LIVE – Tutto il Fantacalcio minuto per minuto

LIVE – Tutto il Fantacalcio minuto per minuto

Formazioni, Convocati, Infortunati, News, Tabellini e Voti Fantamagazine dalla 37esima giornata di Fantacalcio

Commenta per primo!

Seguite con noi tutti gli aggiornamenti in questo articolo – effettuando spesso un refresh della pagina – dove troverete in evidenza tutte le ultime news per schierare al meglio la vostra formazione al Fantacalcio, con i convocati, gli indisponibili dell’ultima ora, le news sugli infortunati e tanto altro.

Ultime dai campi 37esima giornata di Fantacalcio: Formazioni, Convocati, Infortunati, News, Tabellini e Voti Fantamagazine

Analizziamo nel dettaglio le ultime che arrivano dai campi d’allenamento della Serie A per questa 36esima giornata di campionato che si giocherà tra Sabato 8 Maggio e Domenica 9 Maggio. Siamo alla penultima, ma non è ancora finita e, si sa, il meglio viene alla fine: si parte con l’anticipo del Sabato che vedrà Inter ed Empoli scontrarsi nel pomeriggio a San Siro, nel posticipo l’altra milanista, il Milan, andrà in trasferta a Bologna. Il “lunch match” vedrà invece affrontarsi Roma e Chievo Verona mentre nel pomeriggio il gruppone di dieci squadre: Atalanta – Udinese, Carpi – Lazio, Fiorentina – Palermo, Frosinone – Sassuolo ed il derby della lanterna, Sampdoria – Genoa. Chiudono questo turno i due posticipi serali in contemporanea, ovvero Hellas Verona – Juventus e Torino – Napoli. Buon campionato! IcardiInter 19:25 – Infortunio per Icardi Problema alla coscia destra per il bomber nerazzurre che esce zoppicando nel secondo tempo di Inter – Empoli. L’entità dell’infortunio sarà da valutare nelle prossime ore.

FROSINONEFrosinone 18:57 – Convocati Ecco qui i giocatori convocati del Frosinone per la gara di domani contro il Sassuolo: Bardi, Leali, Zappino / Ajeti, Blanchard, M. Ciofani, Crivello, Pryyma, Rosi, Russo / Frara, Gucher, Kragl, Samario / Carlini, D. Ciofani, Dionisi, Longo, Paganini, Tonev. CARPICarpi 18:42 – Convocati È la volta dei convocati del Carpi per la gara di domani contro la Lazio: Belec, Colombi / Sabelli, Letizia, Zaccardo, Gagliolo, Poli, Romagnoli, Suagher, Daprelà / Cofie, Porcari, Bianco, Di Gaudio, De Guzman, Crimi, Pasciuti, Lollo, Martinho, Fedele / Verdi, Lasagna, Mancosu, Mbakogu.

  • Assenti Bubnjic e Gnahore.

SASSUOLOSassuolo 18:20 – Convocati Questi sono i convocati del Sassuolo che partiranno alla volta di Frosinone per la gara di domani: Pomini, Consigli, Pegolo / Longhi, Vrsaljko, Peluso, Acerbi, Ferrini, Gazzola, Cannavaro, Adjapong / Magnanelli, Pellegrini, Missiroli, Duncan, Broh / Falcinelli, Politano, Sansone, Berardi, Trotta, Defrel. Balotelli,pubalgia,infortunioMilan 18:08 – Balotelli si ferma Secondo quanto riportato da Sky Sport, l’attaccante del Milan, Mario Balotelli, ha avuto nelle ultime ore un attacco d’influenza quasi certamente che lo costringerà a partire dalla panchina nella gara di stasera col Bologna. Nel caso in cui non dovesse farcela, spazio a Luiz Adriano visto che Menez non è stato neanche convocato. VERONAHellas Verona 18:04 – Convocati Questi i convocati che Delneri ha scelto per la gara di domani contro la Juventus: Coppola, Gollini, Marcone / Bianchetti, Gilberto, Helander, Moras, Pisano, Samir / Checchin, Emanuelson, Furman, Greco, Ionita, Marrone, Romulo, Viviani, Wszolek / Gomez, Jankovic, Rebic, Siligardi, Toni.

  • Salutiamo l’ultima partita di Luca Toni.

GENOAGenoa 17:45 – Convocati Sono diciannove i convocati del Genoa per la stracittadina di domani contro la Sampdoria: Lamanna, Donnarumma, Sommaria / Ansaldi, De Maio, Izzo, Burdisso, Marchese, Munoz, Fiamozzi / Ntcham , Rigoni, Dzemaili, Gabriel Silva, Tachtsidis, Rincon, Laxalt / Capel, Suso, Pavoletti, Pandev, Lazovic, Matavz.

  • Non ci sarà Cerci.

JUVENTUSJuventus 17:38 – Convocati Eccoli i diciannove convocati di Allegri per la gara di domani in casa del Verona: Neto, Rubinho, Audero / Chiellini, Alex Sandro, Barzagli, Bonucci, Rugani, Evra / Lemina, Padoin, Asamoah, Sturaro, Pereyra / Zaza, Cuadrado, Dybala, Cassata, Favilli.

  • Come già annunciato, fuori Buffon, ma si rivede Chiellini. Cassata e Favilli dalla Primavera.

ATALANTAAtalanta 17:25 – Convocati Questi i conovcati dell’Atalanta per il match di domani in casa contro l’Udinese: Radunovic, Sportiello, Turrin / Bellini, Brivio, Cherubin, Djimsiti, Dramé, Masiello, Raimondi, Toloi / Cigarini, D’Alessandro De Roon, Freuler, Gagliardini, Kurtic, Migliaccio / Borriello, Diamanti, Gakpé, Monachello. serie-a-timInter – Empoli 17:10 – Formazioni ufficiali Queste le formazioni ufficiali di Inter ed Empoli: INTER – Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Jesus, Nagatomo; Melo, Kondogbia; Brozovic, Jovetic, Perisic; Icardi. Allenatore: Mancini. EMPOLI: Pelagotti; Zambelli, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Buchel; Saponara; Pucciarelli, Maccarone. Allenatore: Giampaolo. NAPOLINapoli 16:50 – Convocati Questi i convocati del Napoli per il match di domani contro il Torino: Reina, Gabriel, Rafael / Hysaj, Maggio, Strinic, Ghoulam, Albiol, Chiriches, Koulibaly, Regini / Jorginho, Valdifiori, Allan, David Lopez, Chalobah, Hamsik, Grassi, El Kaddouri / Callejon, Insigne, Mertens, Higuain, Gabbiadini. reja Serie A/Sampdoria-Atalanta Atalanta 16:40 – Le parole di Reja “Se starà bene, Bellini giocherà a destra, perché a sinistra c’è Brivio. Per il resto devo pensare ancora un po’, ci sarà tanto pubblico e voglio concludere al meglio il campionato. In tanti sono disponibili, l’obiettivo è fare una buona gara. I titolari ci saranno, da De Roon a Cigarini. Non sono abituato a questo tipo di esperimenti. In porta mi piacerebbe far giocare Radunovic, ma ci penserò domani. Borriello giocherà, Pinilla credo possa tornare contro il Genoa. Lo stesso discorso vale per Paletta“. simone-inzaghi Lazio 15:45 – Le parole di Inzaghi Simone Inzaghi, intervenuto in conferenza stampa, parla della gara di domani contro il Carpi: Sulla sfida di domani: “Incontreremo una squadra che ha bisogno di punti per salvarsi ma noi ci siamo preparati bene e sappiamo a cosa andiamo incontro. Abbiamo avuto una buona settimana, la squadra sta bene, dobbiamo cercare di fare una buona partita. Squadra peggiore domani non poteva capitarci. Domani giocherà Felipe Anderson. Si sta allenando al massimo, è un giocatore che ti può far vincere la partita in qualsiasi momento”; Su Milinkovic-Savic: “Questa domenica è la prima dove avrà problemi d’abbondanza. Avrò disponibile pure Parolo. Un allenatore deve fare delle scelte e Milinkovic ha dimostrato di stare alla Lazio alla grande. Farò delle scelte, mi prenderò ancora un po’ di tempo fino a domani”; Su Lulic: “Incarna lo spirito laziale, un allenatore non può rimproverargli nulla perché dà tutto. E poi è importantissimo per la sua duttilità”. SpallettiRoma 15:40 – Spalletti a valanga Il tecnico dei giallorossi non si smentisce mai ed in conferenza ci regala tantissime informazioni per preparare al meglio la formazione: La situazione in infermeria: “Keita è fermo a causa di un problema alla caviglia. Probabilmente non sarà a disposizione per la partita di domani. Poi c’è Manolas che ha preso una botta sul piede che gli provoca un po’ di dolore. Ci sta che oggi non si alleni. Torosidis, Florenzi, Ucan rientrano regolarmente, con Gyomber“; Su Strootman: “Lui è una macchina. E’ sempre uguale, fin dal primo giorno che l’ho visto in gruppo è sempre stato uguale. Si allena sempre alla stessa maniera. Anche quando un allenatore è meno intenso, lui va alla ricerca del massimo per essere poi dentro alla figura che ama essere. E’ un giocatore che vuole sempre impegnarsi al massimo per raggiungere il massimo. Quando è tornato, dentro se stesso, ha avuto anche un aiuto, un segnale, che poi aveva lavorato bene. E’ stata una conferma e un merito per il suo impegno. Quando inizialmente gli ho detto che non era in lista Champions è venuto in allenamento e ha fatto lo stesso lavoro del giorno precedente. Lì mi sono reso conto con che persona avevo a che fare. Ha giocato la prima partita veramente importante contro il Genoa dimostrando di essere un campione, considerando ovviamente che anche altri hanno giocato a questi livelli. La formazione, in ogni caso, la farò domani”; Su Totti titolare: “Secondo me, Totti sta facendo perfettamente quella che era la figura che speravo diventasse. In termini di presenza dentro la squadra e dentro il gruppo, oltre che di condizione fisica e di intensità negli allenamenti, sta facendo perfettamente quello che volevo. Sono molto soddisfatto del suo contributo”; Su Dzeko: “Il suo obiettivo sarà sempre quello di segnare i gol. Io parlo sempre di squadra. Sono i risultati della squadra che mi interessano. In 17 partite abbiamo segnato una 40ina di gol. Dzeko l’ho fatto giocare poco io, è colpa mia. Io però valuto la mia squadra se vince e segna. Se la squadra vince e fa gol io sono a dama. Questo mi interessa. Ha delle caratteristiche che gli altri non hanno e se riusciamo a farlo funzionare nelle nostre caratteristiche sono potenzialità in più ma per prima cosa devo guardare agli obiettivi che al momento ci sono. Con Dzeko, avendo quella fisicità, mantenendo le stesse caratteristiche della squadra, magari possiamo anche permetterci qualcosa di più. Lui c’è all’interno di questi numeri. E’ chiaro che non l’ho fatto sentire così comodo come altri giocatori, ma è una scelta che arriva dopo gli allenamenti. Per me sono importanti i segnali, gli atteggiamenti, che poi mi danno la possibilità di raggiungere i risultati. Dentro la squadra non ho parenti. Io lavoro in funzione per i risultati della Roma. Io faccio tutto in funzione di quello. Poi ci posso riuscire o non riuscire, ma alla fine andrete a vedere le mie interviste all’inizio e alla fine e vedrete che sono sempre stato coerente”; Su Paredes, Iturbe e Sanabria: “Sono tre buoni calciatori. L’hanno fatto vedere in precedenza. A volte si passano un periodo buono piuttosto di uno brutto. Verranno presi in considerazione. Noi abbiamo uno specialista come Sabatini e quello che dice lui è giusto che lo dica perché sa far bene il suo lavoro. Lui è giusto che parli di mercato e che faccia le sue prove e i suoi movimenti. Io sono dentro a un’altra situazione, quella del campo. Quella di riuscire a far funzionare questa squadra. Sono loro che determinano il risultato”; Su Florenzi ed il suo ruolo: “Io non so dov’è il suo ruolo definitivo. Può darsi che possa rendere meglio in avanti, però in quel posto al momento ho giocatori come Salah ed El Shaarawy. Ha dimostrato di saperci stare. In difesa non difende al massimo ma costringe l’avversario a fare qualcosa a cui non è abituato. Poi dà una grande mano a Salah. Sa giocare in tanti ruoli, è un merito. Gioca dove serve alla squadra e questo va tenuto di conto. Bisogna sempre cercare di far quadrare il lavoro di squadra e quindi se sai fare essere più forte un undici è questo il risultato al quale dobbiamo puntare. Poi possiamo fare ancora meglio, ci penseremo”. CHIEVOChievo Verona 15:20 – Convocati Questi i giocatori convocati da mister  per la partita Roma – Chievo Verona che si disputerà domani alle ore 12:30 presso lo stadio Olimpico di Roma: Bizzarri, Seculin, Bressan / Spolli, Gamberini, Cesar, Gobbi, Sardo, Cacciatore / Rigoni, Pinzi, Radovanovic, Hetemaj, Castro, Costa, Ninkovic / Pellissier, Mpoku, Inglese, Floro Flores, Meggiorini.

  • Pesante assenza quella di Birsa.

gasperiniGenoa 15:05 – Gasperini: “Il derby è la partita giusta per migliorare la classifica” La stracittadina di Genova si avvicina ed è quindi il momento in cui i tecnici si recano in sala stampa per manifestare le proprie intenzioni, il primo a farlo è stato il tecnico genoano: Derby più importante per la Sampdoria? “Credo che la Samp sia virtualmente salva. Credo che tutto venga ridotto ad una partita che è un po’ inusuale essere alla fine del campionato. Sicuramente per l’ambizione del derby e per la supremazia cittadina”; Dubbi di formazione? “Me li porterò fino a domani. Il derby è preparato però mai come adesso abbiamo avuto la rosa a disposizione. Posso scegliere prima della partita e durante la partita. Questo è un vantaggio che abbiamo avuto pochissime volte”; Pavoletti può ancora avere possibilità di convocazione in Nazionale? “Ha avuto una stagione con diversi infortuni. Le partite effettive dove è stato nella miglior condizione ha fatto veramente bene. Rimane questo punto interrogativo degli infortuni. Per il resto se vediamo le prestazioni sono state importanti”. Giampiero+Ventura+Torino+TerziniTorino 15:00 – È la volta di Ventura Il tecnico granata parla prima della difficilissima sfida contro un Napoli che ha da difendere una posizione assai importante, ecco cos’ha detto: Sulla sfida di domani: “Affrontare il Napoli non è semplice per nessuno. Ma il nostro obiettivo oltre a quello di vincere è quello di verificare i nostri giovani contro una formazione di alto livello come il Napoli. Per esempio se Jansson domani fa bene avendo davanti il migliore attacco della serie A, saremo contenti della verifica che ha fatto”; Su Edera e sulla convocazione di Immobile: “Se uno viene convocato più volte è perché si è comportato nel modo giusto, da professionista. E’ un ragazzo serio di cui siamo contentissimi. Immobile è tornato tra i convocati. Aveva l’ambizione di tornare in Nazionale, poi si è infortunato. Vediamo se in questi giorni riusciamo a recuperarlo totalmente”; Infine su Martinez: “Era stato preso perché per caratteristiche è un buon giocatore: è vero che quest’anno ha sbagliato diversi gol, ma vediamolo da un altro punto di vista: c’era lui davanti al portiere. Emergere in Venezuela o in Svizzera è completamente differente che emergere in Italia”. paulo sousaFiorentina 14:30 – Situazione viola Lavoro al centro sportivo per la Fiorentina che ha svolto un allenamento intenso, ma breve, alla vigilia della sfida con il Palermo. Matias Vecino ha lavorato in gruppo perciò sarà tra i convocati di Paulo Sousa. Tuttavia, il centrocampista uruguaiano è in dubbio, al centro di un ballottaggio con Tello, se dovesse giocare lo spagnolo possibile 4-2-3-1, se invece andasse in campo proprio il numero 8 viola, Sousa potrebbe optare per un 3-4-2-1. Altro ballottaggio quello riguarda Manuel Pasqual e Marcos Alonso, con l’italiano in leggerissimo vantaggio. Questa sera la squadra andrà in ritiro, al contrario di quanto fatto solitamente in vista delle partite casalinghe. Al termine dell’allenamento, il tecnico dei Viola si è recato in sala stampa con qualche minuto di ritardo per via di un incontro lampo con il presidente Della Valle. Conferenza stampa,SarriNapoli 13:50 – Sarri: “Attenti al Torino” Il tecnico dei partenopei si è soffermato su alcuni punti che potrebbero rivelarsi interessanti in ottica Fantacalcio, ve li riportiamo: Sul possibile record di Higuain e sull’obiettivo Champions League: “Io sono contento degli obiettivi di Higuain, ma in questo momento io metto davanti a tutto la squadra. Se per raggiungere l’obiettivo, Higuain ne raggiunge uno suo, allora siamo tutti contenti. Il sogno è di vivere il Napoli in Champions League, anche se da protagonista mi sembra eccessivo”; Domani ci sarà qualche novità di formazione? “Io rifletto tutte le settimane, ma se mi affido a certi giocatori è perchè quelli danno più garanzie. Decido ogni settimana, in un paio di ruoli resta sempre qualche dubbio”; Come sta la squadra? “Fisicamente sta bene, ma viene da tanti impegni quindi mentalmente c’è un pò di stanchezza. Fisicamente i dati però sono i migliori della stagione, vediamo come starà la testa”. 111191184MAIETTA1Bologna 13:30 – Infortunio per Maietta È direttamente il profilo ufficiale su Twitter del Bologna ad informarci che “Maietta non sarà disponibile per  la gara con il Milan a causa di un risentimento ai flessori della coscia sinistra accusato nella rifinitura di oggi”. Allegri, Juventus,Juventus 12:30 – Buffon non ci sarà Dopo il rinnovo, mister Allegri si presenta ai microfoni di JTv per parlare coi giornalisti di presente e di futuro, vi sono molte interessanti notizie riguardo i calciatori delle vostre rose: Come sta Chiellini? “Chiellini sono due giorni che lavora con la squadra, può darsi che venga a Verona, vedrò se farlo giocare o meno. Resterà a casa Buffon, avrà un turno di riposo, Neto andrà in porta perché probabilmente giocherà la finale di Coppa Italia. Khedira sicuramente domani e con la Sampdoria non ci sarà, lo staff medico farà il possibile per metterlo a disposizione per la finale. E’ stato un fulmine a ciel sereno. Avrò a diposizione Asamoah, Sturaro, Pereyra, Lemina ed Henranes. I giocatori per la finale non mancano. Domani giocheranno Rugani, Barzagli, Bonucci, a destra o Padoin o Cuadrado, davanti alla difesa Lemina, poi o Pereyra o Sturaro, Asamoah, Alex Sandro, davanti Zaza e Dybala, con Favilli e Cassata della Primavera pronti a entrare. Se gioca Cuadrado c’è Sturaro, se gioca Padoin metto Pereyra“; Meglio giovani o già pronti? “Abbiamo lo zoccolo duro è formato da Buffon, Bonucci, Chiellini, Evra, Lichtsteiner, Mandzukic. Poi ci sono dei giovani di qualità, anche per il futuro. E quest’anno c’è stato un bel cambiamento con Dybala, Alex Sandro e con Pogba e lo stesso Lemina“; Una rosa senza innesti, avrebbe dei miglioramenti? “Certamente, soprattutto a livello mentale. Giocatori come Dybala che arrivava da una realtà provincia, lo stesso Zaza, Lemina… tutti ragazzi che si sono dovuti ambientare e crescere. E potranno farlo ancora di più”. Ballardini, PalermoPalermo 12:15 – Ballardini ai microfoni Il tecnico dei rosanero ha parlato nella consueta conferenza stampa alla vigilia della prossima gara che vedrà il suo Palermo affrontare, in questa delicatissima fase, la Fiorentina: “Quando incontrerò il presidente, lo saluterò e poi ognuno farà il suo lavoro. Lui viene per stare vicino alla squadra. Sia lui che noi crediamo alla salvezza. Domani voglio vedere un Palermo che giochi da squadra. La Fiorentina non ha fatto un buon girone di ritorno, ma insieme al Napoli ha espresso il miglior calcio. Serve l’atteggiamento e l’attenzione che abbiamo dimostrato nelle ultime partite. Vazquez è un leader naturale, si assume molte responsabilità ed ha tutto per giocare in una big. I ragazzi meritano la vicinanza dei loro tifosi, la loro presenza non può che essere positiva in queste due ultime giornate. Gonzalez non è preoccupato della mancata convocazione, è sereno e dimostrerà sul campo che il commissario tecnico si è sbagliato. Quaison già ieri si è allenato a metà per un infortunio ma oggi era presente. Vitiello non è al meglio, ma lui vuole esserci per forza. Ilicic? Ha indubbie qualità come Vazquez. All’andata ci ha fatto impazzire. Dobbiamo restare corti e non dare spazio, ricordiamo che in viola c’è anche Bernardeschi e non solo”. PALERMOPalermo 12:00 – Convocati Sono venticinque i convocati da Davide Ballardini per la gara di domani contro la Fiorentina: Alastra, Posavec, Sorrentino / Andelkovic, Cionek, Goldaniga, Gonzalez, Lazaar, Morganella, Pezzella, Rispoli, Struna, Vitiello / Brugman, Chochev, Cristante, Hiljemark, Jajalo, Maresca, Quaison / Balogh, Bentivegna, Gilardino, Trajkovski, Vazquez. all_6maggio2016-560x373Genoa 17:40 – Si avvicina il derby Il Genoa di Gasperini sta proseguendo la marcia d’avvicinamento alla stracittadina di Domenica, oggi L’allenamento è iniziato con una fase di riscaldamento divisa in tre gruppi. A seguire i giocatori hanno lavorato sul possesso palla in situazione di inferiorità numerica, per concludere la sessione con una partitella a campo ridotto. Il gruppo è rimasto sul terreno di gioco per un’ora e mezza, a margine di un clima pre-derby che sta crescendo con il passare delle ore. Terapie per Alessio Cerci. Roberto manciniInter 17:00 – Le parole di Mancini Il tecnico dell’Inter sta parlando in questo momento, ecco le sue dichiarazioni: Sulla gara contro l’Empoli: “Domani sera dobbiamo vincere e basta. Conta solo quello per chiudere la pratica quarto posto. Non sarà semplice perché loro verranno qui senza nulla da perdere e giocheranno con spensieratezza. A Roma non mi è piaciuto l’atteggiamento iniziale. A volte i ragazzi fanno benissimo, altre volte commettono degli errori, ma fa parte del processo di costruzione di una squadra. La speranza di un allenatore è che le cose vadano alla perfezione, ma questo non può accadere sempre”; Qual è la vera Inter? “Quella che al momento occupa la quarta posizione in classifica. Avremmo potuto fare di più, ma ci manca ancora qualcosa per avere la giusta continuità, in casa e in trasferta. Non c’è solo una motivazione dietro i nostri risultati, dobbiamo crescere e migliorare come squadra, soprattutto sull’aspetto mentale”; Sul bilancio dell’annata: “Quando si comincia una stagione, si parte sempre per vincere, anche se quest’anno sapevamo che non sarebbe stato semplice. Adesso valutiamo le cose positive e quelle negative, cercando di non ripetere certi errori nella prossima stagione. Se siamo stati in testa per venti giornate vuol dire che qualcosa di buono è stato fatto. Questo è uno degli aspetti positivi, oltre ad aver trovato una base di squadra”. juventusJuventus 16:55 – Report dall’allenamento La compagine torinese si prepara alla gara di Domenica sera che li vedrà affrontare il già retrocesso Hellas Verona. Alla sessione di oggi hanno partecipato anche Neto e Chiellini che sono rientrati in gruppo mentre Morata ha svolto lavoro differenziato. Non è invece sceso in campo Khedira, a seguito di un problema muscolare al polpaccio sinistro. Gli accertamenti diagnostici cui e’ stato sottoposto oggi hanno evidenziato una lesione di primo grado del muscolo soleo. Il centrocampista sarà indisponibile per le ultime due giornate di campionato e la disponibilità per la finale di Coppa Italia sarà definita nei prossimi giorni, in funzione della risposta alle terapie e di ulteriori accertamenti volti a monitorare l’evoluzione del processo di guarigione della lesione. khedira-blaJuventus 16:45 – Infortunio per Khedira Ancora un infortunio in casa bianconera, a fermarsi questa volta è Khedira. Lesione di primo grado al soleo del polpaccio sinistro: per questo verdetto, diramato oggi da Sky, il centrocampista della Juventus è addirittura a forte rischio per la finale di Coppa Italia che i bianconeri che giocheranno contro il Milan. serie-a-timInter – Empoli 16:30 – Probabili formazioni e indici di schierabilità INTER (4-2-3-1) Handanovic 3/5; D’Ambrosio 3/5, Juan Jesus 3/5, Miranda 4/5, Nagatomo 3/5; Medel 3/5, Kondogbia 3/5; Perisic 4/5, Brozovic 3/5, Jovetic 3/5; Icardi 4/5. EMPOLI (4-3-1-2) Pelagotti 2/5; Zambelli 2/5, Costa 2/5, Tonelli 3/5, Mario Rui 2/5; Zielinski 3/5, Paredes 3/5, Croce 3/5; Saponara 3/5; Maccarone 2/5, Pucciarelli 4/5. Udinese 16:15 – Verso l’Atalanta Le ultime sulla squadra friulana direttamente da tuttoudinese.it: “Domenica si avvicina e l’Udinese non può permettersi di fare passi falsi contro l’Atalanta, nella gara che potrebbe valere la salvezza per i bianconeri. Nella sfida di Bergamo, De Canio dovrà fare a meno di Felipe in difesa. Il brasiliano è stato infatti squalificato dal giudice sportivo e così il tecnico bianconero dovrà trovare un’alternativa. Ieri ha provato Domizzi sul lato sinistro della difesa a tre composta da Heurtaux e Danilo, ma il difensore romano ha poi subito una botta ed ha abbandonato il campo prima dei compagni. Così, nella partitella finale, De Canio ha scherato prima Widmer e poi Piris a sinistra, ma in vista di Domenica, se Domizzi dovesse recuperare, dovrebbe essere lui a sostituire Felipe. A centrocampo, sulla destra si spera nel recupero di Widmer, con Adnan che dovrebbe agire a sinistra. Resta da capire chi affiancherà Badu e Kuzmanovic con Bruno Fernandes che potrebbe essere sostituito da Hallfredsson. Le certezze, invece, arrivano dall’attacco, dove ci sarà Zapata, al rientro dalla squalifica, accanto a Thereau.”. UDINESEUdinese 16:05 – Convocati Ecco i ventitré giocatori convocati da mister Luigi De Canio per la gara Atalanta – Udinese, in programma Domenica 8 maggio alle ore 15:00: Karnezis, Meret e Romo / Adnan, Danilo, Domizzi, Edenilson, Heurtaux, Pasquale, Piris, Wague e Widmer / Badu, Balic, Fernandes, Guilherme, Hallfredsson, Kuzmanovic e Lodi / Matos, Perica, Thereau e Zapata. TonelliEmpoli 16:00 – Verso l’Inter Il sito pianetaempoli.it ci informa sulla situazione della squadra toscana che si sta preparando alla gara di domani contro la compagine di Mancini: “Rifinitura mattutina per i ragazzi di Giampaolo che è stata sostenuta a porte chiuse. Non ci sono però particolari novità dell’ultima ora da segnalare con quindi gli azzurri che andranno a Milano con il migliore undici e con i ritorni di Tonelli e Paredes nella formazione iniziale. Il modulo, scontato, sarà il 4-3-1-2, e Saponara sarà regolarmente dietro le punte anche se in settimana ha accusato qualche problema di affaticamento. Non ce la fanno invece nè LauriniPiu per i quali si spera ci possa essere la possibilità di un recupero per l’ultima della stagione per la sostituzione del francese c’è il solito ballottaggio tra Bittante e Zambelli con l’ex Brescia che parrebbe in vantaggio. Ovviamente c’è da capire il destino di Levan che verrà aggregato alla carovana in partenza per Milano ma potrebbe essere tra i protagonisti come no. A difendere i pali azzurri ancora Alberto Pelagotti vista l’indisponibilità ormai definitiva per questo campionato di Skorupski. Ok Cosic che ieri era rimasto ai box ma il bosniaco stavolta partirà dalla panchina. In panchina dovremmo appunto trovare: Pugliesi, Meli, Ariaudo, Bittante, Caporese, Cosic, Buchel, Diousse, Krunic, Maiello. Da capire se qualche Primavera verrà aggregato visto che la squadra di Mutarelli giocherà domani alle 15:00.”. BrocchiMilan 14:30 – Brocchi: “L’allenamento di questa mattina è iniziato a duemila all’ora” Direttamente da Milanello, le parole del tecnico Brocchi in vista della gara di domani contro il Bologna: Sugli infortunati: “Abate dovrebbe rientrare Lunedì, Bonaventura ha già ripreso e la speranza è che possa essere a disposizione con la Roma. L’unico di cui non so dirvi è Antonelli perchè dobbiamo valutare la settimana prossima cosa ha. Niang spero di averlo per la finale, vediamo se ha la capacità di allenarsi con il gruppo, spero di si. Menez invece, ha un fastidio alla schiena quindi non è al 100%, ci sarà da Lunedì”; Sull’attacco: “Domenica il Milan non ha fatto il 4-3-2-1, Honda doveva giocare in una certa zona di campo e ha fatto bene entrambe le fasi. Ha fatto una buonissima partita. In questo momento, senza Bonaventura, il 4-4-2 non si può fare. I moduli sono solo numeri, è importante come si interpreta la partita. Per me, questo Milan può giocare con il 4-3-1-2 o il 4-3-3, non con il 4-4-2″; Sul rigorista: “Non sono mai entrato nella decisione, secondo me il rigore è qualcosa che deve venire da dentro. Poi decideranno loro, chi se la sentirà andrà sul dischetto. Non mi sono mai piaciute le litigate davanti a tutti”. MILANMilan 13:30 – Convocati Partiamo con la lista dei ventitré convocati di mister Cristian Brocchi per la sfida di domani in trasferta contro il Bologna: Abbiati, Donnarumma, Lopez / Alex, Calabria, De Santis (44), De Sciglio, Mexes, Romagnoli, Simic, Zapata / Bertolacci, Honda, Jose Mauri, Kucka, Locatelli, Montolivo, Poli / Bacca, Balotelli, Boateng, Luiz Adriano, Vido.

  • Ritorna Bertolacci, fuori Abate e Menez.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy