Genoa, Prandelli: “Non abbiamo recuperato Lazovic”

Genoa, Prandelli: “Non abbiamo recuperato Lazovic”

Il tecnico rossoblù ha presentato alla stampa la trasferta a Bergamo.

di Fabiola Graziano

Il Genoa ha ancora bisogno di punti per raggiungere la tanto agognata salvezza, ma non sarà facile agguantare un risultato utile contro la rivelazione Atalanta. Ciononostante, Cesare Prandelli ha consigliato ai suoi ragazzi di sfruttare i punti deboli dell’armata di Gasperini.

LE DICHIARAZIONI DI PRANDELLI

Sul centrocampo: “Diciamo che quando perdi dei giocatori strada facendo come Hiljemark, Sturaro e Mazzitelli, devi cercare di adattare gli altri al sistema di gioco. Nelle ultime gare abbiamo visto che la squadra mantiene le distanze ed è compatta. Domani dobbiamo raddoppiare sul giocatore migliore quando ha la palla al piede, vale a dire Ilicic”.

Su Kouamé: “A me fa piacere quando un giocatore si rende conto che quando un allenatore propone una cosa diversa non è per penalizzare ma valorizzare le sue caratteristiche. Partendo da posizione più defilata, può fare molto meglio”.

Sugli indisponibili: Purtroppo Lazovic non siamo riusciti a recuperarlo perché è un problema non indifferente: speriamo di avere qualche buona notizia ad inizio settimana. Mazzitelli invece sta recuperando”.

Sulla partita: “Vorremmo stare in gara dal primo all’ultimo minuto, quando avremo delle opportunità dobbiamo avere la determinazione di fare qualcosa di importante. La preparazione è stata buona e siamo pronti per questa battaglia. Diciamo che l’Atalanta è una squadra che nel tempo ha ottenuto un’identità data al tecnico. C’è continuità nel progetto tecnico, cosa che nel calcio in genere è un’utopia, è una società che programma il futuro e che ha trovato il massimo della propria espressione. Non a caso è in finale di Coppa Italia e lotta per il quarto posto”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-12852382 - 2 settimane fa

    mani avanti?
    tranquillo ne prendi 5….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy