Pagelle Cagliari – Genoa 2 – 3: Il Genoa vince, crisi nera per il Cagliari – Voti Fantacalcio

Pagelle Cagliari – Genoa 2 – 3: Il Genoa vince, crisi nera per il Cagliari – Voti Fantacalcio

Gol e spettacolo in Sardegna. Apre Galabinov, raddoppia Taarabt, accorcia le distanze Pavoletti al primo gol con il Cagliari. Nel finale gol di Rigoni e Joao Pedro su rigore.

di Voti Fantamagazine

Quarta sconfitta consecutiva per il Cagliari, che esce fra i fischi della Sardegna Arena, contro un Genoa abile a sfruttare gli svarioni della difesa rossoblu. Apre le danze Galabinov su assist di Taarabt, poco dopo raddoppia lo stesso Taarabt dopo un bel duetto con Rigoni. Nel secondo tempo Pavoletti accorcia le distanze con un bel colpo di testa, ma il Genoa segna il terzo gol con un colpo di testa di Rigoni in mischia. Il Cagliari si riavvicina al Genoa grazie ad un rigore trasformato da Joao Pedro, ma sarà la squadra di Juric a rendersi più pericolosa in contropiede. Il Genoa vince un’importante vittoria in ottica salvezza.

PAGELLE CAGLIARI

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Cagliari

Cragno 6,5 – Non può nulla sui due gol, salva come può la squadra sarda sugli altri tiri genoani, esce per infortunio.

Padoin 5,5 – Doppiamente adattato in un ruolo non suo, fa quel che può, che ovviamente è poco. In ogni caso meglio del resto della difesa.

Pisacane 5 – Naufraga con il resto della difesa, non riesce a mettere pezze sugli errori dei suoi compagni di squadra.

Romagna 4,5 – Galabinov col suo fisico fa quel che vuole, errori sia sul primo, che sul secondo gol. Soffre per tutta la partita.

Van der Wiel 4 – Partita imbarazzante del terzino olandese, completamente fuori forma, sbaglia tutto quello che si potrebbe sbagliare. La colpa, però, non è solo sua, ma anche di chi lo ha messo in campo.

Cigarini 5 – Probabilmente sono più i passaggi sbagliati che quelli fatti bene, tante troppe palle perse. Finisce in riserva, da lui ci si aspetterebbe molto di più.

Barella 6 – Mette tutto quello che ha, alla fine oggi era l’unico a tenere alto il centrocampo. Non può sempre fare tutto lui.

Ionita 5 – Irriconoscibile, forse stanco dal doppio impegno con la nazionale. Perde il pallone da cui nasce il primo gol del Genoa, non entra mai in partita.

Joao Pedro 6 – Si accende a tratti, ma sembra l’unico a potersi inventare qualcosa in una squadra priva di idee. Segna il terzo gol in campionato su rigore.

Farias 5 – A volte ci si chiede se è in campo o no, avrebbe dovuto sapccare il mondo, invece fa solo tanta confusione. Poteva salvare la partita, ma spara su Perin.

Pavoletti 6 – Si sbatte contro i difensori genoani con pochi risultati. Ha però il merito di riaprire la partita con un bel colpo di testa.

Faragò 6,5 – Nel secondo tempo si vede la differenza col suo dirimpettaio Van der Wiel, suo il cross per Pavoletti, spinta costante.

Rafael 6,5 – Entra per l’infortunato Cragno ed evita il quarto gol del Genoa per ben due volte.

Sau 5,5 – Ha 20 minuti scarsi per farsi notare, ma non lascia traccia di sé.

A cura di Andrea Riefolo

PAGELLE GENOA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Perin 6 – Si fa trovare pronto quando il Cagliari tenta di disinnescare la retroguardia del Grifone. Può ben poco su entrambi i goal.

Izzo 5,5 – Torna dopo 6 mesi di squalifica e nel primo tempo non viene mai impensierito, ma alla prima occasione, nella ripresa, si fa superare da Pavoletti che svetta di testa firmando il vantaggio.

Rossettini 6 – I suoi primi 45 minuti autoritari, nella ripresa il Cagliari si fa più coraggioso e comincia a tentennare con le sortite dei rossoblu.

Zukanovic 6 – Prestazione silenziosa, nel primo tempo non viene mai messo in apprensione dato che a causa della presenza di Van der Wiel il Cagliari non attacca mai dalle sue parti. Non cambia molto l’andazzo nel secondo tempo, anche se il cross che porta al vantaggio viene dalla sua zona di competenza.

Rosi 6 – Giocatore scolastico: Juric gli ha assegnato dei compiti, li svolge senza strafare, ma senza neanche eccellere. Rigoni gli nega la gioia del goal che avrebbe inevitabilmente incrementato il voto in pagella.

Veloso 6 – Oggi funge principalmente da frangiflutti davanti alla retroguardia. È più importante il suo contributo in fase difensiva che in costruzione, dato che recupera molti palloni.

Rigoni 7 – Torna titolare con grande stile. È brillante e funzionale al gioco di Juric, l’ago della bilancia dei suoi. L’assist di tacco per Taarabt e il goal fortunoso fanno da cornice ad una grande prestazione.

Bertolacci 5,5 – Partita in cui non si vede molto, e forse è un bene, dato che entra al centro del gioco solamente nell’occasione in cui compie falli, talvolta superflui.

Laxalt 6,5 – Oggi torna ai livelli dell’anno scorso: corre, corre e ancora corre, ma accompagna anche l’azione quando il gioco glielo impone e si fa pericoloso a pochi minuti dalla fine. Unica pecca il rinvio maldestro che causa il rigore e in gioco il Cagliari fino alla fine.

Taarabt 7,5 – Propizia con un laser pass al millimetro il primo goal del Grifone. Affina l’intesa con Galabinov, innescandolo più volte in modo velenoso. L’azione in cui realizza il suo goal, un destro chirurgico da fuori area, riassume il suo primo tempo sontuoso. Cala fisicamente nel secondo tempo, ma i suoi lampi incidono sul risultato del match.

Galabinov 7 – Attacca con decisione la profondità concessa dalla difesa del Cagliari e segna con freddezza il primo goal davanti a Cragno. Su un inserimento simile, permette al Genoa di creare l’azione del secondo goal.
Fa da riferimento aereo nel corso della partita a tutta la squadra. Torre.

Ricci 6 – Entra al posto di Taarabt, i passaggi proposti in appoggio alla squadra sono intelligenti e precisi.

Omeonga sv

Brlek sv

A cura di Riccardo Corsano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy