Pagelle Cagliari – Udinese 2-1: Ceppitelli regala una vittoria fondamentale al Cagliari – Voti Fantamagazine

Pagelle Cagliari – Udinese 2-1: Ceppitelli regala una vittoria fondamentale al Cagliari – Voti Fantamagazine

Pavoletti e Ceppitelli ribaltano l’iniziale vantaggio di Lasagna. Nona sconfitta consecutiva per l’Udinese.

di Voti Fantamagazine

Vittoria importantissima per il Cagliari, che vola momentaneamente a 5 punti dal terzultimo posto, inguaiando l’Udinese. I friulani passano in vantaggio dopo 15 minuti con Lasagna, che segna a porta vuota dopo un’ottima azione di Barak. Il Cagliari reagisce e trova il pareggio con Pavoletti, pronto a ribattere di testa una punizione di Cigarini finita sul palo. Nel finale di secondo tempo arriva il gol vittoria di Ceppitelli con un bel colpo di testa su corner di Cossu.

PAGELLE CAGLIARI

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Cagliari

Cragno 6 – Non può nulla sul gol di Lasagna, per il resto sabato pomeriggio tranquillo.

Pisacane 6 – In fase difensiva il migliore del terzetto sardo, districa con tranquillità qualsiasi situazione pericolosa.

Ceppitelli 6,5 – Primo tempo con qualche incertezza di troppo, dove sbaglia anche tanti lanci. Nel secondo ritrova le misure e segna un gol importantissimo per il Cagliari.

Castan 5,5 – 60 minuti in costante affanno su Lasagna, che gli fa vedere i sorci verdi sfuggendoli a destra e a manca. Con l’uscita dell’attaccante friulano passa un finale di partita in tranquillità.

Miangue 6 – Spinge tanto, anche se, come sempre, con molti cross sbagliati. Prova comunque sufficiente, esce per crampi.

Padoin 6,5 – Partita di sostanza per il “talismano”, che inizia mezzala e finisce esterno sinistro. Con Miangue la corsia di sinistra funziona bene.

Cigarini 6,5 – Torna Cigarini e il Cagliari torna alla vittoria, coincidenze? No. Da una sua splendida punizione finita sul palo nasce il primo gol, tutti i palloni passano dai suoi piedi. Cala alla distanza, ma rimane fondamentale.

Barella 6 – Solito agonismo e solita ammonizione stupida che gli farà perdere il match contro l’Inter. Avrebbe potuto sfruttare meglio alcuni tiri finiti in curva.

Faragò 5,5 – Rispetto al solito, spinge di meno e con cross meno insidiosi. Si preoccupa più della fase difensiva.

Sau 5,5 – L’impegno è massimo, torna spesso a centrocampo per dare una mano ai suoi compagni, ma sottoporta si vede poco e male. Non porta pericoli alla difesa friulana.

Pavoletti 6,5 – Come sempre segna in una delle poche occasioni create dalla squadra. Si vede poco, ma la sua fisicità serve come il pane per la squadra di Lopez.

Ionita 6 – Entra e si posiziona mezzala sinistra. Fa legna e aiuta la squadra a salire.

Cossu 6,5 – Da un suo corner nasce il gol vittoria di Ceppitelli. L’età avanza, il fiato diminuisce, ma i piedi rimangono quelli di sempre.

Ceter sv

A cura di Andrea Riefolo

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Udinese

Bizzarri 6 – Subisce due gol su cui non ha colpe e nelle uscite si fa trovare pronto. Per il resto non è molto impegnato.

Nuytinck 5,5 – Male per lui come per i compagni: troppo lezioso ed impreciso sia in copertura che in fase di disimpegno. Nel secondo tempo rischia anche l’autogol.

Danilo 5,5 – Il più esperto dei difensori friulani è vittima anche lui della troppa imprecisione di tutto il reparto. Perde troppi palloni in zone nevralgiche del campo e sbaglia chiusure che da lui non ci si aspetta.

Samir 5,5 – Tanto bravo ad uscire palla al piede dalla propria area, ma assolutamente da rivedere la fase difensiva per Samir in questa partita. Negli ultimi minuti l’arbitro lo grazia nonostante un bruttissimo intervento che travolge Sau e Barella insieme.

Stryger 6 – Non si arrende mai e spesso si rende pericoloso nell’area avversaria, ma in fase difensiva si lascia scavalcare troppo facilmente dalle palle di Cigarini.

Barak 7 – L’azione del momentaneo vantaggio non è solo una perla, ma è anche la fotografia della sua partita. Un lottatore al servizio dei compagni: migliore in campo per l’Udinese.

Balic 5,5 – Insicuro, quasi impaurito, il croato non riesce a scatenare le sue qualità perdendosi in errori da principiante. Un peccato perché era partito anche bene, ma serve maggiore maturità.

Fofana 6 – Prestazione sufficiente, ma non convincente per il centrocampista bianconero. Sbaglia poco o nulla in fase di copertura, ma in fase di disimpegno, d’impostazione e di sostegno alla manovra offensiva non riesce mai ad incidere come sa fare.

Adnan 6 – Come per il compagno dell’altra fascia si tratta di una partita a due facce. In avanti si propone spesso e spesso arriva al cross, ma dietro balla troppo.

Lasagna 7 – Ritorna lui in campo e l’Udinese ricomincia a costruire azioni offensive. Il suo gol e per trequarti di Barak, ma lui è bravo a rimanere lucido sottoporta e a mandarla in rete. Uno dei più pericolosi di oggi.

Maxi Lopez 5,5 – Tanto lavoro sporco, libera gli spazi per Lasagna, ma non è abbastanza per arrivare alla sufficienza. Da lui, con la sua esperienza, ci si aspetta un apporto maggiore alla manovra offensiva.

Jankto 5,5 – Entra per dare profondità e velocità alla manovra, ma si vede per circa dieci minuti, poi svanisce.

De Paul 5,5 – Messo in campo per la sua qualità e la sua fantasia non riesce però ad incidere e finisce quasi per diventare un peso.

Hallfredsson 6 – Deve dare densità al centrocampo al posto di un Balic sottotono. Lo fa bene, ma non può bastare se il resto della squadra si ferma.

A cura di Giovanni Sichel

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy