senso della posizione gli consente di recuperare il pallone o disturbare l’inizio dell’azione avversaria.

Brozovic 6 – Sulle situazioni statiche di pressing si posiziona come punta centrale nella prima linea di pressione, così da potersi proporre spalle alla porta tra le linee una volta recuperata palla. Serve a Eder l’assist dell’1-0. Cala alla distanza sbagliando spesso la misura e il tempo dei passaggi. Esce tra i fischi del pubblico.

Karamoh 7,5 – Titolare un po’ a sorpresa al posto di Candreva, è lui l’uomo scaccia-crisi indicato da Spalletti. La sua rapidità e il suo dinamismo danno nuova linfa alla fascia destra nerazzurra, più fantasiosa e meno propensa ad una circolazione perimetrale per arrivare al cross. Dai suoi piedi parte l’azione dell’1-0 e realizza, con un meraviglioso scambio con Rafinha, la rete del 2-1. Perde molti palloni spalle alla porta e spesso si fa trovare impreparato in fase difensiva quando c’è da ripiegare profondo. In fase offensiva è il migliore dei suoi.

Perisic 6 – In ripresa rispetto le ultime uscite. In fase difensiva, almeno finché Karamoh è in campo, gioca da mezzala sinistra per coprire il deficit atletico di Borja Valero negli scivolamenti laterali e per avere più campo da attaccare in transizione. Si crea buone occasioni, ma spreca almeno 3 palle goal. Gioca quasi tutto il secondo tempo con la spalla dolorante.

Eder 7 – Apre le marcature dopo appena 3’. A differenza di Icardi si fa trovare meno in area di rigore, ma aiuta maggiormente la squadra in fase di non possesso. Nel primo tempo si allarga spesso a sinistra per non dare punti di riferimento alla linea difensiva avversaria così da favorire gli inserimenti di Karamoh e Brozovic. Cala un po’ nella ripresa.

Lisandro Lopez 5 – Il suo esordio è tutt’altro da ricordare. Si fa saltare facilmente nelle situazioni di uno contro uno; spesso è poco concentrato e con alcuni interventi rischia di concedere il pareggio agli avversari. La cosa migliore della sua partita è il fallo subito da Masina, che causa l’espulsione di quest’ultimo.

Rafinha 7 – Entra nel secondo tempo, rivitalizza un’Inter spaventata dallo spettro del sesto pareggio consecutivo. Serve a Karamoh l’assist per il goal vittoria. Si propone spesso per ricevere palla e le sue accelerazioni sono contenute con difficoltà dalla retroguardia bolognese, in una di queste accelerazioni causa l’espulsione di Mbaye. Gioca nella stessa posizione di Brozovic, dando un notevole contributo nel pressare la costruzione arretrata del Bologna.

Gagliardini 6 – Entra nei minuti finali per dare maggiore equilibrio al centrocampo e solidità alla difesa.

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Bologna

Mirante 6 – Incolpevole sui gol. Pochi interventi durante il corso dell’intera gara.

Mbaye 4 – Partita in cui cerca solo lo scontro verbale. Espulso per doppia ammonizione. Secondo fallo inutile e insensato.

Gonzalez 5 – Si fa nettamente anticipare da Eder nel gol del vantaggio neroazzurro. Diversi errori durante la gara.

De Maio 5,5 – In netta difficoltà contro le offensive avversarie. Nonostante ciò è il migliore del suo reparto.

Masina 4,5 – Poteva fare di più nell’azione del vantaggio avversario. Sulla sua corsia trova un esuberante Karamoh che lo mette in netta difficoltà. Nel finale viene espulso per un fallaccio su Lopez.

Poli 5,5 – Tanta sostanza ma diversi errori per uno degli ex dell’incontro.

Pulgar 6 – Partita nel complesso sufficiente per il regista cileno, che in più occasioni trova buone verticalizzazioni per i movimenti dei suoi attaccanti.

Dzemaili 6 – Il suo ritorno ha dato una marcia in più al centrocampo rossoblu. Fornisce un grande aiuto ad entrambi i reparti con buone giocate.

Orsolini 5 – Esordio da titolare per il classe 97′ ex Atalanta. Prima frazione difficile dove D’Ambrosio riesce sempre ad arginarlo. Nel secondo tempo non incide e viene sostituito.

Palacio 6,5 – Sfiora il gol con un ottimo colpo di testa, dove trova un reattivo Handanovic. Trova il gol del pareggio grazie ad un’errore enorme di Miranda. Corre e lotta come un ragazzino, nonostante qualche giorno fa abbia spento 36 candeline.

Di Francesco 5 – Poche occasioni per mettersi in mostra. Soffre la prorompenza di Cancelo e Karamoh

Falletti 6,5 – Subentra ad uno spento Orsolini. Sfiora il gol con un colpo di testa a pochi minuti dall’entrata. Buone giocate che mantengono viva la sua squadra nonostante l’inferiorità numerica.

Torosidis 6 – Entra per coprire il buco lasciato da Mbaye sulla fascia destra. Mantiene la posizione evitando errori.

Avenatti sv

Pagelle a cura di Edoardo Landi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy