Bologna, Mihajlovic: “Ci sarà turnover, ma non so se riguarderà Palacio”

Bologna, Mihajlovic: “Ci sarà turnover, ma non so se riguarderà Palacio”

Il tecnico rossoblù ha presentato alla stampa la trasferta a Bergamo.

di Fabiola Graziano

Giocare quasi sempre dopo le dirette avversarie per la permanenza in Serie A non deve infastidire il Bologna. Parola di Sinisa Mihajlovic, che ha suggerito ai suoi ragazzi di pensare solo al proprio cammino e non a quello altrui, a partire proprio dal posticipo in programma domani sera contro l’Atalanta.

LE PAROLE DI MIHAJLOVIC

Sul turnover: “Sicuramente cambieremo qualcosa, non so se sarà Palacio o qualcun’altro. Sicuramente ci sarà turnover, poi vedremo chi sarà coinvolto. Dipende da come stanno i ragazzi, sicuramente non da diffide o calcoli. Cerco di mettere sempre la squadra migliore dal punto di vista fisico e mentale”.

Su Danilo: “Vale lo stesso discorso di Palacio, ma ha buone probabilità di giocare”.

Su Falcinelli: “Tutti possono essere utilizzati, anche Falcinelli, che sono sicuro che quando verrà impiegato saprà fare bene e non farà rimpiangere chi sostituirà”.

Su Destro: “A Mattia dispiace per l’nfortunio, è stato sfortunato in quella circostanza un po’ comica. Il suo problema è la continuità, ogni volta che recupera da un infortunio si fa male di nuovo. Probabilmente in passato non si è mai allenato come avrebbe dovuto”.

Sulla partita: “L’Atalanta è una squadra fisica, che corre molto e che gioca molto sull’intensità. Sono molto forti nei duelli uno contro uno, hanno un gioco molto simile a quello del Torino ma con più qualità. Gomez e Ilicic sono quelli più insidiosi, ma in campo saremo 11 contro 11. Bisogna affrontare questa gara con grande intensità e mentalità, cercando di vincere tutti i duelli. Da questo punto di vista la mia squadra è sempre stata superiore agli avversari che aveva di fronte, non sarà facile per noi ma nemmeno per loro. I ragazzi sono pronti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy