Lazio, Inzaghi: “Il tridente Immobile-Correa-Caicedo si può adottare”

Lazio, Inzaghi: “Il tridente Immobile-Correa-Caicedo si può adottare”

Il tecnico biancoceleste è intervenuto alla vigilia del match contro la Sampdoria.

di Fabiola Graziano

Entusiasmo alle stelle in casa Lazio per l’accesso alla finale di Coppa Italia ottenuto grazie alla vittoria sul Milan, ma Simone Inzaghi esige attenzione pure in Campionato, dove purtroppo saranno tante le assenze per squalifiche ed infortuni vari.

LE DICHIARAZIONI DI INZAGHI

Sugli obiettivi: “Abbiamo l’obbligo di sapere che per noi mancano sei partite, tutte e sei devono essere delle finali. Ci aspettano gare certamente non semplici, ma noi dobbiamo affrontarle nel migliore dei modi. Vogliamo l’Europa anche attraverso il campionato”.

Su Immobile: “A Milano ha fatto una grandissima partita: ha servito l’assist a Correa e fatto tanto lavoro senza palla. Bisognerà valutare le sue condizioni, ha giocato tanto ma stamattina mi ha detto che ha recuperato bene. Ho l’obbligo di gestire tutti. Anche Correa ha fatto mezzo tempo col Chievo e avrei voluto risparmiarglielo, perché non era al 100%. Comunque c’è Caicedo, mi dà grandi risposte e non è stato facile lasciarlo fuori a San Siro perché era reduce da due gol. Io sono l’allenatore e ho l’obbligo di fare le scelte che reputo più giuste. Tutti e tre insieme? Ci ho pensato, è una soluzione che si può adottare o a partita in corsa o dall’inizio”.

Sui singoli: “Milinkovic-Savic e Luis Alberto sono due assenze importanti come le altre. Purtroppo non ho mai potuto avere l’intera rosa a disposizione. All’andata spesso è mancato Lucas Leiva, ora non c’è Milinkovic oltre a qualche squalifica di troppo. Bisognerà sopperire alle assenze e chi giocherà lo farà bene. In difesa? Devo ancora scegliere. Mancheranno RaduLukaku Durmisi, ma ho cinque giocatori a disposizione e cercheremo la soluzione migliore. Badelj? Lui gioca davanti alla difesa, ma ha dimostrato che può fare la mezzala. Certamente ha caratteristiche simili a Lucas Leiva. Può esserci una chance per lui, ma anche per Cataldi e Jordao. Deciderò domani”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy