Coppa Italia, Chievo-Cagliari 1-2: Cerri e Pisacane stendono un buon Chievo Verona

Coppa Italia, Chievo-Cagliari 1-2: Cerri e Pisacane stendono un buon Chievo Verona

Si è conclusa la sfida fra Chievo e Cagliari con la vittoria degli ospiti per 2-1 con i gol di Cerri e Pisacane. A nulla è servito il gol di Leris per il momentaneo pareggio.

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Partita vivace quella che va in scena al Bentegodi fra Chievo e Cagliari con le due squadre che, libere da qualunque paura legata alla classifica, giocano un calcio più spregiudicato. La partita infatti ci mette poco meno di dieci minuti per sbloccarsi con Cerri, servito da un filtrante al millimetro di Faragò. Il Chievo però non ci sta e subito risponde aumentando l’intensità dei suoi affondi. Il pareggio arriva dieci minuti più tardi con Giaccherini che pesca Leris dentro l’area che  sorprende tutti e la piazza alla destra del portiere.

A questo punto le due squadre si equivalgono sul piano delle occasioni con un Cagliari forse più ordinato ed un Chievo più caotico, ma entrambe le squadre sprecano troppo sotto porta. Bisognerà aspettare il secondo tempo, infatti, perché da calcio d’angolo il Cagliari si sblocchi. Cigarini mette sul primo palo una palla forte e tesa che Faragò prolunga sul secondo palo. A quel punto per Pisacane è semplice appoggiarla di testa e regalare il secondo e definitivo vantaggio ai suoi. Il Chievo proverà il tutto per tutto nei restati venti minuti di partita, ma al Cagliari basta difendersi ordinatamente per arginare gli attacchi clivensi e conquistarsi il passaggio del turno.

Da sottolineare l’ottima prestazione di Faragò che ha finalmente modo di mettersi in mostra agli occhi di mister Maran e probabilmente di guadagnarsi una maglia da titolare per la sfida con la Roma, la stessa maglia che ha lasciato vacante Barella che salterà il match per squalifica. Una buona prestazione è stata anche quella di Pajac che ha dimostrato non solo di saper coprire difensivamente la fascia, ma anche di saperla aggredire. Difficile però, ad oggi, riuscire a togliere il posto a Padoin. Per Cerri invece, dopo il gol ed un buon primo tempo, la partita si è complicata ed è finito per sparire dal campo. C’è probabilmente ancora da lavorare sulla condizione e sull’intensità.

Il Chievo però, nonostante la sconfitta, si è dimostrato una squadra molto diversa da quella vista nelle prime uscite stagionali. Leris e Kiyine, su tutti, si sono dimostrati fra i più in forma. Avrebbero forse meritato qualcosa in più sotto porta, ma dovranno lavorare sulla freddezza in zona gol se vorranno guadagnarsi il posto da titolare nella squadra di Di Carlo che punta al miracolo in pieno stile Crotone. Un’altra bella sorpresa del match è stata la prestazione di Semper che in un paio di occasioni ci regala degli interventi da grande portiere come ad esempio da due punizioni insidiosissime di Cigarini e di Pajac.

COPPA ITALIA, CHIEVO-CAGLIARI: IL TABELLINO

FORMAZIONE CHIEVO (4-3-1-2): Semper; Tanasijevic (53′ Depaoli), Cesar, Rossettini, Cacciatore; Leris, Rigoni (53′ Burruchaga), Kiyine; Giaccherini, Djordjevic (70′ Grubac), Stepinski. Allenatore: Di Carlo.

FORMAZIONE CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael; Pisacane (85′ Srna), Andreolli, Romagna, Pajac (78′ Padoin); Faragò, Cigarini, Dessena; Barella; Farias (66′ Joao Pedro), Cerri. Allenatore: Maran.

MARCATORI: 8′ Cerri (CA), 18′ Leris (CH), 68′ Pisacane (CA).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy