Le Pagelle di Palermo-Verona 3-2, i rosanero restano in Serie A

Le Pagelle di Palermo-Verona 3-2, i rosanero restano in Serie A

Partita per cuori forti, 5 gol, 2 espulsioni, tante emozioni. Alla fine è festa a Palermo

Alla fine il Palermo ce l’ha fatta, batte 3-2 il Verona nell’ultima di campionato e ottiene la salvezza condannando il Carpi. Partita combattuta con Vazquez Maresca e Gilardino, uomini simbolo di questa squadra, decisivi. Così come Sorrentino che salva un paio di volte prima di cedere sotto i colpi di Viviani e Pisano. Espulsi Wzokel e Morganella.

PAGELLE FANTAMAGAZINE PALERMO

Sorrentino 7,5 – Gli occhi della tigre. Nel primo tempo compie un paio di miracoli che tengono a galla il Palermo.

Morganella 5 – Tiene tanto ai colori rosanero e lo dimostra sino all’ingenua espulsione.

Gonzalez 5 – Svarioni a raffica, finisce il campionato come l’aveva iniziato. Distratto.

Cionek 7 – Prestazione maiuscola. Inizia sbagliando qualcosina, nel secondo tempo sale in cattedra lanciando persino l’azione del terzo gol.

Andelkovic 6,5 – Concertato su ogni pallone rispedisce al mittente ogni pericolo.

Rispoli 7 – Motorino inesauribile, cuore oltre l’ ostacolo e raffica di cross.

Hiljemark 6 – Quantità di corsa apprezzabile, mette però poca qualità.

Trajkovski 5 – Conferma di non essere ne carne né pesce.

Maresca 7,5 – Da fuori rosa a salvatore della patria. Mvp nella partita decisiva. Onore a lui.

Vazquez 7 – Prestazione maiuscola. Anche se limitato dai problemi fisici è lui a dare ripetute scosse alla squadra. Regala un gol e gli ultimi tunnel ai suoi tifosi.

Gilardino 7 – Inizia in sordina poi contribuisce alla salvezza col decimo gol stagionale.

Jajalo s.v.

Lazaar 6 – Contiene e riparte.

 

PAGELLE FANTAMAGAZINE VERONA

Gollini 5 – Non parliamo di vere e proprie papere ma l’impressione è che sui primi due gol del Palermo forse qualcosa in più si poteva fare.

Pisano E. 6 – Benino nel primo tempo, cala nella ripresa. Ha il merito di riaprire la gara nei minuti finali con la specialità della casa.

Bianchetti 5 – Dopo un buon primo tempo, cala vistosamente nella ripresa facendosi prima anticipare da Maresca in occasione del secondo gol, poi perdendosi Gialardino nel terzo gol che chiude la gara.

Helander 6 – Il migliore dei suoi dietro anche se pesa un probabile mani su Vazquez nel primo tempo.

Emanuelson 4,5 – Non si vede mai! Inspiegabile come faccia a rimanere in campo per tutti e 90 i minuti. Dalla sua parte Rispoli fa quello che vuole.

Wszolek 4,5 – Per i primi 25 minuti è tra i più pericolosi dei suoi, decide però di chiudere anticipatamente il suo campionato azzuffandosi con Morganella.

Viviani 7 – Tocca un numero impressionante di palloni e li gestisce sempre in maniera ordinata. Ottimo tiro sul gol del momentaneo pareggio, assist per Pisano. Difficile chiedergli di più.

Marrone 5 – Discreto in fase di interdizione, meno in quella di costruzione. Cala vistosamente (come tutto il Verona) nella ripresa.

Ionita 5 – Meno brillante del solito oggi il centrocampista Moldavo non riesce proprio a lasciare il segno.

Siligardi 5,5 – La volontà c’è, la mira un po’ meno. Cala anche lui nella ripresa nella ripresa.

Pazzini 6 – Costante punto di riferimento per la squadra, un miracolo di Sorrentino gli nega il gol capolavoro.

Romulo 5,5 – buon approccio alla gara con l’assist immediato per il pareggio di Viviani. Poi, poco o nulla.

Furman 6 – Entra al 71esimo a gara ormai chiusa. Ci mette buona volontà.

Checcin sv

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy