Benvenuti in A – Andrea Beghetto, Genoa: la scheda fantacalcio

Benvenuti in A – Andrea Beghetto, Genoa: la scheda fantacalcio

Alla scoperta di Andrea Beghetto, uomo tuttofare della fascia sinistra

di Andrea Riefolo, @Andrea_Rie2

Andrea Beghetto, è uno dei giocatori che più si è messo in luce in questo primo scorcio di campionato di Serie B, andando a confezionare ben 9 assist in 12 partite. Le sue prestazioni hanno spinto molte squadre di A ad appuntarsi il suo nome, ma alla fine è stato il Genoa di Preziosi ad assicurarselo per circa 2 milioni di euro ed un contratto quinquennale.


Titolarità: Scarso

Salute: Buono

Bonus: Discreto

No Malus: Ottimo

Lega a 8: –

Lega a 10: 8° Slot


BEGHETTO: CARATTERISTICHE TECNICHE

Beghetto, classe ’94, è un vero e proprio uomo tuttofare della fascia sinistra: nato come attaccante, è stato arretrato a terzino sinistro in Lega Pro, mentre in serie D ha giocato ala sinistra segnando 12 gol. Infine, nella SPAL di Semplici, gioca esterno sinistro in un centrocampo a 5. Come tutti i giocatori di fascia, il centrocampista veneto fa della corsa e della resistenza le sue caratteristiche principali, ma, a differenza dei suoi “colleghi di fascia”, ha anche un gran sinistro. Molti dei gol della SPAL, infatti, sono arrivati dai suoi cross taglienti e sempre pericolosi: un vero toccasana per qualsiasi attaccante d’area.
Nel 3-5-2 di mister Semplici, Beghetto gioca esterno sinistro, con il compito di fare entrambe le fasi. Nel Genoa è stato acquistato per sostituire il partente Brivio: sarà quindi la riserva di Laxalt come quarto centrocampista di sinistra nel 3-4-3 tipico di Juric.

BEGHETTO: UTILITA’ AL FANTACALCIO

Per Beghetto parlano i numeri: giocatore con la migliore media voto della serie B (MV 6,6) e migliore assist-man con 9 passaggi andati a buon fine. Il centrocampista 22enne, però, probabilmente, sarà poco utile quest’anno al fantacalcio: è un ragazzo giovane, dotato di buon talento, ma forse ancora acerbo per la serie A (tre anni fa giocava in serie D). Quest’anno gli servirà per apprendere gli schemi di Juric e crescerà con calma sotto le ali dei giocatori con più esperienza. Garantirà quindi poche presenze, a meno di casi eccezionali. Il suo punto a favore è l’ottimo sinistro: nella SPAL batte quasi tutti i calci da fermo, potrebbe batterne qualcuno anche nel Genoa nel caso in cui dovesse giocare. Ovviamente poche possibilità di battere i rigori come quando giocava nell’Este, dove segnò 12 gol (6 su rigore).
Concludendo, l’acquisto di Beghetto potrebbe essere ponderato soltanto in leghe parecchio numerose, o nel caso in cui si abbia Laxalt in rosa. Chi gioca con le riconferme può farci un pensierino, non aspettandosi comunque un crack fantacalcistico nei prossimi anni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy