Pagelle Bologna – Genoa 1-1: La rinascita di Destro non basta al Bologna – Voti Fantacalcio

Pagelle Bologna – Genoa 1-1: La rinascita di Destro non basta al Bologna – Voti Fantacalcio

Un punto per parte nell’incontro del Dall’Ara

di Voti Fantamagazine
Destro

Termina con un pareggio il lunch match della ventitreesima giornata. Il Bologna scappa via con Mattia Destro, ma i felsinei vengono raggiunti dopo poco con il primo sigillo italiano del centrocampista danese Lerager. I padroni di casa raggiungono l’Empoli, gli ospiti mantengono sette punti di vantaggio dalla zona retrocessione.

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Bologna

Skorupski 6,5 – Ci mette i guantoni su Sanabria nel primo tempo, vola sul colpo di testa di Kouamè nella ripresa. Nulla può sulla zuccata di Lerager. Prestazione ampiamente sufficiente per il portiere polacco.

Mbaye 5,5 – Terzino praticamente bloccato, ha il compito di mettere un freno alle incursioni di Kouamè. Il duello viene vinto dall’attaccante del Genoa che è abile a sgusciare tra le linee e a cercare in più di un’occasione l’imbucata per i compagni.

Danilo 6 – Gara di ordinaria amministrazione in fase difensiva, nel finale si traveste da goleador sfiorando per due volte il goal del 2-1: l’urlo in gola viene strozzato prima dalla traversa e poi da un miracoloso Radu.

Gonzalez 5 – Si perde Lerager nell’occasione del pareggio genoano: in generale non offre molte garanzie rispetto al compagno di reparto. Anche nei contrasti aerei, spesso, non ne esce vincitore.

Mattiello 6 – Gara relativamente sufficiente: non soffre le avanzate di Lazovic, ma nemmeno si propone per trovare una soluzione o lavorare nelle catene con Soriano ed Edera.

Poli 7 – Ha il merito di servire un’ottima verticalizzazione che Destro sfrutta siglando la sua prima rete in questa stagione. Uomo ovunque, abbina, oltre alla solita quantità, anche tanta qualità in alcuni fraseggi. Esce stremato.

Pulgar 5,5 – Bene sui calci piazzati, in generale però lascia molto spazio alle incursioni avversarie. Praterie che però non vengono sfruttate al meglio da Kouamè e Sanabria.

Soriano 6 – Ha il vantaggio di avere una posizione di difficile lettura per la formazione ospite: tuttavia pecca di personalità e non riesce a sfruttare questo vantaggio a proprio favore. Nel finale sfiora il goal con una voleé mancina che termina di poco alta sopra la traversa.

Palacio 6 – Si carica il Bologna sulle spalle. Lotta come un leone, è molto generoso. Rischia persino la doppia ammonizione con un fallo simile per cui gli è stato inflitto il giallo. Mezzo voto in meno per la scarsa lucidità nei momenti clou, come la sponda troppo arretrata per Soriano.

Destro 6,5 – Prima rete in campionato per l’attaccante rossoblu. Sfrutta la verticalizzazione al bacio di Poli, giocando sulla disattenzione difensiva del Genoa. Più carico e determinato rispetto ad altre circostanze: il goal potrebbe essere la medicina di una stagione tormentata.

Edera 6 – Impegna severamente Radu ad inizio ripresa: è una scheggia impazzita tra le maglie della difesa ligure. Tuttavia, si spegne con il proseguire dell’incontro.

Santander 6 – Guida la carica, soprattutto nel finale quando il Bologna guadagna molti corner e sfrutta la sua prorompente fisicità.

Sansone 6 – Un po’ meno vivace rispetto ad Edera, ha il merito di guadagnare però corner e punizioni con cui il Bologna effettua il forcing finale senza particolare fortuna.

Dzemaili 5,5 – Entra per uno stremato Poli. Molto nervoso, non riesce, però, a dare quel quid in più alla manovra rossoblu.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Radu 6 – Destro lo castiga, è vero, ma lui ci mette abbondantemente del suo uscendo ”a farfalle”. Insicuro anche in altre circostanze, si riscatta parzialmente chiudendo la porta in faccia a Danilo.

Biraschi 6 – Si limita a contenere, coprendo bene le spalle a Lazovic sulla catena di destra. Rude quanto basta negli interventi.

Gunter 5 – Soffre la fisicità delle prime punte bolognesi, concedendo qualche spazio di troppo. Tra i difensori è quello che va in apnea con maggiore facilità.

Zukanovic 6 – Non brilla più di tanto, ma svolge il compitino che permette al Genoa di portare a casa il punto. E questo è quello che conta.

Criscito 6,5 – Apporto indiscutibile in termini di quantità ed esperienza, Edera si ritrova davanti un muro pressochè invalicabile.

Veloso 6 Come al solito ci mette l’anima, sacrificandosi su tutti i palloni. Esce stremato.

Radovanovic 6 – Pulito e preciso, rischia poco in cabina di regia e rende la vita difficile a Pulgar.

Lerager 6,5 – Natale è passato da un pezzo, ma Gonzalez gli fa un bel regalo in area di rigore e lui colpisce senza pietà.

Lazovic 6 – Spina nel fianco costante sulla destra, cerca e trova l’episodio determinante per il pari ligure. E se con Prandelli iniziano ad arrivare anche i bonus…

Sanabria 6,5 – Non dispiace affatto: decisamente frizzantino nella prima parte del match, scalda per primo i guantoni di Skorupski. Poi cala fisicamente.

Kouamè 6 – Vederlo così decentrato è davvero un peccato. Si muove molto, aiuta i compagni sull’esterno e alla fine strappa la sufficienza anche senza far gol.

Bessa s.v.

Pedro Pereira s.v.

Giu. Pezzella s.v.

A cura di Claudio Cutuli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy