Atalanta, ecco cosa rischia Ilicic

Atalanta, ecco cosa rischia Ilicic

Il trequartista è stato espulso nella gara persa contro l’Empoli

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Josip Ilicic si conferma uno dei giocatori più altalenanti di questa Serie A nella partita più pazza dell’anno per i nerazzurri di Bergamo. Dopo 80 minuti di grande calcio da parte dello sloveno, arriva un’espulsione tanto inaspettata quanto grave.

ROSSO ILICIC: COSA RISCHIA IL GIOCATORE DELLA DEA?

“L’episodio di Ilicic? È grave” con queste parole nel post partita commenta l’episodio dell’espulsione l’allenatore dei bergamaschi, Gasperini. Ma cos’ha fatto il centrocampista nerazzurro? Per fermare una possibile ripartenza di Bennacer che avrebbe potuto creare pericoli, Ilicic interviene in maniera considerata fallosa dall’arbitro che lo ammonisce per fallo tattico. Il fallo, piuttosto evidente per chi guarda da uno schermo, non convince il giocatore atalantino che, contrariato, rivolge al giudice di gara parole che noi non riusciamo a comprendere, ma che spingono quest’ultimo ad estrarre il rosso diretto.

Lo sloveno non protesta ulteriormente ed abbandona immediatamente il terreno di gioco e forse solo questo potrà evitargli un’ulteriore giornata di squalifica oltre quella che arriverà per il cartellino rosso.

Bisognerà capire quali parole ha rivolto il giocatore all’arbitro, ma il rischio di un Higuain-bis, sembrerebbe scongiurato, anche se è ancora troppo presto per capire quali saranno le conseguenze di un gesto stupido che rovinano una grandissima prestazione del giocatore che, giusto qualche azione prima dell’espulsione, aveva regalato una delle azioni più belle della partita: partendo dalla destra, inizia una serie di cinque dribbling che lo porterà al centro dell’area di rigore davanti al portiere. Il tiro che ne scaturisce viene respinto da un difensore che rientrava, facendo arrivare il pallone sui piedi di Gosens che poi prende il palo. Non è la prima volta che assistiamo ad una prestazione così caotica da parte dell’ex giocatore di Palermo e Fiorentina, ma è certo un aspetto che va migliorato vista l’importanza del suo ruolo all’interno della rosa allenata da mister Gasperini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy