Pagelle Cagliari – Lazio 2-2: Immobile raggiunge il Cagliari in extremis – Pagelle Fantacalcio

Pagelle Cagliari – Lazio 2-2: Immobile raggiunge il Cagliari in extremis – Pagelle Fantacalcio

Cagliari per due volte in vantaggio con Pavoletti e Barella, viene raggiunto prima da un autogol di Ceppitelli, poi da Immobile

di Voti Fantamagazine
Immobile Lazio

Partita dalle tante emozioni, ha visto Cagliari e Lazio pareggiare per 2-2. Il Cagliari è il primo a passare in vantaggio con un gol da opportunista di Pavoletti, vantaggio che dura solo pochi minuti: su un calcio di punizione di Luis Alberto, Ceppitelli sbaglia il colpo di testa in tuffo causando un’autorete. Nel secondo tempo è sempre il Cagliari a passare in vantaggio con un rigore di Barella causato da un’ingenuità di Luiz Felipe. Il gol del pareggio arriva nei minuti di recupero con un eurogol di tacco di Immobile su assist di Felipe Anderson.

PAGELLE CAGLIARI

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Cagliari

Cragno 6 – Forse rimane troppo sulla linea in occasione dell’autogol di Ceppitelli, può poco sull’eurogol di Immobile.

Castan 6 – Controlla la sua zona sfruttando la partita sottotono degli attaccanti della Lazio.

Ceppitelli 5 – Tiene bene Immobile, non dando mai l’impressione di andare in difficoltà, ma l’autogol è imperdonabile.

Romagna 5,5 – Qualche disattenzione di troppo dietro, anche se è l’unico che prova a salire palla al piede. Non ancora il Romagna visto qualche mese fa.

Barella 7 – Nel ruolo di mediano, si sa, non si trova a meraviglia, e infatti inizia maluccio. Piano piano però prende in mano il gioco e trova addirittura il gol su rigore. Quando il gioco si fa duro, Barella c’è.

Ionita 5,5 – Uno dei pochi tiri in porta effettuati dal Cagliari è il suo, ma nonostante questo la sua prestazione non è pienamente sufficiente, una stagione con pochi alti e tanti bassi la sua.

Padoin 6 – Partita senza infamia e senza lode, mantiene la posizione senza mai strafare.

Miangue 6,5 – I cali di concentrazione rimangono, ma ha il merito di iniziare con una bella cavalcata l’azione che porta al gol Pavoletti.

Faragò 6 – Ha sulla sua fascia prima Lukaku poi F.Anderson, due ossi duri, Lukaku lo controlla bene, qualche difficoltà in più su Felipe.

Han 6,5 – Una zanzara che punge in continuazione la difesa biancoazzurra, sul gol di Pavoletti, è lui a prendere la traversa con un colpo di testa. Forse sbaglia un po’ troppi passaggi, ma glielo si può perdonare…

Pavoletti 7 – Non si vede tanto, ma ha il merito prima di trovarsi nel posto giusto al momento giusto sul suo gol, poi di guadagnarsi il rigore su una disattenzione di Luiz Felipe.

Deiola 6 – Rileva Ionita per dare un po’ di freschezza in più a centrocampo.

Farias sv

A cura di Andrea Riefolo

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Lazio

Strakosha 6,5 – Grandissima parata su Han, non può nulla contro il tocco fortunato di Pavoletti. Sempre pronto quando viene chiamato in causa dai suoi, mentre viene impegnato poco dagli avversari. Indeciso sull’uscita, aiuta Luiz Felipe a provocare il rigore su Pavoletti. Memore di ciò, è attentissimo quando lo stesso centrale brasiliano effettua un pericoloso retropassaggio di testa sul quale neutralizza Farias.

Radu 5,5 – Su cross di Padoin, chiude ottimamente rischiando l’autogol. Si fa sovrastare da Han, su cui serve il miracolo di Strakosha ma che non impedisce a Pavoletti di realizzare. Luis Alberto gli fornisce un grande assist ma non riesce ad arrivare sul pallone. A fine partita ferma Barella che altrimenti si sarebbe involato in contropiede, giallo per lui.

De Vrij 6,5 – Pulito come al solito, tenta di recuperare sul tocco di Pavoletti ma come il suo portiere non può nulla. Calmo, sempre pronto a mettere ordine, l’olandese è una sicurezza per i propri compagni di reparto. Esce al 76’ per Nani.

Luiz Felipe 5 – Nel primo tempo, partita tanto anonima quanto ordinata per il centrale brasiliano. Nel secondo tempo si fa notare con un doppio intervento in scivolata che ferma una pericolosa azione del Cagliari. Contiene ottimamente chiunque si avvicini dalle sue parti, ma immediatamente dopo provoca il rigore su Pavoletti. Pecca d’inesperienza ed rischiando la frittata al 88’ con un retropassaggio su cui Strakosha neutralizza Farias. Peccato, perché il giocatore c’è e non si perde, ottime chiusure.

Lukaku 6 – Buona prestazione fino al gol, la fascia sinistra è di dominio dall’ex Anderlecht che poi si spegne un po’, ma risponde presente in ogni situazione, offensiva e difensiva, in cui viene chiamato in causa. Esce al 64’ per Felipe Anderson.

Lulic 6,5 – Capitano vero, incita, si sacrifica, recupera e si propone con generosità anche in zona gol. Manca solo di un po’ di cattiveria davanti a Cragno. Ammonito sul finire del primo tempo per fallo tattico su Ionita, pronto ad una pericolosa ripartenza della propria squadra.

Lucas Leiva 6,5 – Grande eleganza, da il la a molte ripartenze e azioni della sua squadra. Suo il cross pennellato per Lulic che disturbato manca il tocco verso la porta difesa da Cragno. Si butta in area e provoca l’autogol del capitano del Cagliari, Ceppitelli. Da quel momento è gladiatorio, abbina alla consueta qualità una grande quantità. Si fa ammonire su un ottima azione a centrocampo di Han.

Parolo 6 – Partita anonima, non si vede né in fase di ripiego, né si inserisce come suo solito. Senza infamia e senza lode per la mezzala di Gallarate. Sostituito al 64’ per Milinkovic-Savic.

Basta 5 – Si perde Miangue sull’azione che porta al gol del Cagliari. Molto impreciso, sia prima che dopo il gol del Cagliari, ma è uno sbiadito ricordo del terzino a tutto campo ammirato prima dell’infortunio. Complice con Luiz Felipe sul rigore assegnato al Cagliari, colpevole di aver impegnato il centrale brasiliano con un retropassaggio killer.

Luis Alberto 6 – Parte subito forte, incanta con colpi di gran classe, recupera qualche pallone ed è il primo a rendersi pericoloso con un tiro insidioso che finisce di poco a lato. Cerca il compagno con una gran cross di punizione e trova Ceppitelli, ma va bene lo stesso. Nel secondo tempo esce dal gioco, non riuscendo più ad incidere come prima.

Immobile 7 – Il capocannoniere del campionato fa fatica ad entrare in partita, ma al 20’ cambia per la seconda volta le scarpette, si batte e reclama un rigore al 27’ (forse legittimamente) per cui si fa ammonire per proteste. Da quel momento partita imprecisa e nervosa per il Ciro Nazionale, che però non manca di battersi come un leone. E alla fine il colpo dello scorpione, in cui c’è tutto: classe, senso del gol e… si, fortuna!

Milinkovic-Savic 5,5 – Non fa in tempo ad entrare e il Cagliari passa in vantaggio. Si propone con la sua solita classe ed autorevolezza, ma non riesce mai ad incidere.

Felipe Anderson 6,5 – Si fa vedere, tanto movimento e prova a far segnare Immobile, che però non è deciso nel colpo di testa. Porta a casa tanti errori, un tiro che probabilmente fa finire il pallone nei parcheggi della Sardegna Arena, ma anche una percussione su cui Nani non la mette dentro e l’assist, finalmente, per il capolavoro di Immobile.

Nani 5 – Entra per confondere e scardinare il pullman che il Cagliari posiziona davanti al proprio portiere ed è subito incisivo, ma sbatte contro un ottimo Cagliari e dei compagni non in giornata. Sulla grande accelerazione di Felipe Anderson, sbaglia il gol del pareggio.

A cura di Claudio Podda

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy