Le Pagelle di Atalanta-Juventus 0-2: maestoso Barzagli, male i bergamaschi

Le Pagelle di Atalanta-Juventus 0-2: maestoso Barzagli, male i bergamaschi

La Juventus vince con gli insospettabili Barzagli e Lemina. Tra i padroni di casa si salva D’Alessandro

Una Juventus cinica e quadrata supera l’Atalanta con i gol di due insospettabili: segnano infatti Barzagli (altra ottima prestazione per lui) e il subentrato Lemina. Male un po’ tutti i bergamaschi, si salva solo D’Alessandro. Ecco le pagelle di Atalanta-Juventus firmate Fantamagazine.

Pagelle Fantamagazine Atalanta

Sportiello 5,5 – Non impeccabile sui gol, un buon intervento a tu per tu su Khedira e un dribbling sbagliato che Mandzukic non ha sfruttato.

Toloi 6 – Ottimo primo tempo ma nel secondo gol della Juve si fa saltare con troppa facilità.

Paletta 5.5 – Anche lui stesso discorso di Toloi nel gol di Lemina

Conti 5,5 – Troppo timido sulla fascia.

Dramè 6,5 – Tra i migliori dell’Atalanta, va al cross molto spesso. Il recupero su Dybala è da grande difensore.

De Roon 5,5 – Primo tempo sufficiente, nel secondo tempo cala di condizione fisica e il centrocampo bianconero gli passa sopra.

Kurtic 5,5 – Tanta corsara vuoto e niente di più

Cigarini 5 – Dovrebbe essere lui a dettare i ritmi del centrocampo bergamasco ma non riesce mai a salire in cattedra.

Monachello 5 – Riceve pochi palloni e quelli ricevuti li sbaglia.

Borriello 6 – Prova a creare qualche pericolo alla difesa juventina. Il cross per De Roon nel primo tempo e qualche altro spunto gli fanno guadagnare la sufficienza.

Raimondi 5,5 – Entra in campo ma non riesce a dare il giusto contributo alla squadra

D’Alessandro 6,5 – Insieme a Dramè il migliore dei suoi. Con la sua velocità sulla sinistra mette in difficoltà Lichsteiner.

Diamanti 6 – Entra a 10 minuti dalla fine e prova a mettere in difficoltà la retroguardia bianconera con dei cross velenosi e calci piazzati.

Masiello 5,5 – Non troppo sicuro in alcune circostanze.

Pagelle Fantamagazine Juventus

Buffon 6,5 – Chiude a chiave la porta ed aumenta il suo record d’imbattibilità. Campione

Evra 6 – I primi venti minuti da Eurostar, i restanti da pendolino

Bonucci 6,5 – Bravo ad impostare, bravissimo a spezzare, eccelso nell’ultimo intervento

Barzagli 7 – Prima ci mette la testa (per segnare) e poi ci mette il cuore (per vincere), assolutamente l’MVP della gara. Eroe

Lichtsteiner 6 – Litiga un po’ col campo, ma svolge comunque una partita diligente

Pogba 6 – Croce e delizia, giocate acute e idiozie a go-go. Lo si ama o lo si odia

Marchisio 6 – Il suo personale e bellissimo duello con De Roon finisce pari, presente e futuro?

Khedira 6,5 – Uomo ovunque che tiene in piedi il centrocampo anche quando la Dea comincia a giocare

Pereyra 5,5 – Inizia bene il Tucumano, ma si nota ch’è poco rodato e finisce spossato

Dybala 6 – Giocatore celestiale, ogni qualvolta prende la palla, lo bastonano per fermarlo. Peccato però che non affondi mai il colpo

Mandzukić 7 – Una partita di sudore e tecnica per il croato che quando non è impegnato a far ammattire la difesa avversaria, torna ad aiutare la propria

Lemina 6,5 – Giusto il tempo per entrare, fare un paio di dribbling e siglare un gol stupendo

Alex Sandro 5,5 – Entra per prendere a calci gli avversari e dare la possibilità a Diamanti di rendersi pericoloso

Morata SV

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy