Buongiorno Fanta! #12

Buongiorno Fanta! #12

La mattina c’è più slancio con le news sul fantacalcio del 10/03/2016

Buongiorno Fanta!

Fantacalcio: tutte le news, squadra per squadra

Buongiorno a tutti, amici fantacalcisti. Sono le 8:00 e cosa c’è di meglio che cominciare la giornata con tutte le news sul fantacalcio pronte sul vostro pc, tablet, smartphone? Mettetevi comodi, e tra un caffè ed un croissant aprite Fantamagazine e gustatevi tutte le news sullo stato di forma e di salute dei vostri top players. Arrivare insieme fino alla stesura della formazione per la prossima importantissima giornata sarà un piacere, proprio come un buon caffè. Ogni mattina alle 8:00 noi saremo qui, insieme a voi,  con le ultime notizie per essere sempre un passo avanti a tutti. atalanta Una lunga seduta di lavoro per preparare la gara contro la Lazio, in programma a Roma domenica alle 20,45. Mister Edy Reja ieri ha preferito prolungare l’allenamento del mattino ed annullare la seduta in programma nel pomeriggio. Pinilla, che già era tornato a lavorare con i compagni, si è regolarmente allenato anche ieri. Carmona ha invece proseguito con il programma di lavoro differenziato. Oggi, al centro Bortolotti di Zingonia, allenamento alle 15. carmonaIndisponibile dallo scorso novembre, il centrocampista dell’Atalanta Carlos Carmona ha parlato del suo recupero: “Sto molto bene. Vengo da un infortunio molto lungo, è un problema che mi portavo dietro da tantissimo tempo. Una situazione non facile che mi ha condizionato per molto tempo. Ho sofferto tantissimo. Ma adesso sembra che le cose vadano bene, però tocchiamo ferro. Non voglio forzare i tempi. Anche se mi dicono che sono in anticipo sui programmi, non ci voglio pensare. Voglio fare le cose al meglio. E’ stato troppo brutto il momento che ho passato e voglio lasciarmi questo incubo alle spalle”. Bologna Allenamento in una cornice d’eccezione ieri sera per il Bologna, prossimo avversario dell’Inter: la formazione di Roberto Donadoni ha infatti deciso di sostenere la seduta allo stadio Dall’Ara, in una sessione eccezionalmente aperta al pubblico che si è potuto accomodare in Tribuna. Circa 400 i sostenitori felsinei, che hanno acceso lacrimogeni e cantato a sostegno della squadra e in particolare di Donadoni, al quale è stato chiesto di guidare il Bologna verso le competizioni europee. Per quel che riguarda la seduta, prove tecniche di tridente con Franco Brienza al posto di Mounier ed Emanuele Giaccherini a sostegno di Mattia Destro. Oggi, a due giorni dal match del Meazza, i rossoblù sosterranno un allenamento a porte chiuse. DestroMattia Destro ha parlato ai microfoni di Sky Sport del suo trasferimento al Milan nel gennaio di un anno fa: “Una persona come Galliani che viene a casa tua per convincerti ad andare nella sua squadra è una cosa importante ed ero contento di questo. Non è stato un periodo bellissimo, ma sono contento di aver vissuto in un ambiente del genere”. E a proposito degli Europei aggiunge: “Non mi sono ancora organizzato per l’estate. Spero di raggiungere un obiettivo che per me è molto importante. Lavoro tanto e duramente per conquistarlo”. carpi Lunga seduta mattutina per i biancorossi ieri sul campo “G. Ferrari” di Fiorano. La squadra, agli ordini dell’allenatore Fabrizio Castori, si è sottoposta ad esercitazioni sulla forza, trasformazioni sul campo, partite miste e lavoro tattico. Ancora lavoro a parte sul campo per Raffaele Bianco e Stefano Sabelli, mentre hanno continuato con le terapie Raphael Martinho, Zeljko Brkic e Simone Verdi. Oggi sessione mattutina alle ore 11.30.  simone-verdiSimone Verdi ha parlato ai microfoni dell’emittente ufficiale del club emiliano Tv Qui: “Spero di tornare in campo in 10-15 giorni, dispiace che questo infortunio arrivi adesso che avevo assimilato il lavoro e i carichi. Stavo bene fisicamente, ma la cosa positiva è che non stando fuori molto tempo non perderò troppa condizione. Il mio futuro? L’ambizione di ogni calciatore è quella di arrivare un giorno in un top-club, il fatto che il Carpi abbia un diritto di riscatto del mio cartellino mi stimola ulteriormente. Il Carpi ha creduto in me, mi ha voluto e mi ha dato fiducia e per questo spero di ripagarla”. chievo Doppia seduta intensa ieri a Veronello per i gialloblù che proseguono la preparazione in vista del match di domenica contro il Milan allo stadio Bentegodi. Fischio d’inizio alle ore 12.30. Tutti a disposizione di mister Rolando Maran ad eccezione del difensore Alessandro Gamberini e dell’attaccante Roberto Inglese che hanno svolto un allenamento differenziato. Sergio PellissierIl capitano del Chievo Verona Sergio Pellissier, intervenuto ieri in conferenza stampa, s’è così espresso sul suo futuro: “Ho ancora degli obiettivi, primo fra tutti raggiungere i 100 gol in A: mi auguro di riuscirci il prima possibile. Ho ancora qualche anno di contratto e spero di arrivare a scadenza ancora in forma, poi vedremo”. Pellissier ha un contratto coi clivensi valido fino a giugno 2018. empoli_banner_sx Secondo giorno di lavoro ieri per gli azzurri che preparano la sfida di sabato contro la Samp. La squadra si è allenata nella mattina con una lunga parte atletica a dare il via alla seduta per poi lasciare spazio alla tattica con la squadra impegnata in diverse esercitazioni soprattutto sulla fase offensiva. Cosic ha dovuto abbandonare anzitempo il campo, si teme uno strappo e le prime sensazioni non sono affatto positive. Ne sapremo di più domani ma a questo punto dovrebbe essere Camporese il sostituto di Tonelli, anche se si potrebbe pensare allo spostamento di Costa sulla parte destra con Ariaudo. Ancora fermo Pucciarelli per i postumi dell’influenza ma non preoccupa in vista del match. E’ rientrato in gruppo LivajaSaponara pronto a rientrare nel ruolo di trequartista, ballottaggio tra Croce e Buchel per il ruolo di interno sinistro. Mario Rui rientrerà dalla squalifica. La squadra torna in campo nel pomeriggio di oggi per una nuova sessione di lavoro a porte chiuse. andrea_costaIl difensore dell’Empoli Andrea Costa dopo un lungo periodo di stop è tornato a disposizione e ieri ha parlato in conferenza stampa: “Quella contro la Samp potrebbe essere la gara giusta per tornare in campo. Mi alleno regolarmente da due settimane e penso di essere in buona condizione. Quest’anno abbiamo sempre fatto ottime prestazioni, anche se ultimamente le cose non stanno andando bene. Non dobbiamo snaturarci, dobbiamo continuare così perchè è la strada giusta e cambiare sarebbe l’errore più grande. E’ normale che ci sia un po’ di negatività, però voglio anche ricordare quello che i ragazzi hanno fatto in questi mesi”. fiorentina Notizie confortanti dall’allenamento di ieri della Fiorentina sul fronte infortunati. Borja Valero e Vecino hanno svolto una parte dell’allenamento odierno con il gruppo, segno evidente che i due giocatori sono già sulla via del recupero. Quasi sicuramente però Sousa non rischierà Vecino con l’Hellas Verona, visto che il mediano uruguaiano aveva rimediato un problema all’adduttore. Diverso il discorso per Borja Valero, con lo spagnolo costretto a lasciare anzitempo l’Olimpico nella gara di venerdì per una forte botta alla caviglia. Benalouane invece continua ad allenarsi da solo e non è chiaro se e quando sarà a disposizione di Sousa, anche se ormai con un solo impegno a settimana il suo recupero non pare così urgente. PasqualDomenica contro il Verona Sousa sta pensando di schierare una Fiorentina un po’ diversa dal solito, anche con qualche cambio rispetto all’undici ideale e così anche Pasqual torna a sperare in una maglia da titolare. Alonso, il titolare della fascia sinistra, dopo l’errore contro il Napoli è entrato in un periodo negativo e anche contro la Roma è stato tra i peggiori in campo. Così contro il Verona Sousa pensa ad alcuni cambi ed uno di questi potrebbe riguardare proprio la fascia sinistra. frosinone Riscaldamento, forza funzionale alternata tra campo e palestra ed una serie di partitine a pressione. Questo il programma di lavoro svolto ieri da Frara e compagni che nel pomeriggio si sono ritrovati alla “Città dello Sport” di Ferentino. Blanchard ed Ajeti sono tornati a lavorare insieme al resto dei compagni, allenamento a parte invece per Russo e Tonev. Oggi alle 15 è prevista una nuova seduta di allenamento a Ferentino. Oliver KraglIeri prima conferenza stampa della stagione per il centrocampista tedesco Oliver Kragl: “Sono felice di essere qui a Frosinone. Io valore aggiunto? Credo che la mia migliore qualità sia quella di calciare dai 20-25 metri. In passato ho fatto anche qualche gol e sicuramente da qui alla fine del campionato metterò questa mia qualità al servizio della squadra sperando di realizzare qualche rete. Mi sono ambientato molto bene, con i compagni comunico in tedesco con alcuni e in inglese con altri. Noi siamo vivi ed in condizione di salvarci assolutamente. Il mio infortunio? Ora sto bene e voglio continuare a migliorare sempre. Il mio ruolo? Preferisco fare l’esterno sinistro ma ovviamente mi adatto a fare anche il terzino o l’esterno a destra. Se potessi scegliere però giocare esterno a sinistra è la cosa che preferisco. Con il Carpi dobbiamo solo vincere e nient’altro. Il mister? Parliamo tramite Gucher”. genoa Allenamento, pranzo collettivo, riunione tecnica, allenamento. Giornata intensa ieri per i giocatori al Centro Signorini dove la preparazione è proseguita senza intoppi, con Cerci e Izzo regolarmente in gruppo, dopo la ripresa a mezzo servizio di ieri. Lavoro differenziato per Suso, il cui rientro definitivo è stato posticipato precauzionalmente ad oggi. Nella prima seduta la squadra è stata sottoposta a esercitazioni tattiche sotto la guida di Gasperini, in alternanza ad addestramenti atletici con i preparatori. Nel pomeriggio il focus è stato incentrato su una partitella a perimetro di poco ridotto, seguita a bordo campo dal direttore Sogliano, con integrazioni a supporto e una fase dedicata al possesso palla. Alessio CerciAlessio Cerci ha parlato a Premium Sport a proposito della frase di ringraziamento dedicata ai tifosi del Genoa. Molti hanno visto un risvolto polemico nei confronti dei sostenitori del Milan: “Mi dispiace che si faccia polemica ogni volta che scrivo o dico qualcosa. Volevo ringraziare i tifosi perché ci stanno vicino e dopo un anno molto difficile è bello sentirsi apprezzato, senza far polemica con nessuno”. inter L’Inter prosegue il lavoro in vista della sfida di sabato sera al “Meazza” contro il Bologna. La squadra ieri, dopo il riscaldamento e possesso palla, ha lavorato nuovamente sulla tattica per poi svolgere una partitella finale. Jovetic sta recuperando e potrebbe andare in panchina insieme a Eder mentre Ljajic, Perisic e Palacio sono i più accreditati per un posto alle spalle di Icardi. Per oggi è in programma una seduta mattutina. TellesIl terzino brasiliano Alex Telles, attualmente all’Inter ma di proprietà del Galatasaray, tramite il suo profilo Facebook ha fatto gli auguri alla società nerazzurra che ieri ha compiuto 108 anni: “Uno dei più grandi club del mondo. È un onore giocare con questa maglia. Auguri Inter!” L’esterno classe ’92 in queste settimane dovrà convincere la società meneghina a riscattarlo. juventus La preparazione alla gara contro il Sassuolo entra nel vivo. I bianconeri si sono ritrovati a Vinovo ieri mattina e dopo il riscaldamento ed esercizi di tecnica, hanno lavorato sulla tattica in vista della partita, provando i movimenti da replicare venerdì sera allo Stadium. Oggi, vigilia dell’incontro, la squadra si allenerà al pomeriggio e prima della seduta mister Allegri incontrerà i giornalisti in conferenza stampa. L’appuntamento è fissato per le 12.00 presso il Media Center di Vinovo. chielliniGiorgio Chiellini ha parlato ieri del momento dei bianconeri: “Non siamo ancora del tutto soddisfatti. Siamo vicini a molte cose ma non abbiamo ancora fatto nulla. Ci sarà molto da fare, tra Sassuolo, Bayern e Torino. Ripeto: siamo vicini ma non abbiamo ancora fatto niente, in dieci giorni può cambiare tutto. La scorsa è stata una stagione quasi stratosferica, a un passo dalla storia. Siamo andati molto vicino a vincere la Champions. Se avremo un’altra occasione arriveremo più preparati”.

Per completare le informazioni per la vostra fantasquadra visitate anche le nostre pagine:
>>> PROBABILI FORMAZIONI >>> SQUALIFICATI e INDISPONIBILI

Fantacalcio: tutte le news, squadra per squadra

lazio Allenamento di rifinitura ieri per la Lazio di Stefano Pioli. Dopo una fase atletica in palestra, la squadra biancoceleste è scesa in campo per svolgere l’ultimo allenamento in vista della gara contro lo Sparta Praga. Parte centrale dedicata al lavoro tattico con cura delle due fasi di gioco, e fase finale sui calci piazzati. Prima della partenza per Praga il tecnico della Lazio Stefano Pioli ha diramato la lista dei convocati in vista della sfida di stasera contro lo Sparta allo Stadion Letná. Portieri: Marchetti, Berisha, Guerrieri; Difensori: Basta, Bisevac, Hoedt, Konko, Mauricio, Radu; Centrocampisti: Biglia, Candreva, Cataldi, Felipe Anderson, Lulic, Milinkovic, Onazi, Parolo; Attaccanti: Keita, Klose, Matri.  Keita Balde Diao è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro lo Sparta Praga. L’attaccante senegalese è tornato sulla squalifica che gli ha fatto saltare quattro partite di coppa: “Sono stato molto male per queste giornate di squalifica, sono consapevole per l’errore fatto. Sono giovane, devo far tesoro degli errori. Domani finalmente potrò giocare, voglio aiutare la squadra e so che le mie caratteristiche possono essere utili. L’Europa League è una competizione molto bella, noi possiamo arrivare molto lontano. Siamo l’unica italiana rimasta e siamo orgogliosi per questo. Possiamo andare ancor più lontano”. milan E’ iniziato ieri alle 12.30 sul campo centrale di Milanello l’allenamento dei rossoneri con un riscaldamento con corsa ed esercizi per gli arti inferiori. Successivamente lavoro atletico diviso in tre gruppi e lavoro sul possesso palla su campo ridotto. La seduta si è conclusa con un lavoro atletico finale. Mexes ha lavorato con il gruppo. Montolivo ha lavorato a parte. Per Bacca lavoro personalizzato in palestra. Luiz Adriano si è allenato a parte, abbandonando la palestra. Tra oggi e venerdì potrebbe tornare in gruppo e se dovesse riuscirci si candiderebbe per una maglia da titolare contro il Chievo. Un’altra opzione potrebbe invece essere l’avanzamento di Bonaventura alle spalle di Bacca con Antonelli sulla linea dei centrocampisti. napoli Doppia seduta ieri per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match di Palermo di domenica al Barbera per il posticipo della 29esima giornata alle ore 20,45. Al mattino la squadra, sotto una costante pioggia, si è divisa in due gruppi: difensori e centrocampisti-attaccanti. Entrambi i gruppi hanno svolto prima esercizi di riattivazione e poi lavoro tecnico tattico specifico. Nel pomeriggio ancora seduta sotto una fitta pioggia. In avvio, dopo il riscaldamento, serie di partitine a tema a campo ridotto. Successivamente intenso lavoro tecnico tattico. Torna a disposizione Albiol, che ha scontato il turno di squalifica e riformerà la coppia centrale con Koulibaly. In mediana dovrebbe rivedersi Allan dall’inizio, davanti l’escluso sarà ancora Mertens. Oggi allenamento di pomeriggio. palermo E’ proseguita ieri a Boccadifalco la preparazione del Palermo in vista della gara di domenica sera contro il Napoli. I rosanero hanno sostenuto una doppia seduta agli ordini di Giovanni Tedesco e Fabio Viviani. Al mattino la squadra ha sostenuto esercitazioni sulla forza e prove di conclusione a rete. Nel pomeriggio, invece, è stato svolto un riscaldamento tecnico, lavoro tattico a tutto campo e partite a tema in campo ridotto. Lazaar ha svolto un allenamento differenziato, mentre Edoardo Goldaniga si è sottoposto alle cure dei fisioterapisti. Nel frattempo manca solo l’annuncio ufficiale, poi Walter Novellino sarà il nuovo allenatore del Palermo. Dopo l’addio di Iachini, che non ha ritrattato le sue dimissioni, Maurizio Zamparini ha trovato un accordo con l’ex allenatore azzurro fino al termine di questa stagione. Oggi dovrebbe guidare il primo allenamento. iachini4Intervistato da Premium Sport, l’allenatore Giuseppe Iachini ha spiegato la decisione di dimettersi dal ruolo di allenatore del Palermo: “Con Zamparini non c’era più condivisione del progetto. Ho una dignità come uomo e come professionista. Le critiche di questi giorni sono state davvero esagerate. Eppure Zamparini mi conosce da due anni e mezzo, strano non si sia fatto un’idea sul mio gioco. Per questo ho lasciato. Mi faceva male, poi, discutere e litigare con una persona di 75 anni, per questo ho deciso di interrompere il dialogo. Spero solo che il Palermo non retroceda, e lo spero per i giocatori e per i tifosi”. roma Dopo essere rientrati nella notte da Madrid dove si è svolta la gara di Champions League contro il Real, ieri pomeriggio gli uomini di Spalletti si sono subito ritrovati a Trigoria per il primo allenamento in vista della gara di campionato contro l’Udinese prevista per domenica. La seduta è iniziata intorno alle 15 con delle esercitazioni in palestra. A seguire i giallorossi sono scesi sul campo: coloro i quali hanno preso parte alla gara col Real hanno effettuato una seduta di scarico, mentre gli altri hanno lavorato sulla tattica, per poi svolgere delle partite a tema e una gara finale a campo ridotto. Lavoro differenziato per De Rossi, Gyomber e Nainggolan. L’appuntamento è per oggi, quando alle 11 si avrà una nuova sessione di allenamento. Arrivano intanto buone notizie sulle condizioni di Miralem Pjanic, uscito claudicante dalla sfida con il Real. Secondo quanto riportato da Roma Radio gli esami strumentali ai quali si è sottoposto il centrocampista bosniaco hanno escluso la presenza di fratture alla caviglia sinistra. sampdoria Pomeriggio grigio ieri a Bogliasco e Sampdoria che prosegue la preparazione in vista del secondo anticipo consecutivo di campionato, quello in programma sabato a Empoli. Fatta eccezione per Carlos Carbonero (sempre impegnato in Spagna nel proprio iter di recupero post-intervento), Vincenzo Montella ha ritrovato il gruppo al gran completo per questo allenamento cominciato in sala video e proseguito, soprattutto a base di tattica, sul campo superiore del “Mugnaini”. Tornano dunque a disposizione Sala Ivan. Oggi le porte del centro sportivo resteranno serrate anche per la seduta pomeridiana fissata dalla staff. sassuolo Prosegue la preparazione del Sassuolo Calcio in vista dell’anticipo di venerdì in casa della Juventus. Ieri pomeriggio allo Stadio Ricci la squadra ha effettuato torello, riscaldamento, situazioni specifiche per reparto, sviluppo manovra e partitella finale. Lavoro differenziato per Paolo Cannavaro, Karim Laribi e Simone Missiroli. magnanelliFrancesco Magnanelli, capitano del Sassuolo, ai microfoni di Sky si proietta alla sfida contro la Juventus: “Per affrontare una squadra così forte devi fare la partita perfetta e noi cercheremo di prepararla al meglio, facendo quello che sappiamo fare applicando il nostro credo calcistico. Sarà una Juve diversa rispetto a ottobre, noi abbiamo avuto una serata magica e abbiamo scritto una pagina importante per la città. Nelle ultime settimane abbiamo ritrovato spensieratezza, voglia di sacrificarci. La vittoria contro l’Empoli ci ha dato consapevolezza della nostra forza e la squadra ora è quella giusta”. torino Doppio allenamento ieri per il Torino alla Sisport. Al mattino lavoro in palestra, nel pomeriggio esercitazioni tecnico-tattiche e poi partita a ranghi misti con tempo e campo ridotti. Jansson è tornato regolarmente in gruppo, mentre Vives ha svolto parte del lavoro con la squadra sia al mattino che al pomeriggio. Ancora seduta personalizzata per Gazzi. Avelar da ieri ha iniziato una prima fase di recupero post intervento lavorando presso il centro Fisio&Lab. Il programma di oggi prevede un allenamento tecnico-tattico, nel pomeriggio. Belotti.Torino.InterIl bomber del Torino Andrea Belotti ha parlato ieri dei prossimi impegni in programma per la squadra granata: “Non pensiamo alla Juve perché prima abbiamo il Genoa. Quindi, pensiamo a fare una buona prestazione, anzi ottima, domenica a Marassi per cercare di portare a casa i tre punti. Poi penseremo al derby, a riscattarci per la brutta figura rimediata in Coppa Italia”. udinese Allenamento mattutino per l’Udinese di mister Stefano Colantuono ieri, in vista della gara casalinga contro la Roma in programma domenica alle ore 15. La formazione bianconera ha intensificato la sua preparazione con il gruppo diviso in due sessioni ad alta intensità con possesso palla, uno contro uno, attacco alla porta, esercitazioni specifiche e torello con navette e gesto tecnico. Ancora differenziato per Felipe e Wague Molla. Come riportato dal sito ufficiale dell’Udinese, la squadra di Colantuono oggi svolgerà una singola seduta di allenamento alle ore 11. Nel primo pomeriggio la squadra inizierà il ritiro prepartita trasferendosi presso l’hotel Al Ponte di Gradisca d’Isonzo. Di Natale magliaL’attaccante dell’Udinese Antonio Di Natale ha rilasciato un’intervista alla rivista Undici: “Ci sono ragazzi che meritano di giocare. A 38 anni come ho io fa sempre piacere giocare, correre, ma è giusto dare spazio ai ragazzi che si mettono in mostra. A Udine ce ne sono tanti di bravi: Duvan Zapata, Aguirre, o Perica che sta facendo benissimo. Io in undici anni ne ho visti tanti passare, tanti hanno fatto una grande carriera. Il legame tra me e Udine mi fa molto piacere, così come alla città e alla società. Devo ringraziare anche la Nazionale che mi ha dato una bella visibilità. Due Europei e un Mondiale non sono da tutti”. verona_hellas Ieri mattina, come da tradizione nel giorno della doppia seduta, è stata trascorsa in palestra, durante il pomeriggio lo staff tecnico ha tenuto Toni e compagni sul campo numero 2 calcando la mano sulla tattica. Con Conti e D’Angelo si sono intrattenuti i difensori, con Zanchetta invece i centrocampisti e gli attaccanti. Delneri nel ruolo di “pendolo”, a dividersi tra le due metà campo, a completare le proposte dei suoi fedelissimi. Moras ha iniziato l’iter riabilitativo personalizzato. Oggi allenamento a porte aperte alle 14.30. toniLuca Toni, intervistato dalla rivista ‘Undici’, ha parlato a proposito di un suo possibile erede: “Adesso gli attaccanti non vanno più di moda. Non ci sono più le prime punte come me o come Ibrahimovic. Adesso ci sono tutti questi falsi nove, e pochi italiani che vengono fuori. Non so dirti il nome di un mio erede. Quando ero in Nazionale, tutti gli attaccanti erano titolari e facevamo dai 20 ai 25 gol, adesso non ce ne è uno che gioca titolare in una grande squadra, e se arrivano a 15 gol in società fanno festa”. Per completare le informazioni per la vostra fantasquadra visitate anche le nostre pagine:

>>> PROBABILI FORMAZIONI >>> SQUALIFICATI e INDISPONIBILI
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy