Inter, Spalletti: “Gagliardini giocatore di ottimo livello”

Inter, Spalletti: “Gagliardini giocatore di ottimo livello”

Il mister presenta il match contro il Chievo

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Conferenza stampa prepartita per Mister Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter, in vista del posticipo di lunedì sera ore 21.00 contro il Chievo, ultimo in classifica è già retrocesso in Serie B. Il tecnico presenta ai giornalisti il match contro i veronesi.

LE PAROLE DI SPALLETTI

Sugli obiettivi del finale di stagione: “Diventa difficile aumentare la pressione a chi vive nell’Inter, in una squadra di un livello come l’Inter. La pressione qui è sempre al massimo, c’è sempre un obiettivo superiore da dover raggiungere. Dobbiamo tentare di andare a vincere tutte le partite che abbiamo davanti. Dobbiamo essere migliori dei nostri avversari. Ci vogliono tutte le qualità che abbiamo. Per noi, per i calciatori c’è solo una strada, quella di riportare anche quest’anno l’Inter in Champions League. Nella mia testa e in quella dei calciatori c’è solo l’Inter”

Sul futuro: “Se i giornali così importanti stanno scrivendo da mesi che non sarò qui è perché hanno i loro buoni motivi, ma non ci sposta di un millimetro dal raggiungere i nostri obiettivi. Vi posso far vedere gli allenamenti per capire come si stanno allenando i giocatori. Per i calciatori c’è solo la strada di vincere le partite e riportare l’Inter in Champions. Nella testa dei giocatori e nella mia c’è solo l’Inter e di conseguenza l’obiettivo da centrare, che sarebbe molto importante”

Sulla partita contro il Chievo: “Non deve accadere che non vinciamo. Il rischio è sempre quello di non riuscire a metterci tutte le qualità che abbiamo e questo dobbiamo scongiurarlo col lavoro settimanale. E’ fondamentale allenarsi in un certo modo e di conseguenza che venga normale mettere in gara tutti gli elementi che ti fanno essere superiore all’avversario. Tatticamente siamo preparati per affrontare qualsiasi avversario, come abbiamo fatto vedere in tutta la stagione. Poi lo scorrere della partita determinerà se abbiamo lavorato bene o meno”.

Sulla corsa al terzo posto:“Non mi interessa e non interessa ai calciatori ciò che riguarda me e il mio futuro. Interessa a tutti l’Inter di adesso. Domani sera ci saranno quasi 60mila persone per questo motivo, non per scaldare i seggiolini della prossima stagione, ci sono per questa gara. Non è interessante per nessuno quello che vuole essere il discorso di mettere davanti cose che sono diverse dall’attualità. Ci interessa l’allenamento di oggi e la partita di domani. Questo ci permetterà di rivivere un’altra stagione facendo parte della Champions League”.

Su Gagliardini e la possibilità di giocare titolare: “Non c’è un motivo particolare, lui è un calciatore di ottimo livello e quando ho scelto lui ho lasciato fuori altri. Il motivo è solo l’equilibrio tra i calciatori che ho a disposizione. Anche domani ho possibilità di scelta nonostante manchi Brozovic e la squadra ha fatto bene anche con lui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy