Juventus, Allegri: “Bonucci è meno grave del previsto, Pjanic e Khedira sono a disposizione”

Juventus, Allegri: “Bonucci è meno grave del previsto, Pjanic e Khedira sono a disposizione”

Il tecnico bianconero ha rilasciato importanti dichiarazioni alla vigilia dei quarti di finale di Coppa Italia contro l’Atalanta.

di Fabiola Graziano

La vittoria al cardiopalma contro la Lazio che ha permesso l’allungo in classifica a quota +11 sul Napoli non è bastata a distrarre Massimiliano Allegri dalla brutta prestazione messa in campo dalla sua Juventus per oltre settanta minuti. Questo non dovrà assolutamente ripetersi domani sera contro l’Atalanta, visto che si tratta di una partita secca dove in palio c’è l’accesso alla semifinale di Coppa Italia. Per conquistare tale accesso, il tecnico bianconero dovrà fare a meno dell’infortunato Bonucci, ma potrà contare sull’apporto dei recuperati Pjanic e Khedira.

LE DICHIARAZIONI DI ALLEGRI

Tra recuperati e infortunati: Pjanic e Khedira sono a disposizione. Mandzukic va valutato oggi, però sta bene e ci sono buone possibilità che sia disposizione. Cuadrado, Bonucci e Barzagli out. Bonucci però è meno grave del previsto, quindi abbiamo la speranza di averlo il prima possibile”.

Sulla difesa dopo l’infortunio di Bonucci: “La situazione è semplice: abbiamo un infortunato e quattro a disposizione. Per Caceres stanno ultimando il trasferimento e domani dovrebbe essere a disposizione. Degli infortuni possono capitare, c’è anche De Sciglio che può fare il centrale. Bisogna fare un passetto alla volta. Se ora compriamo un altro difensore? Non possiamo avere otto difensori: se manca un difensore, ne gioca un altro. Non si possono avere 100 giocatori. L’imprevisto succede e va accettato in totale sincerità, continuando a giocare come abbiamo fatto domenica”.

Sulla formazione: “Dietro giocano Chiellini, Rugani e Cancelo a destra, mentre a sinistra uno tra Spinazzola e Alex Sandro. A centrocampo e in attacco non lo so, devo vedere in allenamento. Abbiamo anche sabato la partita di campionato. Devo dare il giusto minutaggio a tutti. Matuidi potrebbe giocare visto che domenica ha riposato”.

Su Cristiano Ronaldo: “Oggi vedo come sta la squadra e parlerò con lui. Ronaldo, a livello di dati fisici, sta facendo un’ottima annata al di là dei gol. Contro la Lazio ha dato una palla straordinaria a Bernardeschi. Come numeri, siamo come a Madrid, come intensità qua fa di più. È anche vero che l’anno scorso a Madrid si è preso un po’ di vacanza all’inizio della stagione. Ci sarà anche qui un periodo per riposare”.

Sul portiere titolare: Perin gioca sabato, domani c’è Szczesny. Voglio dargli continuità. Quest’anno la Coppa Italia è incastrata così. Le gerarchie sono un po’ così: l’importante è che quando vanno in porta parino”.

Su Dybala: “L’azione del gol di Cancelo è la classica azione in cui Paulo fa gol, ma è stato bravo Strakosha e poi Cancelo ha fatto un gran gol. Paulo non ha cambiato modo di giocare, è solo che si sacrifica un po’ di più. Come in tutte le cose, serve un processo a livello mentale: sentendo e leggendo ciò che si dice in giro, magari Paulo sente che c’è qualcosa di sbagliato, magari è un po’ sfiduciato perché crede di giocare in una posizione diversa e pensa di non poter fare gol”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy