“Il Fanta mi ha rovinato la vita” – Non voglio bene al mio fegato

“Il Fanta mi ha rovinato la vita” – Non voglio bene al mio fegato

Segnare più gol del tuo avversario e perdere? Si può fare!

Ritorna la rubrica in collaborazione con gli amici de “Il Fantacalcio mi ha rovinato la vita“, che racconteranno le gioie più grandi, le ansie più struggenti, le urla più disperate causate dagli avvenimenti più importanti delle ultime giornate al fantacalcio. Perchè il fanta può farti fare cose che non avresti mai creduto: in fondo, #èunamalattia.

“Il Fanta mi ha rovinato la vita” – Non voglio bene al mio fegato

“Partiamo dagli anticipi: ho 4 giocatori della Roma, Florenzi non gioca e mi entra Zielinski (un buon 6), Salah marca visita, Perotti prende un giallo e Szczesny maledetto fa una mezza papera che gli costa un 5,5-1.

Non sono fiducioso, ma a farmi ritrovare un briciolo di speranza è Antonelli che sigla inaspettatamente col Toro. Nell’anticipo di mezzogiorno pensavo di subire il classico gol di Giaccherini, invece mi va bene.

Nel pomeriggio il mio avversario continua a non avere gol, gli unici bonus sono l’assist di Di Natale e la porta imbattuta di Karnezis. Chiuderà la domenica con nessun gol segnato.

Nei posticipi del Lunedì a lui manca solo Higuain, mentre a me Tello, Ghoulam, Berardi e Biglia. Lui ha un parziale di 62 punti. Nella partita delle 19 Biglia prende un onesto 6 e Berardi timbra il cartellino (non facendosi miracolosamente ammonire).

Quindi io sono a 2 gol e lui a 0. La sera ad Higuain bastano 7’ per segnare, oltre alla goffaggine della difesa viola, e Tello colpisce una traversa clamorosa. Higuain prende il suo bel 7 (generosissimo, avendo fatto molto poco) e il mio avversario arriva giusto al 72 che gli serviva per battermi, avendo io totalizzato 71, e quindi perdendo per un solo punto, ma avendo segnato più gol!

Il mio fegato mi ha chiesto ripetutamente di non giocare più al fantacalcio

(Emiliano A.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy