B-Talent: Stefano Sensi, il regista che verrà …

B-Talent: Stefano Sensi, il regista che verrà …

Alla scoperta di Stefano Sensi, il giovanissimo regista acquistato dal Sassuolo.

Oggi per il nostro “B-Talent” presentiamo Stefano Sensi, sicuramente uno dei prospetti più interessanti di questa serie B. Il regista del Cesena è nato ad Urbino nel 1995 e, per le sue caratteristiche tecniche e fisiche, è paragonato a Marco Verratti, anche se lui dice di ispirarsi a Xavi.

La carriera di Stefano Sensi

Stefano Sensi è cresciuto calcisticamente nella Primavera del Cesena, con il quale ha anche partecipato al Torneo di Viareggio. Nel 2013 va in prestito al San Marino, con il quale giocherà per due anni. Nella prima stagione segna un gol, mentre nella seconda ne mette a segno ben 8, dimostrando di essere maturato e di essere pronto per il salto di qualità in serie B. Quest’anno è, infatti, stato voluto fortemente al Cesena da mister Drago, che, non lo ha mai tolto dal campo. Al momento è fermo per un infortunio muscolare, fino ad oggi ha giocato 28 partite segnando 4 goal.
L’anno prossimo sarà un giocatore del Sassuolo, la squadra emiliana lo ha infatti preso a titolo definitivo con la compartecipazione della Juventus.

Il ruolo e le caratteristiche di Stefano Sensi

Sensi è un regista dalla grande visione di gioco, che usa indifferentemente sia il destro che il sinistro per i suoi lanci illuminanti. Grazie alla sua padronanza di palleggio riesce a ribaltare immediatamente l’azione di gioco, ama i passaggi di prima e le verticalizzazioni, fondamentali nel gioco di Drago. La sua caratteristica principale è però la grande personalità. I suoi compagni, infatti, sanno che nei momenti di difficoltà, quando la “palla scotta”, possono darla a lui, mettendola in cassaforte. Il centrocampista nel 4-3-3 di Drago gioca davanti alla difesa, ma nella sua carriera ha anche giocato mezzala sinistra con ottimi risultati (8 goal nel San Marino). Quest’anno ha giocato 28 partite, siglando 4 gol e 3 assist.

Stefano Sensi al fantacalcio

Il centrocampista marchigiano, molto probabilmente, l’anno prossimo giocherà nel Sassuolo di Di Francesco. Una svolta, sia per la sua carriera, che per il nostro fantacalcio. Siamo sicuri infatti che, dopo un iniziale rodaggio, potrà dire la sua anche in serie A, essendo un ragazzo dalle grandissime qualità. A parte l’infortunio del mese scorso, non ha mai sofferto di grandi problemi muscolari, quindi dovrebbe garantire una certa integrità fisica, ottima in ottica fantacalcio.
Dal punto di vista dei malus, data anche la zona nevralgica del campo in cui gioca, lascia un po’ a desiderare (9 ammonizioni). Malus che sono comunque minori dei bonus: grazie ai suoi piedi fatati saranno infatti alte le possibilità di vederlo sfornire assist, soprattutto da corner o da calcio di punizione indiretto. Con la partenza di Berardi, potrebbe anche candidarsi al ruolo di rigorista del Sassuolo, quest’anno ne ha calciati due, entrambi trasformati. Insomma, è un giocatore su cui si può fare un pensierino, soprattutto se si gioca con le riconferme.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy