Focus on: Luka Modric, il Johan Cruyff croato

Focus on: Luka Modric, il Johan Cruyff croato

Il giocatore del Real Madrid potrebbe essere la stella del centrocampo croato a Euro2016

Luka Modric è un calciatore croato classe 1985 (a settembre compirà 31 anni), ed ha appena concluso la sua quarta stagione nel Real Madrid. La sua carriera è iniziata tra le fila della Dinamo Zagabria dove Modric, alla giovane età di 20 anni, comincia fin da subito a mostrare una classe cristallina. Nel 2008, dopo tre stagioni alla Dinamo Zagabria, passa in Premier League accasandosi al Tottenham, dove in quattro stagioni colleziona 127 presenze e 13 goal, e diventa il fiore all’occhiello del centrocampo degli Spurs londinesi. La svolta della sua carriera arriva però con il passaggio al Real Madrid, visto che alla corte di Carlo Ancelotti diventa un titolare inamovibile del centrocampo dei blancos e contribuisce alla conquista di molti titoli tra cui, nel 2014, la decima Champions League delle Merengues.

Luka Modric: caratteristiche tecniche

Soprannominato il Johan Cruyff croato per il suo tocco di palla e la sua visione di gioco, Luka Modric è uno dei migliori giocatori croati degli ultimi 20 anni. Il suo ruolo naturale è quello di centrocampista centrale e la sue innate qualità tecniche, abbinate alla sua velocità di pensiero, fanno di lui uno dei più forti calciatori del campionato europeo. Ottimo palleggiatore, sa usare perfettamente entrambi i piedi, non disdegna il tiro da fuori quando gli si presenta l’occasione ed è abile anche in interdizione.

Luka Modric: che utilità al Fantaeuropeo?

La Croazia sarà sicuramente una delle più temibili nazionali da affrontare in questo europeo. Il tecnico Cacic ha a disposizione una rosa di altissima qualità, con molti giocatori che militano anche nel campionato italiano (Perisic, Badelj, Mandzukic, Varsaljko, Brozovic, Kalinic). Si tratta quindi di una squadra ricca di talenti dove il veterano Modric potrà far valere la propria esperienza ed essere la guida e la stella di questo Europeo per la sua nazionale. I suoi numeri, sempre per quanto riguarda la nazionale, parlano di 89 presenze e 10 gol, quindi ci troviamo di fronte un giocatore che sarà più utile come assistman che come realizzatore. Però difficilmente scende sotto la sufficienza nelle valutazioni dei pagellisti quindi nel computo totale un fantacquisto più che utile. Unica incognita il suo fisico, visto che nelle ultime due stagioni ha subìto parecchi infortuni che ne hanno limitato le presenze nel Real Madrid. Il consiglio è naturalmente di prenderlo, ma senza fare follie.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy