Sampdoria, Giampaolo: ”Sono tutti convocati, tranne Andersen”

Sampdoria, Giampaolo: ”Sono tutti convocati, tranne Andersen”

Il tecnico blucerchiato è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Lazio.

di Claudio Caprioli, @ClaudioCapriol4

La Sampdoria è uscita con le ossa rotte dalla sfida dello stadio Dall’Ara contro il Bologna. La squadra di Giampaolo infatti, non è mai riuscita a scendere in campo con la giusta determinazione ed è stata asfaltata per 3-0 dalla formazione rossoblù. La sconfitta sul campo non ha portato solamente all’ormai definitivo allontanarsi dell’obiettivo Europa (distante 7 punti) ma ha provocato anche un inaspettato ribaltone socetario: il Direttore Sportivo Walter Sabatini ha rassegnato le proprie dimissioni dopo un duro confronto al termine della partita con il patron blucerchiato Ferrero.

La Sampdoria nel prossimo turno si troverà di fronte la Lazio, galvanizzata dalla vittoria nella semifinale di Coppa Italia contro il Milan che le ha garantito la qualificazione alla finale (contro l’Atalanta) e quindi la diretta possibilità di guadagnarsi un posto in Europa tramite la vittoria del trofeo. Posto in Europa che, dopo l’inaspettata sconfitta casalinga contro il Chievo dell’ultima giornata di campionato, sembrava essersi definitivamente allontanato per la squadra di Simone Inzaghi. Pertanto dal match del Ferraris (Domenica ore 18:00) ci si aspetta una sfida ricca di gol ed emozioni.

Andiamo dunque a vedere le parole del mister Marco Giampaolo in conferenza stampa alla vigilia del match.

LE DICHIARAZIONI DI GIAMPAOLO

Sul finale di campionato per la Sampdoria: “Queste ultime partite che rimangono da qui al termine del campionato contengono parte di quell’uno che ci è mancato fino a questo momento e determineranno quanto è consistente quel quid a cui dobbiamo ambire per fare il salto di qualità. Noi dobbiamo capire se ci sono margini per migliorare e se questi margini ci sono, lavorare per continuare a crescere”.

Sulla sconfitta della scorsa settimana: “La sconfitta ha rallentato fortemente la corsa ad un piazzamento europeo: ci manca sempre quell’uno per fare trentuno e quell’uno va colmato con il lavoro e la programmazione. La sconfitta non deve intaccare la mentalità della squadra: ci può stare la rabbia, il dispiacere ma non devono venire meno gli stimoli. Se affrontassimo le ultime cinque in infradito, vorrebbe dire che non abbiamo margini di crescita”.

Sull’avversario di domani: “Mi aspetto un avversario molto forte, che ha valori importanti e mi aspetto possa arrivare tra le prime quattro e che da anni ormai lavora in un certo modo”.

Sui giocatori a disposizione: “Per domani i calciatori sono tutti convocati, tranne Andersen che è indisponibile“. 

Sulla possibile formazione: “Per la formazione sono in alto mare perché ho molti dubbi: cercherò di mettere insieme quei calciatori che meglio si completano per provare ad ottenere il massimo”.

Su Audero: “Audero ci ha messo subito la faccia dopo la partita: in tante partite ha fatto bene e ce ne ha fatte vincere diverse ma non ci sono problemi: è un ragazzo freddo, con personalità e la crescita di un giovane passa anche da giornate storte”.

Su Murru“Murru è cresciuto tanto da quando è arrivato e sono contento per la convocazione allo stage in Nazionale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy