Le Pagelle di Juventus-Sampdoria 5-0, Dybala mattatore nella festa scudetto

Le Pagelle di Juventus-Sampdoria 5-0, Dybala mattatore nella festa scudetto

Vittoria pirotecnica per 5-0 della Juventus, a segno Evra, Chiellini, Bonucci e Dybala con una doppietta.

La Juventus regala ai suoi tifosi una vittoria nell’ultima partita di campionato. Protagonista assoluto Dybala che con con un assist e due gol ha deliziato il pubblico presente allo Stadium. Evra porta subito la Juventuns in vantaggio su assist del 21 argentino da calcio di punizione. Skriniar stende in area Mandzukic e l’arbitro, dopo aver espulso il sampdoriano, concede il rigore. Dal dischetto Dybala non sbaglia. La Joja trova il terzo gol per i bianconeri nel finale di primo tempo, mandando così le squadre all’intervallo sul 3-0. Nella ripresa prima segna Chiellini con un tiro da fuori che si insacca all’incrocio dei pali, poi Bonucci chiude definitivamente i conti su assist di Morata. La Juve vince, e convince, per 5-0 contro una malcapitata Sampdoria.

PAGELLE FANTAMAGAZINE JUVENTUS

Neto 6 – Si fa trovare pronto nel primo tempo sull’unico tiro nello specchio di Alvarez e nel secondo sul corner velenoso sempre dell’argentino blucerchiato.

Barzagli 6,5 – Oggi schierato al centro della difesa, l’inedita posizione non lo mette in difficoltà, anzi, esalta le sue caratteristiche.

Bonucci 7 – Allegri gli affida il centrodestra che gli permette di essere ancora più utile del solito nel giro palla in fase di possesso. Entra nel tabellino con il gol del 5 a 0.

Chiellini 6,5 – Irruento negli interventi, l’unico a concedere qualche centimetro in più dei tre dietro, ma segna il suo 23esimo gol con la maglia bianconera, forse il più bello.

Lichtsteiner 6,5 – Il solito treno svizzero.

Evra 6,5 – Con un tuffo alla Cagnotto avvia le marcature, il resto lo passa a fare solchi sulla fascia con la solita classe che lo contraddistingue.

Pereyra 6 – Non ancora al 100% fa il suo compitino e nulla più.

Hernanes 6,5 – Parte male con qualche appoggio sbagliato, cresce in fase d’impostazione prendendo in mano la regia un po’ meno in fase di copertura ma con il trio dietro non ce ne bisogno.

Pogba 6 – Inizia la gara quasi svogliato, l’unico a non aver recepito il diktat del tecnico che ha chiesto a tutti concentrazione e professionalità, si riscatta nel secondo tempo dopo una probabile ramanzina negli spogliatoi.

Mandzukic 7 – Combatte su ogni pallone come fosse la prima partita stagionale, si mette al completo servizio della squadra ed anche quando potrebbe concludere preferisce servire il compagno meglio piazzato. Professionista.

Dybala 8 – La sintesi della sua stagione: assist al bacio per il gol di Evra, carattere da veterano per il rigore, classe ed eleganza nel terzo gol, in mezzo giocate sopraffine e tanta tanta grinta.

Sturaro 6 – Entra per dare più risorse al centrocampo juventino che con Pereyra aveva perso un po di forza.

Morata 6 – Un po’ svogliato complice forse la panchina iniziale, mette comunque il suo segno con la sonda di testa a Bonucci nell’ultimo gol della Juventus.

Zaza sv

PAGELLE FANTAMAGAZINE SAMPDORIA

Brignoli 5,5 – L’uscita sbagliata sul goal di Chiellini macchia una buona prestazione.

Diakité 5 – I suoi limiti tecnici sono evidenti a tutti, mai preciso negli interventi e spesso saltato troppo facilmente.

Silvestre 4,5 – Sembra che nessuno gli abbia mai spiegato la regola del fuorigioco, dovrebbe essere il baluardo della retroguardia ma è il primo a naufragare.

Skriniar 5 – Il rosso dopo pochi minuti è sembrato forse eccessivo, fin li stava dimostrando personalità.

Sala 4,5 – Completamente asfaltato da Evra. Perde dei palloni sanguinosi in modo banale.

Alvarez 4,5 – Non si riesce a capire cosa faccia in campo, non attacca e non difende.

Krsticic 5,5 – Uno dei pochissimi a metterci almeno un po’ di grinta.

Barreto 5 – Corre spesso a vuoto e i palloni recuperati sono pochissimi, ogni volta che ha il pallone tra i piedi è un agonia.

Dodo 4,5 – Irritante, di difendere non se ne parla e in attacco tanti tocchettini inutili.

Correa 6 – Magari sbaglia qualche pallone di troppo e qualche scelta poteva essere diversa, però è l’unico della Samp ad accendere la luce, a volte con lampi di classe che fanno capire perché è considerato un potenziale fenomeno.

Quagliarella 5 – Troppo spesso solo, i palloni gli arrivano con il contagocce e lui non riesce ad incidere.

Ranocchia 5,5 – Il perché sia entrato è un mistero per tutti tranne per Montella.

Soriano sv

Ponce sv

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy