Milan, Gattuso: ”Cutrone professionista. Ecco le condizioni di Biglia, Zapata e Caldara”

Milan, Gattuso: ”Cutrone professionista. Ecco le condizioni di Biglia, Zapata e Caldara”

Le parole di mister Gattuso nella conferenza stampa odierna

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Il tecnico rossonero è intervenuto alla vigilia della partita casalinga contro il Cagliari, in programma domani sera ore 20:30, facendo chiarezza sugli infortunati e su alcuni calciatori che hanno trovato poco spazio fin qui.

MILAN, LE PAROLE DI GATTUSO

Su Calhanoglu: ”Può fare molto di più, ci ha abituati a prestazioni di alto livello. Non sono tutte da buttare via le sue prestazioni, ci può dare di più e ho letto che la squadra si è ribellata perchè lui gioca sempre. Ma sinceramente non mi risulta, faccio le scelte in buona fede e non regalo niente a nessuno”.

Su Conti: ”E’ stata interpretata male la mia frase ”facciamo la tarantella su Conti”. Sta recuperando, quando ha giocato ha fatto molto molto bene e se non gioca è solo perchè al momento ci sono altri che mi danno più affidabilità”.

Su Donnarumma: “Ne ho sentita tante, molte chiacchiere. Non bisogna cancellare tutto quello che ha fatto Alfredo Magni perché lo ha allenato da tempo, poi ha cambiato metodologia con Fiori e penso che la figura di Reina l’abbia aiutato tantissimo. Uno forte e professionista esemplare come lo spagnolo avrebbe potuto fare tanti giochini mentali, invece aiuta Donnarumma ogni giorno. Gigio deve solo concentrarsi, ma lo vedo sicuro e con grande fiducia. Continui così”. 

Su Biglia: ”E’ fermo da tre mesi, dobbiamo stare tranquilli. Ci vuole del tempo per rientrare, si allena con noi ma non è al massimo. Quando sarà al 100% vedremo se poter fare qualcosa di diverso”.

Su Abate: ”Sta lavorando su dei concetti, ha passione e voglia e sta migliorando passo passo. Lui mi segue e l’intero gruppo mi segue, quindi sono contento”.

Su Cutrone: ”Si mette a disposizione mia, è un ragazzo che due volte a settimana si ferma a lavorare individualmente per migliorare. A livello mentale e professionale è cresciuto tantissimo, in questo momento si fa voler bene dal gruppo ed è molto altruista. I complimenti che gli faccio sono veri, è normale che gli bruci non giocare ed essere deluso ma deve continuare a lavorare così. Adesso è difficile andare a toccare qualcosa nell’11 titolare, proviamo spesso i due attaccanti o la mezza punta ma continuiamo così”.

Su Zapata: ”Non ci sono aggiornamenti sul rinnovo del contratto, ma non so cosa si siano detto Leonardo ed il procuratore del giocatore. L’ultima risonanza pensavamo stesse un po’ meglio, ma ci vogliono ancora 15 giorni per rivederlo allenarsi col gruppo”.

Su Paqueta: ”Maldini ha parlato con lui dopo il rogo al centro sportivo del Flamengo. Ho vissuto anche io diversi anni lontano da casa, abbiamo perso dieci calciatori giovani ed è stata una tragedia pazzesca. Sono cose che non devono succedere, così come la perdita di Emiliano Sala. E’ stata una settimana complicata per lo sport”.

Su Caldara: ”Sta lavorando, dobbiamo finire il percorso che abbiamo cominciato. Sta facendo dei carichi di lavoro importanti, ma deve sentirsi al 100% per poter tornare con noi”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy