Quagliarella e Sala out, complicato l’affare Obiang: la Samp torna sul mercato

Quagliarella e Sala out, complicato l’affare Obiang: la Samp torna sul mercato

Dopo lo stop di Regini, almeno 5 mesi out per un problema al ginocchio, anche Sala e Quagliarella escono prematuramente dal campo. La pista Obiang si raffredda, Capezzi è andato all’Empoli: i blucerchiati devono trovare, alla svelta, almeno quattro nomi sul mercato.

di Giuseppe Ronco

Obiang

Trattativa data quasi per certa appena una settimana fa, la pista sembra essersi definitivamente raffreddata. L’offerta di Ferrero, complessivamente 10 milioni spalmati su vari bonus, non ha incontrato il bene placido del West Ham, rigido sulla richiesta iniziale di 12 milioni. Si voleva far forza sul ritiro in Inghilterra per avere un contatto diretto tra le società, ma così non è stato. E la destinazione Samp, che piaceva tanto anche al centrocampista classe ’92, sembra sfumata definitivamente, con un West Ham che si troverebbe a pochi giorni dalla chiusura del mercato inglese a dover cercarne il sostituto.

QUAGLIARELLA E SALA OUT, SI VALUTANO LE PISTE ALTERNATIVE

A complicare la situazione i due infortuni di Sala e Quagliarella: forte contusione al ginocchio per il primo, che verrà sottoposto ad esami più approfonditi nei prossimi giorni, e uscita precauzionale per un fastidio all’adduttore destro per il secondo.

In attesa di accertamenti per il terzino destro doriano, c’è la possibilità di dover cercare un sostituto nel ruolo di vice-Bereszynski: si pensa precauzionalmente a Guillermo Varela, militante al Penarol, per coprire il ruolo lasciato scoperto da Sala.

Oggi prevista per lui una risonanza magnetica, nel tentativo di avere un quadro clinico accurato già per martedì, giorno della ripresa degli allenamenti doriani.

GLI ALTRI MOVIMENTI DI MERCATO

Oltre alla ormai necessaria ricerca di die volti nuovi per ovviare al mancato compimento della trattativa di Obiang e all’eventuale necessità di ovviare all’infortunio di Sala, le richieste sul mercato rimangono due e, data la mancanza di tempo in termini di ambientamento, la ricerca è ristretta a profili già abituati alla Serie A. In primis un difensore centrale, complice anche lo stop di Regini (non lo vedremo in campo prima dell’anno nuovo), per rafforzare il reparto: i nomi sul piatto sono quelli di Chiriches e Tonelli, decisamente costosi, e Britos, ex Bologna e Napoli.

In seconda battuta serve un attaccante: la cessione di Zapata e l’arretramento di Caprari sulla trequarti hanno liberato una casella ancora vacante. I nomi caldi sono quelli di Niang, suggestivo ma caro, e il sogno Munir, attaccante classe ’95 marcato Barcellona.

In attesa degli esiti per Sala e Quagliarella, si prospetta un finale di mercato scoppiettante per la squadra di Giampaolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy