Coppa Italia, Milan-Lazio: Gattuso pensa a Paquetà, Inzaghi ha voglia di rivalsa

Coppa Italia, Milan-Lazio: Gattuso pensa a Paquetà, Inzaghi ha voglia di rivalsa

Le parole dei due tecnici alla vigilia della semifinale di ritorno.

di Fabiola Graziano
gattuso-inzaghi

Il pareggio a reti inviolate dell’andata lascia aperta la porta della finale sia al Milan che alla Lazio. Entrambe le squadre, visti i risultati poco incoraggianti raccolti di recente in Campionato, avrebbero bisogno di un’iniezione di fiducia per riprendere la corsa Champions nel migliore dei modi e il passaggio del turno in Coppa Italia sarebbe l’ideale per riportare serenità all’ambiente. Per questo, alla vigilia della semifinale di ritorno, Gennaro Gattuso e Simone Inzaghi non vogliono lasciare nulla al caso e si sono detti pronti a giocarsi il tutto per tutto.

MILAN, LE PAROLE DI GATTUSO

Contro la Lazio sono sempre partite tirate. Partiamo dallo 0-0, è una gara da giocare. Andare in finale sarebbe importantissimo, ma servirà una grande prestazione, tanto come siamo stanchi noi, lo sono anche gli altri perché il campionato è molto faticoso. La Lazio? È una squadra che crea tanto e che abbina la fisicità alla tecnica. Dobbiamo fare di tutto per non subire gol. Sarà difficile, ma speriamo di non sbagliare la partita e regalare una grande gioia ai nostri tifosi. Inzaghi? Ci conosciamo da tanti anni e faremo di tutto per comportarci bene. Il pari con il Parma? Nel primo tempo abbiamo giocato a bassa intensità, lo abbiamo regalato agli avversari e ci dobbiamo rifare. Paquetà? Mi piace avere giocatori che mi possono dare affidabilità: Paquetà arriva da un infortunio, ma ci sta che domani possa partire titolare, anche se lo valutiamo oggi. La condizione generale? È un periodo che alterniamo buone partite ad altre meno buone. Dobbiamo trovare continuità di gioco e non regalare nulla agli avversari. In questo momento voglio vedere la bava alla bocca, voglio vedere una squadra rabbiosa e che ha voglia di soffrire”.

LAZIO, LE PAROLE DI INZAGHI

Della brutta figura col Chievo si è parlato anche troppo. Ora è meglio voltare pagina e pensare unicamente al match di domani col Milan. Ci giochiamo tanto, sarà una partita tiratissima. Da parte nostra c’è voglia di rivalsa: vogliamo centrare la finale nei novanta minuti. Il Milan? Affrontiamo una grande squadra, contro la quale sono sempre partite incerte ed equilibrate. Dovremo essere bravi a fare una gara propositiva e a far girare dalla nostra parte gli episodi-chiave. La formazione? Mi porterò cambi importanti perché saranno fondamentali i titolari, ma anche chi subentrerà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy