• Arriva il Fantacalcio dei Mondiali: tutti i nostri consigli

Fantamondiale Russia 2018: la scheda della Danimarca

Fantamondiale Russia 2018: la scheda della Danimarca

Scopriamo quali sono i migliori talenti della Danimarca inserita nel girone C assieme a Francia, Perù e Australia.

di Valerio Blasi Xella

banner_up

La Danimarca, inserita nel gruppo C, se la dovrà vedere con Francia, Perù e Australia. Tolta la Francia, la favorita per passare il girone come prima, il secondo posto è ampiamente alla portata dei danesi, anche se la concorrenza di Perù e Australia sarà molto dura. La Danimarca arriva da un buon percorso durante la fase preliminare e dai play-off con cui si è prenotata un posto in Russia: nel doppio confronto ha travolto l’Irlanda complessivamente per 5-1. La stella della squadra è sicuramente Christian Eriksen, il fantasista del Tottenahm: toccherà a questo fantastico giocatore trascinare i compagni alla vittoria per provare a superare la fase a gironi.

danimarca

Immagine

La probabile formazione (4-2-3-1): Schmeichel; Dalsgaard, Kjaer, Bjelland, Larsen; Delaney, Kvist; Poulsen, Eriksen, Sisto; Jorgensen.

In porta troviamo il titolare fisso Kasper Schmeichel (figlio d’arte del grande Peter). Come secondo portiere troviamo Frederic Ronnow, mentre il terzo portiere sarà Jonas Lossl.

In difesa, il titolare certo del posto è il capitano Simon Kjaer che agirà da centrale difensivo. Per affiancarlo, le alternative sono Andreas Bjelland, Andreas Christensen e Zanka, con il primo leggermente favorito sugli altri, mentre Jannik Vestergard sarà relegato in panchina. Sulla destra abbiamo Henrik Dalsgaard, favorito su Christensen, anche se ci sarà un ballottaggio quotidiano tra i due. Sulla corsia difensiva di sinistra ci sarà invece Jens Stryger Larsen (difensore dell’Udinese). Il suo sostituto sarà Jonas Knudsen.

Il centrocampo sarà composto da Thomas Delaney e William Kvist, i titolari fissi del reparto. Buone le speranze di entrata in corso di Lasse Schone, più bassa la possibile entrata di Lukas Lerager. Completano il reparto Mike Jensen e Micheal Krohn-Delhi.

Sulla trequarti ci sarà il magistrale Christian Eriksen, Pione Sisto a sinistra, Youssuf Poulsen a destra. Nonostante quest’ultimo sia il favorito, occhio alla probabilità di entrata del “bergamasco” Andreas Cornelius, anche se non ha recuperato pienamente dall’infortunio subito. Viktor Fisher entrerà in caso di emergenza a sinistra.

Il favorito a giocare nel ruolo di prima punta è Nicolai Jorgensen. Occhio però che gli contendono in posto Cornelius, Kasper Dolberg e Martin Braitwaite. Potrebbero avere tutti un’occasione a partita in corso.

Immagine

Dalsgaard 60% – Christensen 30%

Bjelland 35% – Christensen 35% – Zanka 30%

Poulsen 70% – Cornelius 30%

Jorgensen 40% – Cornelius 20% – Dolberg 20%-  Braiwaite 20%

Immagine

Eriksen: se la Nazionale danese partecipa al mondiale di calcio, lo deve tutto a questo signore qui. Il numero 10 ha trascinato letteralmente la sua Nazionale nel corso delle qualificazioni ai mondiali con goal e assist, risultando il mattatore nella sfida di ritorno in occasione dei play-off contro l’Irlanda. La sua posizione come trequartista lo rende appetibile e capace di fare gol e assist a profusione. Il peso dell’attacco ruoterà tutto su di lui.

Pione Sisto: occhio a questo giovane talento del Celta Vigo. Dotato di un mancino delizioso, con cui può dipingere assist e gol, potrebbe essere il classico colpo low cost che vi potrà dare molte soddisfazioni.

Immagine

Stryger Larsen: stagione con poche luci e tante ombre per il difensore dell’Udinese. Non sempre perfetto in fase difensiva, spesso è risultato l’anello debole della squadra, anche per via della mancanza di esperienza internazionale ad alti livelli.

Immagine

Poulsen: sembrerà strano, ma con Yussuf la Nazionale danese non ha mai perso. Certo, non è un vero e proprio bomber, ma possiede capacità di corsa notevoli e di solito è un ottimo rifinitore. Un posticino come amuleto anche nella vostra fantarosa potete riservarglielo!

Jorgensen: sarà lui il finalizzatore di tutti gli assist che verranno dai piedi degli ottimi trequartisti danesi. Non è un titolare fisso, ma pensiamo che potrà sfruttare al meglio le occasioni che gli capiteranno a partita in corso!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy