Meglio soli che mal accompagnati

Meglio soli che mal accompagnati

A volte è meglio non fidarsi troppo del parere altrui, potresti pentirtene amaramente

Torna la rubrica in collaborazione con gli amici de “Il Fantacalcio mi ha rovinato la vita“, che racconteranno le gioie più grandi, le ansie più struggenti, le urla più disperate causate dagli avvenimenti più importanti delle ultime giornate al fantacalcio. Perchè il fanta può farti fare cose che non avresti mai creduto: in fondo, #èunamalattia.

Il Fantacalcio mi ha rovinato la vita

“Divido la squadra con un mio amico, dopo un girone di andata difficile ci troviamo a lottare per un terzo posto e sognare il secondo visto che chi ci precede non ha proprio una squadra fantastica.

Proprio questa giornata dovevo giocare con il secondo che è a +8 nonostante sia penultimo per punti fatti totali, tanto culo.

Schiero la formazione mettendo la mia solita difesa a 4 con il mio pupillo Conti inamovibile, ho messo in panca Reina per la prima volta schierando Perin, centrocampo Soriano-Tello-Marchisio-Candreva e attacco Immobile-Berardi.

Dopo essermi consultato con il mio socio ho seguito le sue indicazioni schierando Sansone al posto del mio idolo Berardi e Pereyra al posto di Tello, Conti per poter schierare un altro attaccante ossia Vazquez, l’unica cosa che mi sono rifiutato di seguire era Reina per Perin.

Al mio avversario segnano Miranda, Pazzini e aveva anche Cannavaro e Toni quindi dovrebbe fare 62 senza Allan e Koulibaly, io arrivo a 56.5 senza Vazquez e Hysaj.

Reina-Conti-Letizia-Tello-Biglia-Berardi-Quagliarella è la mia panchina, farei 89, con i titolari che ho messo molto probabilmente invece perderò…”

(Michele M.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy