Roma, Monchi traccia la linea di mercato

Roma, Monchi traccia la linea di mercato

Il ds giallorosso ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni circa la programmazione del mercato capitolino.

di Fabio Cancemi

In una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, il ds della Roma, Monchi, ha fatto chiarezza su diversi punti salienti, in particolar modo sul mercato giallorosso. Di seguito le sue parole:

“Gennaio? In estate la Roma ha investito tanto, le cose importanti le abbiamo già fatte. Cerchiamo solo giocatori che alzino il livello della squadra. Non è facile, ma ci proveremo fino alla fine. Ma come qualità e quantità siamo pronti, ne sono sicuro. Piatek? Sarebbe possibile, se non chiedessero 70 milioni. Per me è forte, ma lo è al Genoa. Siamo convinti che lo sarebbe, per dire, anche al Chelsea? Tonali è uno dei più importanti giovani del calcio italiano, ma potrei dire lo stesso di Barella. Mancini? Adesso impossibile, ma in estate è diverso. Rugani? Impossibile, adesso e dopo. Hanno rifiutato un’offerta di 40 milioni del Chelsea. Non possiamo spendere tanto per un difensore centrale. Thiago Mendes? Impossibile. Ziyech e Belotti? Mi piacciono tutti e due. Bennacer? Ci piace, ma se ne parlerà a giugno. Dendocker e Ozyakup? Impossibili, esattamente come Herrera

Un’analisi a 360 gradi, quella operata da Monchi, che mette in chiaro la programmazione inerente il mercato della società capitolina. Acquisti oculati e operati con prudenza sia per il presente che per il futuro, questa appare la linea guida. Come sottolineato dallo stesso ds spagnolo, la Roma ha agito parecchio nella sessione estiva e, di conseguenza, si continuerà a lavorare sul potenziale già presente in rosa senza apportare modifiche degne di nota. Probabile, insomma, che a gennaio i giallorossi non facciano particolari operazioni di mercato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy