Pagelle Chievo – Genoa 0-1: ancora Laxalt porta 3 punti al Grifone! – Voti Fantacalcio

Pagelle Chievo – Genoa 0-1: ancora Laxalt porta 3 punti al Grifone! – Voti Fantacalcio

Seconda vittoria consecutiva del Genoa con il secondo gol nel finale di partita di Laxalt.

di Voti Fantamagazine

Nel pomeriggio del Bentegodi, Chievo e Genoa danni vita ad un incontro senza troppi acuti, se non quello del goal finale di Laxalt che lancia i rossoblu verso un finale di stagione tranquillo. Il match, dopo essere stato stantio ed equilibrato, si chiude con il goal dell’uruguaiano nel recupero. Il Chievo invece incappa nella quarta sconfitta consecutiva, ma rimane comunque a distanza di sicurezza dagli avversari nella lotta salvezza.

PAGELLE CHIEVO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Chievo

Sorrentino 6 – A fine primo tempo i suoi guantoni sono ancora lindi e puliti, l’unica occasione del Genoa viene annullata per fuorigioco. L’andazzo non cambia nella seconda frazione, ma non conclude la partita con la porta inviolata visto che Laxalt sblocca il match a pochi minuti dal termine.

De Paoli 5,5 – Il giovane terzino del Chievo tocca molti palloni e si propone con più continuità rispetto alla sua controparte sulla fascia opposta. Nel secondo tempo soffre le continue folate di Laxalt.

Bani 6,5 – Mantiene la posizione e contrasta la torre Galabinov. Anche con Lapadula non soffre, agisce con scioltezza e senza eccessiva foga. Maturo.

Gamberini 6 – L’esperto centrale della squadra di Maran deve sostanzialmente mantenere la posizione e le distanze giuste dal suo compagno di reparto.

Gobbi 6 – Fornisce soluzioni di ripiego ai due centrali quando tentano di scardinare la compattezza degli ospiti. Peccato che sia molto impreciso, il suo gioco non aiuta la squadra. In fase difensiva, in compenso, è sempre puntuale.

Radovanovic 6 – Imposta, regola e detta i tempi dell’inizio della manovra. Ordina un match stantio in mezzo al campo, ma nulla di più.

Bastien 6 – Si vede molto poco quando i clivensi costruiscono le loro trame, ma è suo uno dei primi acuti della gara. Nel secondo tempo cresce ed entra maggiormente nell’orbita del gioco, senza mai incidere in maniera decisiva.

Giaccherini 5 – Mai al centro del gioco: è fuori condizione e poco propositivo. La situazione statica del match di oggi e i pochi suggerimenti non l’hanno sicuramente aiutato. Viene sostituito per permettere il ritorno in campo di Castro.

Birsa 5,5 – Svaria su tutto il fronte offensivo tentando di scovare un punto debole in cui poter agire senza pressioni. Bertolacci lo perseguita e non trova modo di dialogare con i compagni, anche se i cross più interessanti arrivano tutti da lui.

Inglese 5,5 – Riceve pochissimi palloni, arrivano pochi cross in area e, di conseguenza, la sua partita risulta scialba, anche perché viene stretto dalle precise marcature avversarie. Ci vorrà tempo prima di rivedere il migliore Inglese.

Meggiorni 5,5 – Va’ incontro alla squadra, aiuta con le sponde spalle alla porta, ma fatica eccessivamente a tener botta ai duelli individuali. I difensori, se aggressivi, sono sempre in vantaggio su di lui.

Castro 6 – Tanta foga al rientro in campo, rimedia un giallo dopo pochi minuti dal suo ingresso sul terreno del Bentegodi.

Pellissier 6 – Per lui vale lo stesso discorso fatto per Inglese: pochi cross, poche occasioni.

Gaudino s.v

Pagelle a cura di Riccardo Corsano

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Perin 6 – Inoperoso, il Chievo non lo impensierisce. Lui, comunque, è sempre sicuro su tutte le uscite.

Spolli 6 – Gioca aggressivo sugli anticipi ed è il responsabile della tenuta difensiva del baluardo rossoblu. Tiene al sicuro Perin e compagni su tutti i palloni alti.

Zukanovic 6 – Uno dei tanti ex della partita. Gli viene chiesto di trovare soluzioni in verticale in grado di superare la prima fase difensiva dei clivensi. Non trova spunti interessanti e grazie al match bloccato passa un pomeriggio tranquillo.

Biraschi 6,5 – Ottima spalla nel trio difensivo. Veloce nell’uno contro uno, copre tanti spazi: stringe, si muove molto e bene. In assenza di Izzo è promosso e conferma il suo buon campionato.

Pereira 6 – Si impegna senza mai strafare, deve ancora trovare l’affinità giusta con Rigoni e per questo non escono molti spunti degni di nota. Porta acqua al suo mulino grazie ad una fase difensiva pulita.

Bertolacci 6 – Nella posizione di mediano davanti alla difesa vengono alle luce le sue qualità come interditore. Chiude molto bene gli spazi ai limiti dell’area e agevola la squadra in tutta la fase difensiva collocandosi a protezione della parte centrale del campo.

Rigoni 6 – Aiuta molto nel pressing, ma viene poco coinvolto nel fraseggio. Si vede raramente anche nei pressi dell’area perché sono poche le proiezioni offensive dei Grifoni.

Hiljemark 6,5 – Lo svedese ha rivitalizzato parte del gioco mettendo a disposizione le sue qualità migliori: capacità di condurre l’azione palla al piede e una discreta presenza fisica. Tornerà utile ai Grifoni per consolidare i risultati da qui fino a fine campionato.

Laxalt 7 – Forse il più sollecitato in entrambe le fasi e sicuramente il giocatore che ha deciso il match. Nelle sue solite incursioni tenta di trovare la giocata vincente o a creare superiorità numerica. Insomma, oggi l’uruguaiano si è visto più del solito davanti, non demerita nella sua metà di campo e conferma quanto di buono visto con la Lazio con un altro goal decisivo.

Galabinov 6 – Primo tempo sufficiente, esce per delle noie muscolari da monitorare. La coppia complementare con Pandev funziona, soprattutto per aiutare la squadra ad alzare il baricentro.

Pandev 6 – Quando si parla di tenere la sfera ancorata a terra e permettere ai compagni di rifiatare e disporsi in campo, è ancora un attaccante più che utile. Nei primi minuti è nel vivo del gioco, poi lentamente scompare.

Lapadula 5,5 – I centrali del Chievo lo incastrano nella loro zona di competenza. Il tanto impegno non basta.

Lazovic 6,5 – Ingresso positivo per l’esterno serbo, con lui sulla destra c’è più brio e le iniziative sono più interessanti.

Bessa 6 – Entra in campo e aiuta a costruire una manovra più fluida.

Pagelle a cura di Riccardo Corsano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy