Juventus, Allegri: “Cristiano Ronaldo giocherà titolare con l’Ajax”

Juventus, Allegri: “Cristiano Ronaldo giocherà titolare con l’Ajax”

Alla vigilia dell’andata dei quarti di Champions contro l’Ajax, il tecnico bianconero ha incontrato i giornalisti nella sala stampa della Johan Cruijff Arena.

di Fabiola Graziano

La certezza dell’ottavo scudetto consecutivo e la voglia di guadagnarsi la semifinale di Champions League. Con questi due presupposti la Juventus è atterrata in quel di Amsterdam, dove domani Massimiliano Allegri proverà a ipotecare il passaggio di turno facendo affidamento sul recuperato Cristiano Ronaldo.

LE DICHIARAZIONI DI ALLEGRI

Ai microfoni di Sky Sport: “C’è da sottolineare che la squadra sta bene e possiamo mettere le basi per il passaggio del turno. Tra quattro giorni poi potremmo festeggiare lo scudetto. Domani giocheremo un bel quarto di finale contro una squadra che ha saputo eliminare il Real Madrid, per noi è un test importante. A meno che non succeda qualcosa di particolare, Cristiano Ronaldo giocherà titolare, si è allenato bene con la squadra. Dispiace non avere Chiellini ed Emre Can, ma gli altri stanno tutti bene. Stamattina ci siamo allenati bene. In difesa? Di centrali ne ho due e li metterò: giocherà Rugani al centro della difesa e sarà un test importante, ma sono sicuro che farà molto bene”.

Sull’avversario: “L’Ajax è una squadra forte, che ha eliminato il Real Madrid e che ha giocato alla pari col Bayern Monaco. Domani cominciamo a giocare per conquistare la semifinale, servirà una partita lucida e tecnica. Credo che difficilmente finirà 0-0 perché sarà molto aperta”.

Sulla formazione: “A centrocampo giocherà uno tra Khedira e Bentancur. In difesa? Per me Rugani è uno dei migliori che abbiamo in Europa. Non c’è Chiellini, gioca Daniele: come succede sempre, quando manca un giocatore se ne sceglie un altro. Dispiace perché a livello numerico ho solo due centrali. Emre Can era in buona condizione: speriamo che sia pronto per la gara di ritorno. Poi ci sono altre alternative. Non pensavo che Khedira riuscisse a fare 70-75 minuti essendo al rientro, ma ha dimostrato un’altra volta di essere un calciatore di grande spessore. Bentancur è un giocatore diverso, più dinamico. Abbiamo recuperato Douglas Costa ed è importante perché in queste partite e nel ritorno potrebbe essere determinante. Mi dispiace non avere Cuadrado in lista Champions, ma avevo troppi deficit sui difensori e non c’erano le certezze che potesse essere a disposizione ora. Infatti penso che sia il caso di avere una wild card per inserire almeno un giocatore in corsa dopo la consegna delle liste”.

Su Dybala: “Dybala è un giocatore talmente bravo che nella Juventus ha dei numeri impressionanti. Stamattina Paulo si è allenato bene, perché a livello mentale si sta riprendendo. Quando sta bene, è uno dei giocatori più bravi della Juve e del calcio mondiale”.

Tra Chiellini e Bernardeschi: “Il recupero di Chiellini è un 1-x-2. Bernardeschi ha fatto una bella partita sabato. Io gli rompo sempre le scatole, ma a livello mentale non deve mai abbassare l’attenzione. Deve sbagliare meno passaggi e meno palloni e deve essere ancora più decisivo perché lo ha nelle corde. È una questione di crescita, giocare in una squadra così non è semplice. È un percorso che devono fare tutti i giocatori. Il Chiellini a 23-24 anni non era così, nella vecchiaia è diventato troppo bravo. La crescita è normale, per questo bisogna farli giocare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy