Spal, Semplici: “Lazzari c’è, Murgia è importante”

Spal, Semplici: “Lazzari c’è, Murgia è importante”

Vigilia della partita tra Spal e Roma e tempo di conferenza stampa per il mister spallino Semplici.

di Carlo Cecino

L’ultima vittoria per la Spal è arrivata il 27 gennaio nella trasferta contro il Parma. Dopo la vittoria nel derby emiliano sono arrivati 2 pareggi e 4 sconfitte e, nell’anticipo delle 18.00 di domani, la squadra di Ferrara se la vedrà contro la Roma. Un match difficile, però il team di mister Semplici ha necessario bisogno di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione.

LE DICHIARAZIONI DI SEMPLICI

Sentiamo le parole più importanti del tecnico della Spal in conferenza stampa.

Sull’avversario di domani: “I giallorossi sono forti ed hanno valori assoluti eccellenti, se gli lasci spazio e tempo per giocare ti mettono in difficoltà, sono una grande squadra.  Ma anche loro hanno attraversato un momento particolare con il cambio di allenatore. Noi dobbiamo fare una partita di grande intensità per tutti i 90′, non come a San Siro dove siamo stati in partita solo per 60′”. 

Sul recupero di un elemento imprescindibile come Lazzari: Non è al top dopo gli infortuni, ma è a disposizione. Per noi è un giocatore importante, abbiamo visto il suo apporto quando sta bene: vedremo come poterlo utilizzare”. 

Sul momento della sua squadra: Come stiamo? Intanto ho detto ai ragazzi di non cercare l’alibi del Var, la colpa è in primis mia quando si perde, poi c’è la gestione delle gare che poteva e doveva essere fatta in modo diverso. I ragazzi stanno bene e sanno che la salvezza passa anche attraverso le sconfitte subite in passato. La vittoria dell’andata? Un successo straordinario sotto l’aspetto storico, ma nella prima mezz’ora abbiamo rischiato di prendere il gol”.

Sugli altri giocatori del centrocampo: “Murgia per noi è importante e devo valutare il suo impiego. Missiroli Schiattarella? Sono entrambi importanti, ci danno una grande mano e metterò quelli che in questo momento mi danno più garanzie.”

Su chi non ha mai visto il campo: “Jankovic Regini? Vasco è pronto anche dal primo minuto, Marko sta crescendo ma credo abbia massimo mezz’ora”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy