Pagelle Fiorentina – Milan 0-1: Calhanoglu per lo sprint europeo rossonero! – Voti Fantacalcio

Pagelle Fiorentina – Milan 0-1: Calhanoglu per lo sprint europeo rossonero! – Voti Fantacalcio

Un gol del fantasista turco permette ai rossoneri di battere la Fiorentina e prendere tre punti fondamentali in chiave Europa

di Voti Fantamagazine

Basta un goal di Calhanoglu per consentire al Milan di Rino Gattuso di espugnare lo stadio Artemio Franchi di Firenze. Padroni di casa protagonisti di un primo tempo ai limiti dell’arrendevole, con i rossoneri che ne approfittano per portarsi in vantaggio. Un secondo tempo più equilibrato non basta alla squadra di Vincenzo Montella, costretta a rimandare nuovamente l’appuntamento con i tre punti. Solo panchina per il ‘Cholito’ Simeone, ancora a secco Piatek.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Fiorentina

Lafont 6.5 – Nessun prodigio, ma più di un buon intervento consentono all’estremo difensore francese di portare il proprio voto mezzo punto al di sopra della sufficienza. Incolpevole in occasione del goal.

Laurini 5.5 – Chiamato spesso e volentieri a chiudere diagonali ad alto coefficiente di difficoltà e ad intervenire in situazioni di gioco molto delicate, non sfigura nel complesso, ma commette un paio di leggerezze che sarebbero potute costare davvero caro ai suoi. Emblematica, in tal senso, la disattenzione che ha portato al tentativo di Suso a pochi passi dalla porta, nel cuore del primo tempo.

Hugo 6.5 – Partita condotta con diligenza e con pochissime sbavature evidenti. La coppia di centrali messa in campo dalla Viola funziona e le difficoltà riscontrate da Piatek e Cutrone ne testimoniano indiscutibilmente l’efficacia.

Milenkovic 6.5 – Giudizio analogo a quello del compagno di reparto, rispetto al quale, probabilmente, dimostra maggiore sicurezza quando si tratta di gestire il gioco in fase di possesso.

Biraghi 5 – In proiezione offensiva, il Milan insiste ripetutamente dalle sue parti: supportato non al meglio dagli altri membri della catena di sinistra dei Viola, fatica decisamente troppo per poter ambire ad un voto vicino alla sufficienza.

Fernandes 5 – Schierato centrale davanti alla difesa, delude sia in fase di impostazione che come filtro contro le sortite offensive rossonere. Tackles e duelli aerei vinti si contano agevolmente sulle dita di una mano. Giornata decisamente no per il brasiliano, al quale tocca farsi carico di qualche responsabilità anche in occasione dell’inserimento che ha portato al goal di Calhanoglu.

Dabo 5 – E’ dalle sue parti che il Milan predilige affondare il colpo, ma il suo apporto in fase di copertura non arriva sempre puntuale come si sarebbe potuto auspicare. Carente, per caratteristiche, anche quando si tratta di dover giocare il pallone.

Benassi 5 – Non si mette in mostra per i suoi consueti inserimenti, né per la qualità che lo dovrebbe rendere un elemento di spicco nel centrocampo schierato stasera da Vincenzo Montella. Rischia la frittata quando a centrocampo perde un pallone sanguinoso a dieci minuti dalla fine. Prestazione a dir poco opaca.

Muriel 5 – La punizione calciata alle stelle al quarto d’ora è lo specchio della partita condotta dal colombiano. Non hanno bisogno di commento gli zero dribbling riusciti nel primo tempo. L’ombra di se stesso.

Chiesa 6 – Inizia la partita nel peggiore dei modi: non salta l’uomo, non arriva mai al tiro e i cross che partono dai suoi piedi non vanno mai a segno. Nella ripresa cambia in parte registro, risultando l’unico dei suoi capace di iniziative in grado di far male alla retroguardia avversaria.

Mirallas 5 – Criticare l’attacco viola di quest’oggi è un po’ come sparare sulla croce rossa. Anche l’ex Everton, al pari dei colleghi di reparto, conduce un match nel complesso anonimo e con pochi acuti. Spreca con una conclusione troppo centrale una buona occasione capitatagli nel cuore del secondo tempo. Bocciato.

Vlahovic 6 – Entra per dare la scossa ai suoi e si mette immediatamente in mostra con una buona iniziativa personale, portata a termine con un destro che si spegne alla destra di Donnarumma. Classe 2000, da premiare per la buona personalità messa in mostra.

Gerson 6 – Serve qualità più qualità in mezzo al campo, ma il suo apporto non è dei migliori per intensità e incisività. Riesce comunque a non sfigurare in un contesto certamente non semplice.

Norgaard S.V.

Pagelle a cura di Marcello Pelosi

PAGELLE MILAN

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Milan

Donnarumma 6 – Ordinaria amministrazione tra i pali, ritrova il clean sheet che addirittura mancava da inizio marzo. Non è chiamato a interventi particolarmente difficili.

Abate 6.5 – A volte ruvido ma sempre deciso e pulito quando è chiamato in causa. Affidabile.

Musacchio 6 – Non è costretto agli straordinari, non commette particolari errori e la sua serata è più tranquilla del previsto.

Romagnoli 6 – Guida per la centocinquantesima volta la difesa rossonera. Ordinato e sempre attento, nonostante non sia molto sollecitato non sfigura.

Rodriguez 6 – Qualche buona iniziativa nel primo tempo, nella ripresa si concentra nel difendere il vantaggio. Sufficiente.

Kessié 6 – Qualche giocata sbagliata di troppo, soprattutto nel primo tempo, ma il suo lavoro è prezioso per la compagine rossonera.

Bakayoko 6.5 – Dopo aver fatto tanto parlare di sé negli ultimi giorni ha saputo rispondere sul campo alle critiche con una bella prestazione. Prezioso soprattutto in fase di interdizione, intelligente nel sapersi opporre agli avversari al momento giusto.

Calhanoglu 7 – Finalmente convincente anche da mezzala, posizione in cui è riuscito a dare qualità alla manovra e a trovare di testa la rete decisiva. Quando vede la Fiorentina si scatena, quello di oggi è il terzo gol ai toscani su quattro partite.

Suso 6.5 – Non è il miglior Suso ma tra luci e ombre riesce a mettere il suo zampino sul match con l’assist per Calhanoglu.

Piatek 5.5 – L’impegno non è mancato ma anche oggi non è stato messo nelle condizioni di far bene. Un attaccante vive per il gol e ormai da qualche tempo non è adeguatamente innescato: a farne le spese è soprattutto lui.

Borini 5.5 – Non una grandissima partita, nonostante corra molto non riesce a incidere sulla gara in maniera concreta. Insufficiente.

Cutrone 6 – Il contesto di gara non lo favorisce, sfiora anche il gol ma è risultato oggettivamente difficile fare di più.

Castillejo sv

Laxalt sv

Pagelle a cura di Ciro Brancone

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy