Fantascambi, Belotti o Pavoletti?

Fantascambi, Belotti o Pavoletti?

Chi prendere al Fantacalcio tra la punta di Mazzarri e l’ariete dei sardi?

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

Continua anche quest’anno una delle rubriche preferite dagli utenti: Fantascambi, la casa degli scambi, vi aiuterà di settimana in settimana a capire meglio le dinamiche nei vari scambi fantacalcistici. Per ogni appuntamento prenderemo spunto da una richiesta di aiuto nella sezione del nostro forum interamente dedicata: mercato e scambi. Per questa puntata abbiamo selezionato una domanda di un utente del forum, alle prese con una scelta nel parco attaccanti: a duello troviamo l’eterna speranza Andrea Belotti e l’ariete del Cagliari, Leonardo Pavoletti.

FANTASCAMBI, BELOTTI O PAVOLETTI?

Tra i due attaccanti abbiamo davanti una sfida tutta italiana, ma per capire chi dei due è meglio al Fantacalcio, al primo impatto, potrebbe finire in parità. Qui cercheremo di ragionare su che conseguenze comporti avere un profilo piuttosto che un altro in rosa, visto che tutte le squadre sono costruite a loro modo ed ognuna di esse ha i suoi equilibri.

Partiamo dal tasto più dolente, il caso Belotti; che ad ora è uno dei misteri più complessi di questo avvio di campionato. Mazzarri gli dà fiducia incondizionata fin da quando è arrivato alla corte di Cairo, ma la concorrenza di Zaza è forte e le prestazioni sono continuamente deludenti. 2 goal realizzati in 9 partite, di cui uno su rigore, e tante insufficienze, troppe per i suoi possessori. Fin dai primi giorni di ritiro è al centro del progetto tecnico granata, che ha comunque anche altre difficoltà, in particolare in fase difensiva; ma forse quel che manca davvero al Fantacalcio è l’apporto del Gallo.

Invece da Pavoletti vengono le notizie migliori: 4 goal in 8 partite giocate sono un bottino super, sinonimo di una forma eccezionale e di una continuità da bomber vero. Ormai è un classico il suo colpo di testa pronto ad incornare sui risultati dei match e, come ha fatto vedere contro la Fiorentina, sa anche agguantare il +3 come un vero rapace d’area. Insomma, Pavoletti fornisce continuità e nello scacchiere di Maran è uno degli intoccabili insieme a Castro & co.

BELOTTI O PAVOLETTI? IL VERDETTO

Tornando a quanto detto in precedenza, il verdetto pende dagli equilibri della vostra squadra.

Belotti ad ora non è più un top di reparto, ma una delle scommesse più incerte che potete fare per il vostro pacchetto di attaccanti. Se avete altri 4 profili che possono fare da contorno e garantirvi un discreto numero di bonus, Belotti è una scelta azzardata ma non del tutto senza senso. Se il Gallo dovesse tornare a cantare, allora i più audaci che hanno osato tenerlo in rosa verranno premiati, ma ricordate che c’è il rischio che la situazione rimanga stagnante come ora, quindi tanti gialli e pochi gioie.

Pavoletti è una scelta che comporta avere una sicurezza in rosa. E’ il profilo ideale del terzo attaccante da alternare a seconda dei match, ma dovete ricordarvi che nelle partite favorevoli va messo senza ombra di dubbio nel vostro XI titolare. Garantisce la doppia cifra quando supera le 25 presenze, ma è comunque soggetto a degli acciacchi ricorrenti. Quando lo avete a disposizione un posto nel vostro tridente è suo.

Quindi il verdetto è il seguente: se potete permettervi in rosa una scommessa temeraria, optate per Belotti. Se invece volete assicurarvi un’attaccante che vi rassereni e non vi assilli di dubbi ogni giornata, la scelta giusta è Pavoletti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy