Serie A, gli squalificati per la 33° giornata: graziati Kessie e Bakayoko. Cagliari decimato, Zaza stangato.

Serie A, gli squalificati per la 33° giornata: graziati Kessie e Bakayoko. Cagliari decimato, Zaza stangato.

Le decisioni del Giudice sportivo riguardo gli squalificati in vista del prossimo turno di campionato.

di Carlo Cecino

Comunicate le decisioni del Giudice Sportivo in merito agli squalificati della 33a giornata del Campionato di Serie A. Ecco tutti i nomi.

Gara Soc. MILAN – Soc. LAZIO

“Il Giudice sportivo, disposte le sanzioni sotto indicate a carico dei tesserati per i fatti accaduti al termine dell’incontro come inserite nel prosieguo del presente Comunicato Ufficiale, quanto ai fatti di cui alla segnalazione della Procura Federale con e-mail del 15 aprile 201 9, ore 12.16, e riguardante i calciatori del Milan Bakayoko e Kessie i quali, “dopo aver ricevuto in segno di cortesia da parte del calciatore della Lazio Acerbi la propria maglia, esponevano quest’ultima in modo ironico sotto la curva occupata dai tifosi del Milan” e rilevato che nulla è riportato nel referto del Direttore di gara, e considerato altresì, che la segnalazione della Procura Federale non può avere seguito ai fini della valutazione della prova televisiva, declina la competenza a decidere sull’episodio segnalato dalla Procura Federale, restando del tutto impregiudicato il potere del medesimo Organo requirente di promuovere, verificati i presupposti e secondo le modalità e i tempi consentiti, le iniziative e le azioni di competenza in ordine alla possibile violazione dei principi generali sanciti dal CGS.”

Nessuna squalifica quindi per Kessie e Bakayoko.

GLI SQUALIFICATI PER LA 33a GIORNATA

CALCIATORI ESPULSI: SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA

ZAZA Simone (Torino): squalifica di due turni per aver -al 28’ del secondo tempo della gara contro il Cagliari- rivolto all’arbitro “un’espressione ingiuriosa”. Verrà rimpiazzato da Belotti, che al contrario ritornerà dalla squalifica.

CALCIATORI ESPULSI: SQUALIFICA PER UNA GIORNATA DI CAMPIONATO

BARELLA Nicolò (Cagliari): espulso per doppia ammonizione in Torino-Cagliari. Al suo posto sarà ballottaggio tra Birsa e Thereau.

PELLEGRINI Luca (Cagliari): anche lui espulso per doppia ammonizione in Torino-Cagliari. Dovrebbe giocare Lykogiannis nella prossima gara dei sardi contro il Frosinone.

BIRASCHI Davide (Genoa): ha ricevuto un’espulsione diretta in Genoa-Sampdoria per avere volontariamente colpito il pallone con le mani, impedendo la segnatura di una rete. Al suo posto Zukanovic.

CALCIATORI NON ESPULSI: SQUALIFICA PER UNA GIORNATA

CHIBSAH Yussif Raman (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). Chance per Maiello o Sammarco.

DIJKS Mitchell (Bologna): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). Ballottaggio Calabresi-Krejci per sostituirlo.

FARES Mohamed Salim (Spal): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione). Costa al suo posto.

GABBIADINI Manolo (Sampdoria): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione). Perciò titolarità garantita per Defrel.

PANDEV Goran (Genoa): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione). Sarà rispolverato Sanabria.

PISACANE Fabio (Cagliari): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). Ci sarà Ceppitelli con Klavan al centro della difesa.

ROMERO ALCONCHEL Luis Alberto (Lazio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). Sconterà la squalifica in Lazio-Udinese di domani, recupero della 25esima giornata e sarà disponibile in Lazio-Chievo di sabato.

SANTANDER MERELES Federico Javier (Bologna): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). Ci sarà Palacio al suo posto.

Ammenda di 10.000 € per Bertolacci, Kessie, Musacchio, Patric, Luiz Felipe e Lucas Leiva per la rissa scatenatasi al termine di Milan-Lazio. Multa di 10.000 € anche per i tecnici Mazzarri e Inzaghi per proteste plateali verso l’arbitro e inibizione fino al 30 aprile per il d.s. della Lazio Igli Tare per aver proferito “ripetutamente espressioni gravemente irriguardose nei confronti del direttore di gara”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy