Pagelle Fiorentina – Sassuolo 0-1: Il Sassuolo sbanca l’Artemio Franchi, la decide Berardi – Voti Fantacalcio

Pagelle Fiorentina – Sassuolo 0-1: Il Sassuolo sbanca l’Artemio Franchi, la decide Berardi – Voti Fantacalcio

Con un gol di Berardi nel primo tempo, il Sassuolo vince a Firenze.

di Voti Fantamagazine

Sassuolo corsaro allo stadio “Artemio Franchi”: in virtù di una prestazione dominante coronata dal gol di Berardi, i neroverdi si impongono per 0-1 su una Fiorentina spenta e senza voglia di rivalsa.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Fiorentina

Lafont 6 – Tante, troppe, imprecisioni macchiano la sua valutazione: titubante coi piedi, maldestro nel respingere, mette Milenkovic nei guai ma il VAR lo grazia. Rimedia parzialmente su Rogerio, ma ha tanti dettagli da limare.

Laurini 6 – La posizione tra le linee di Sensi lo fa soffrire e, per limitarlo, finisce col farsi ammonire dopo appena otto minuti. Frenato, ha comunque il merito di murare Bourabia a colpo sicuro.

Milenkovic 6 – Il migliore della retroguardia, regge bene l’urto della difesa neroverde e, superato lo spavento iniziale riguardante la questione VAR, gioca una partita onesta e senza sbavature.

Pezzella 5 – Non riesce a tenere in riga i suoi e lì dietro si soffre parecchio. Fa fatica a gestire il possesso dal basso ed è parte attiva nella rete di Berardi, deviando in modo beffardo la sfera. Opaco.

Biraghi 5 – Soffre tantissimo dalla sua parte e non riesce mai ad alzarsi sulla linea dei centrocampisti per rendersi pericoloso. Gli avversari sfruttano sempre alcuni suoi errori di posizione e questa situazione non giova affatto alla squadra.

Dabo 6 – È chiaro che Montella non gli chieda solo di interdire ma anche di proporsi. Lo fa, ed anche coi tempi giusti, senza però trovare la libertà di insaccare. In mezzo al campo si fa valere, senza dominare e senza soccombere.

Fernandes 5,5 – Gara anonima intervallata da qualche verticalizzazione estemporanea: fa poco per farsi notare ma, paradossalmente, in mezzo è l’unico a mostrare flebili tentativi di rivalsa.

Veretout 5 – La giornata parte male con l’evidente sofferenza sua e dei suoi compagni di reparto al cospetto del dinamismo neroverde. Ha l’occasione di rifarsi con la specialità della casa ma Consigli lo ipnotizza dal dischetto. Giornata da dimenticare.

Chiesa 6,5 – Cerca di dare una scossa ai suoi dialogando nello stretto e proiettandosi sul lungo, senza esito. Porta anche a casa un rigore dopo una sbracciata con Peluso, ma Veretout non sfrutta. Mai domo, Demiral lo limita tantissimo.

Muriel 5,5 – Ha voglia di fare e lo si evince dal fatto che stia costantemente ad invogliare i suoi a “svegliarsi” e ad alzare il ritmo. Nessuno lo segue, se non Chiesa, e la sua partita si riduce a qualche scialbo tentativo di far male alla difesa avversaria. Solo.

Mirallas 5 – Totalmente ai margini della manovra, alla mezz’ora può esser protagonista di un contropiede interessante ma gestisce nel modo peggiore la situazione. Poco voglioso e fuori contesto, Montella lo sostituisce a inizio ripresa.

Gerson 5,5 – È chiamato a dare una scossa alla squadra e, per quanto la situazione sia complicata, riesce a fare meglio di Mirallas pur con caratteristiche diverse: tende a stringersi, e almeno offre sempre una soluzione in più ai compagni. Disponibile.

Beloko 5,5 – Classe 2000 di belle speranze, ha visibilmente il fisico per gestire la categoria ma pecca chiaramente di esperienza. Con grinta e poco fosforo prova a mettersi in mostra senza risultare utile alla causa.

Simeone 6 – Entra per l’assalto finale ma, oltre ad avere a disposizione poco tempo, ha in Chiesa l’unica fonte di rifornimento. Troppo poco per poter essere incisivo in una serata del genere.

Pagelle a cura di Francesco Quaranta

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sassuolo

Consigli 7 – Altro rigore parato che vale l’imbattibilità e un paio di interventi importanti e stilisticamente pregevoli. Sicuro anche nelle uscite.

Demiral 7 – Nella ripresa innesca un duello interessante con Chiesa, dove il turco spesso ha la meglio, mettendoci fisico fisico e rapidità con chiusure pressoché perfette. Gli viene annullato un goal per questione di millimetri.

Peluso 6 – È vero che causa il rigore facendo fallo su Chiesa, però per il resto chiude una partita con solo quella sbavatura, che per sua fortuna non pregiudica il risultato. Era diffidato, salterà il Frosinone in quanto ammonito.

Ferrari 6,5 – Anche dal suo lato non si passa. Meno impegnato di Demiral, ma non meno sicuro e pulito negli interventi.

Lirola 6,5 – Uno stantuffo, sembra instancabile. Sulla sua fascia la Fiorentina non copre benissimo e lui sfrutta gli spazi. Mette diversi cross, e per poco uno di questi non vale l’assist per Demiral. In difesa non soffre particolarmente, anche grazie alla buona guardia del turco.

Magnanelli 6,5 – Pulito in fase di interdizione, non sbaglia quasi mai quando è chiamato ad impostare.

Bourabia 6,5 – Svaria maggiormente rispetto a Magnanelli, anche lui corre pochi pericoli, inserendosi anche per cercare il goal, che gli viene negato in un’occasione da un buon intervento in scivolata di un avversario.

Rogerio 6 – Anche per lui gara sufficiente, spinge per tutto il match senza tuttavia lasciare spazi in difesa. Tuttavia, mezzo voto in meno per un goal sbagliato in maniera piuttosto clamorosa, facendo vedere che di mestiere non fa l’attaccante.

Sensi 7 – Tra i migliori in campo, gioca ancora da trequartista ma svaria su tutto il fronte d’attacco, non dando mai punti di riferimento e mostrando tutte le sue qualità tecniche. Scambia bene coi compagni e restituisce il favore a Berardi, che gli aveva fatto l’assist a Udine, per il goal che vale la partita. Esce nella ripresa per Duncan.

Berardi 7 – Finale di stagione decisamente positivo per lui. Con Sensi si intende alla perfezione e crea i giusti spazi per le sovrapposizioni di Lirola. Fa salire bene la squadra e perde pochi palloni. Sua la rete che regala la vittoria, e la salvezza pressoché matematica, agli emiliani. Sostituito nel recupero da Matri.

Babacar 6 – Uno come lui dovrebbe pungere di più, perché effettivamente non si vede quasi mai. Però non è assolutamente negativo, agendo di sponda e entrando bene nelle dinamiche con diversi movimenti in favore dei compagni. Manca tuttavia la cattiveria in area. Esce per Boga nel secondo tempo.

Boga 5,5 – Gioca circa 25′; non tanto, ma in questo lasso di tempo non si nota quasi mai. Il suo ingresso non porta particolare qualità all’attacco nero-verde.

Duncan sv

Matri sv

A cura di Niccolò Villani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy