Serie A: la Top 11 giovani secondo UEFA.com

Serie A: la Top 11 giovani secondo UEFA.com

La redazione italiana di UEFA.com ha votato la formazione ideale con i giovani nati dal ’94 in poi che si sono messi maggiormente in evidenza questa stagione

La redazione italiana di UEFA.com ha votato la top 11 composta dalle più grandi rivelazioni del campionato di Serie A 2015/16. Sono stati selezionati solo giocatori nati dopo il 1994 (unica eccezione Andrea Belotti nato il 20 dicembre del 1993). Ottimi spunti per i fantamister che vogliono segnare sul taccuino qualche nome emergente per la prossima asta. Ecco di seguito la top 11 e le motivazioni della scelta da parte della redazione di UEFA.com:

Formazione (4-4-2): Donnarumma; Hysaj, Romagnoli, Rugani, Masina; Bernardeschi, Paredes, Diawara, Zielinski; Berardi, Belotti.


Gianluigi Donnarumma (AC Milan)

“Il 25 ottobre, a 16 anni e otto mesi, è diventato il più giovane portiere a debuttare in Serie A da titolare e da allora è inamovibile tra i pali rossoneri. Il nuovo Buffon? Le premesse ci sono tutte.”

30 presenze, 29 goal subiti e nonostante la pessima annata della sua squadra ha ottenuto una MV di 6,25 (FM 5,23). Un sicuro ottimo prospetto per il fantacalcio, soprattutto se la sua squadra potrà giovarsi di un reparto difensivo all’altezza.


Elseid Hysaj (SSC Napoli)

“Il terzino destro albanese si era già fatto conoscere con la maglia dell’Empoli e Maurizio Sarri non ci ha pensato due volte a portarselo a Napoli. La squadra partenopea è arrivata seconda grazie a un attacco stellare guidato da Gonzalo Higuain, ma anche la nuova difesa si è fatta applaudire. Il 22enne Hysaj ha saltato una sola gara in campionato.”

Alla prima stagione in una squadra da vertice il ragazzo non ha demeritato, e lo dimostrano le 37 presenze indici della grande fiducia di Sarri. Nessun goal, 2 assist e 5 ammonizioni, MV di 5,96 FM 5,95. La prossima stagione, con un po’ più di coraggio e di esperienza, potrebbe rivelarsi un buon elemento da inserire nella fantarosa.


Alessio Romagnoli (AC Milan)

“Non era facile giocare con la pressione derivata dal costo del suo cartellino (oltre 25 milioni di euro). Ma nonostante la tribolata stagione rossonera, il giovane centrale ha dimostrato di saperci fare. In rampa di lancio.”

Per i fantamister non è stata una scelta felice, voti altalenanti e zero bonus. Al contrario, sono arrivate 8 ammonizioni e un’espulsione. MV 5,65, FM 5,5 su 34 presenze. Vale per lui lo stesso discorso di Donnarumma, sarà importante vedere che squadra allestirà il Milan la prossima stagione, prima di azzardare l’acquisto.


Daniele Rugani (Juventus)

Dopo un inizio difficile in cui faticava a trovare spazio, Rugani si è imposto anche nella seconda metà di stagione con la Juve collezionando 17 presenze nella cavalcata vincente dei Bianconeri e confermando quanto di buono aveva già fatto vedere all’Empoli.

Poche chance per buona parte della stagione poi, complici anche gli infortuni, nel finale di campionato ha avuto modo di ritagliarsi uno spazio. Alla fine 17 presenze, due gialli ma soprattutto una MV di 6,12 (FM 6,06) che lascia ben sperare per il futuro. Da tenere d’occhio per il prossimo anno.


Adam Masina (Bologna FC)

Ex attaccante nato a Khouribga (Marocco), Masina ha confermato tutto il suo strapotere a livello fisico sulla fascia sinistra del Bologna confermando in Serie A tutte le doti che aveva messo già in mostra la passata stagione nella serie cadetta.

Buone soddisfazioni dal terzino rossoblu al fantacalcio. Un buon numero di presenze (33), condite da 2 goal e 3 assist, che per un difensore sono ottimi numeri. Se migliorerà a livello disciplinare (8 gialli e 1 rosso) potrà migliorare anche le medie: MV 5,76 FM 5,88.


Federico Bernardeschi (ACF Fiorentina)

Paulo Sousa gli ha chiesto di ‘sacrificarsi’ sulla fascia e lui non ha battuto ciglio. Il talento non è mai stato in discussione. “Il miglior giovane italiano” secondo Gianluigi Buffon.

Per uno listato trq o att, Bernardeschi al fantacalcio non è stato certo tra i top. 2 reti, 3 assist e 6 gialli i suoi bonus/malus. MV 6,08 FM 6,26 sono numeri che, se dovessero crescere la prossima stagione soprattutto in zona goal potrebbero renderlo appetibile. Da valutare.


Leandro Paredes (Empoli FC)

L’ex fantasista del Boca Juniors soprannominato ‘El Mago’, ha brillato da regista nella stagione passata in prestito all’Empoli. L’argentino sembra pronto per prendere in mano le chiavi del centrocampo della Roma. Un altro argentino, Joaquín Correa della UC Sampdoria, merita però una menzione.

Un rendimento in crescita ed una presenza costante a voto, queste le qualità di Paredes al fanta quest’anno. 33 presenze, 2 reti, 1 assist e 11 gialli. MV 6,25 FM 6,30. Se, come sembra, dovesse rientrare alla Roma la sua appetibilità potrebbe scendere, vista la concorrenza. In una squadra modello Empoli, invece, potrebbe crescere e fornire numeri ancora migliori. Da monitorare.


Amadou Diawara (Bologna FC)

Passato in pochi mesi dai campi parrocchiali in Guinea a quelli della Lega Pro con la maglia San Marino, Diawara ha continuato a giocare con la stessa tranquillità e naturalezza anche nei più importanti palcoscenici italiani. Forte sia in fase di interdizione che di costruzione della manovra, il 18enne scoperto da Pantaleo Corvino sembra destinato a un futuro a dir poco brillante.

Giovane talento subito esploso e già nel mirino di grandi squadre. Al fantacalcio, però, non è propriamente un “irrinunciabile”. Nessun goal, un solo assist, 9 gialli e 2 rossi sono numeri che rendono poco appetibile un centrocampista. MV 6,03 FM 5,86.


Piotr Sebastian Zieliński (Empoli FC)

Jolly di centrocampo che può giocare sia al centro che da esterno, il nazionale polacco ha garantito un grande rendimento alla squadra di Marco Giampaolo, vera rivelazione della prima parte di stagione.

I numeri di Zielinski ci parlano di un giocatore che già da quest’anno ha regalato parecchie soddisfazioni ai suoi fantapossessori. I numeri parlano chiaro, a fronte di un costo certamente inferiore ha reso quasi quanto il più blasonato e costoso Saponara. 5 reti e 4 assist, 5 gialli e 1 rosso, MV 6,17 FM 6,61. Nome da appuntare per il prossimo anno.


Domenico Berardi (Sassuolo)

Forse né lui, né Keita della Lazio hanno reso secondo il loro (enorme) potenziale questa stagione, ma Berardi ha comunque segnato sette reti guidando il Sassuolo a uno storico sesto posto…

Bisogna ammetterlo, la stagione di Berardi, fantacalcisticamente, è stata una delusione. Ci si aspettava la consacrazione ed invece, nonostante gli indiscussi mezzi tecnici, non è avvenuta. Solo 28 presenze, condite da 7 goal e 6 assist. Tantissimi gialli (10), un’espulsione, 3 rigori segnati ma soprattutto 2 sbagliati. Insomma, MV 6,08 FM 6,61, per un attaccante non sono certi numeri da prima fascia. Sarà la prossima stagione quella decisiva?


Andrea Belotti (Torino FC)

Il ‘Gallo’ ha segnato 12 reti nella sua prima stagione al Torino. Il coast-to-coast contro l’Udinese vale da solo un posto in questa squadra.

Bella sorpresa il Gallo Belotti, che nella seconda parte di stagione ha reso da vero top player del fantacalcio. Alla fine 34 presenze con 12 reti, 4 assist e solo 4 gialli. Ma soprattutto 4 rigori tirati e 4 realizzati, che per un fantamister sono oro. MV 6,02 FM 7.13 per un attaccante che l’anno prossimo, all’asta, sarà assolutamente da prendere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy