Pagelle Fiorentina – Sassuolo: Iachini stecca la “prima” contro la Viola! – Voti Fantacalcio

Pagelle Fiorentina – Sassuolo: Iachini stecca la “prima” contro la Viola! – Voti Fantacalcio

Simeone, Veretout e Chiesa portano ai gigliati 3 punti contro il Sassuolo di Iachini che continua a deludere.

La Fiorentina conferma di essere una squadra capace di esaltarsi in casa: allo stadio “Artemio Franchi”, gli uomini di Pioli si impongono per 3-0 in virtù delle reti siglate da Simeone e Veretout che archiviano la pratica nei primi quarantacinque minuti. Nella ripresa arriva il sigillo di Federico Chiesa mentre i velleitari tentativi di rivalsa di un docile Sassuolo non riescono a disegnare un finale diverso per questa gara.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Fiorentina

Sportiello 6 – Il primo squillo offensivo del Sassuolo è un cross di Politano sul quale il portiere gigliato non è perfettamente posizionato. Si salva grazie ad un buon riflesso con l’ausilio del montante destro. Se si esclude questa trascurabile imperfezione, gara attenta e piuttosto tranquilla.

Laurini 7 – Lui, che solitamente è il terzino di contenimento, tira fuori dal cilindro un cross al bacio che Simeone deve solo recapitare in rete. In fase difensiva fa il solito encomiabile lavoro e non va mai in affanno: portante.

Pezzella 6 – Non parte benissimo ma riesce a venir fuori alla distanza. Denota una spiccata intelligenza tattica che gli permette spesso di anticipare la giocata degli offensivi emiliani.

Astori 6,5 – Matri non riesce proprio mai a divincolarsi dalla sua asfissiante marcatura. La sua ingombrante presenza al centro costringe il Sassuolo a ripiegare sulle corsie laterali: imponente.

Biraghi 6 – Accompagna con precisione le avanzate viola e conferisce ampiezza alla manovra, arriva poco sul fondo ma in fase difensiva non soffre mai.

Benassi 5,5 – Ha voglia di finire nel tabellino dei marcatori e, fin dal subito, prova la conclusione mettendosi spesso in proprio. Nonostante la dedizione, non risulta pericoloso e, ingenuamente, si fa ammonire per un fallo a centrocampo a difesa schierata.

Badelj 6,5 – Magnanelli non riesce ad impedirgli di tessere le trame viola e, con la solita precisione, imbecca spesso gli inserimenti degli esterni. Quando è in giornata, la squadra gira in modo fluido e veloce.

Veretout 7 – Si scrive “Dinamismo”, si legge “Jordan Veretout”: il metronomo francese rappresenta muscoli, polmoni e concretezza di questa Fiorentina. Si inserisce con precisione per mettere in rete il 2-0 e recupera una grande mole di palloni.

Chiesa 6,5 – Lotta su ogni pallone con la fame di chi ha tutto da dimostrare. In realtà, il talento viola le sue qualità le ha già dimostrate e sono note a tutti. Probabilmente anche a Peluso che non gli concede un centimetro, contenendolo con fermezza. Nell’unica occasione buona, si invola verso la porta difesa da Consigli e insacca con un preciso diagonale: fruttuoso.

Simeone 7 – Il “Cholito” è quel tipo di attaccante che merita elogi anche quando non entra nel tabellino dei marcatori: lavora tantissimo per far salire la squadra e, oggi, trova anche la via del gol deviando in rete un perfetto traversone di Laurini.

Thereau 6,5 – Non riesce ad entrare nel vivo del gioco come fa di solito ma, nell’unico frangente in cui viene chiamato in causa, risulta decisivo con un bell’assist a Veretout.

Babacar 6 – Pioli gli ha ormai cucito addosso il ruolo di dodicesimo uomo: entra in campo a risultato ormai ampiamente acquisito ma, per quanto spesso ci riesca, oggi non riesce a trovare la gioia del gol.

Vitor Hugo 6 – Il suo ingresso in campo serve a Pioli per sperimentare nuove varianti tattiche che possano reggere il duo Simeone-Babacar. Il Sassuolo non punge e si limita a svolgere il più classico dei compitini.

Saponara S.V.

Pagelle a cura di Francesco Quaranta.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sassuolo

Consigli 6,5 – Incolpevole sui goal, evita un passivo peggiore con alcune belle parate.

Goldaniga 5 – Alla prima da titolare in campionato non lascia il segno, affondando col resto della squadra. Nello specifico, arriva in ritardo sul goal di Veretout.

Cannavaro 4 – Irriconoscibile, è colpevole in tutti i goal della Fiorentina. Nel primo caso molla completamente la marcatura di Simeone, il quale insacca completamente da solo, poi sbaglia il fuorigioco nelle altre due reti dei toscani, tenendo in gioco prima Thereau e poi Chiesa.

Acerbi 5,5 – Può fare meglio sia sulla rete di Simeone che su quella di Chiesa, ma è l’unico che ogni tanto riesce a chiudere qualcosa, anche perché i giocatori della Viola arrivano da tutte le parti. Paradossalmente è uno dei giocatori che costruisce di più in fase offensiva.

Gazzola 5 – La fase di spinta non è pervenuta, ma anche quella difensiva lascia a desiderare. Sul goal di Veretout si fa bruciare dal francese, lasciandolo andare senza nemmeno provarci. Esce nella ripresa per Lirola.

Missiroli 5 – Praticamente assente, non si vede mai e non costruisce nulla.

Magnanelli 5,5 – Quantomeno la voglia c’è, ma non viene supportato e da solo dà poco a livello di gioco.

Peluso 5 – Sul primo goal lascia troppo spazio a Laurini per il cross, mentre sul terzo si perde totalmente Chiesa, che lo brucia, arrivando così in ritardo e non riuscendo a chiudere.

Berardi 5 – Quantomeno non c’è indolenza e gioca diversi palloni, il problema è che non riesce a creare praticamente nulla. Troppo poco da lui. Si innervosisce e viene sostituito nel secondo tempo da Falcinelli.

Matri 5 – Di palloni giocabili ne riceve pochi, ma certamente si adopera poco per migliorare la situazione.

Politano 5 – Un mezza conclusione che impensierisce Sportiello, poi basta. Esce a pochi minuti dalla fine per Ragusa.

Lirola 5,5 – Entra a giochi chiusi, ma non si vede in fase di spinta, dove dovrebbe dare qualcosa in più di Gazzola.

Falcinelli 5,5 – L’unica attenuante è l’aver giocato circa 30′, ma in questo arco di tempo non si vede mai.

Ragusa SV.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy