Napoli, allarme difesa! Cercasi il vero Koulibaly…

Napoli, allarme difesa! Cercasi il vero Koulibaly…

Sei goal subiti in tre partite. Urge un cambiamento di rotta ma soprattutto serve ritrovare il miglior Koulibaly.

di Massimo Angelucci

In queste prime tre giornate di campionato, il Napoli ha palesato un limite inaspettato. Quello della difesa. Infatti in tre partite sono stati subiti 6 goal, e solo la capacità di ribaltare il risultato contro Lazio e Milan hanno parzialmente nascosto questo problema. Problema che è deflagrato contro la Sampdoria di Defrel e Quagliarella che ha letteralmente fatto a pezzi la squadra di Ancelotti. Se consideriamo poi che, nelle prime tre giornate dello scorso campionato, la difesa azzurra aveva subito soltanto 2 reti, questo non fa altro che aggravare il problema sopra descritto.

CHE FINE HA FATTO KOULIBALY?

Uno dei motivi della difesa così fragile è sicuramente l’involuzione di Kalidou Koulibaly. Molto probabilmente sta ancora pagando i carichi di lavoro, non dimentichiamoci che ha partecipato al Mondiale di Russia 2018 con il Senegal. Continuerà sicuramente ad essere un punto di forza del Napoli, e certamente si riprenderà da questo momento di crisi. D’altronde i numeri parlano da soli: nello scorso campionato ha recuperato 285 palloni in 35 partite. Uno dei migliori difensori della massima serie. Ed il rinnovo fino al 2023 a 3.5 milioni a stagione, un contratto da top player per il fatturato dei partenopei, sottolineano ancor di più come a Napoli credono fortemente in questo giocatore.

Con la ripresa del campionato ci sarà anche il primo tour de force della stagione: Si ricomincia contro la Fiorentina, la squadra contro la quale si sono infranti i sogni tricolori dei partenopei, e quella contro cui il difensore senegalese ha fatto una delle sue peggiori prestazioni in maglia azzurra. Dopo la Viola ci sarà l’esordio in Champions League a Belgrado contro la Stella Rossa. Koulibaly, insieme ad Albiol, dovrà sistemare la difesa e lasciare inviolata la porta di Ospina, e le partite del Napoli che sono all’orizzonte sono un ottimo banco di prova per dimostrare che il difensore senegalese può essere uno dei punti di forza di Ancelotti, dopo esserlo stato della squadra di Maurizio Sarri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy