Udinese, che rebus in attacco! chi sarà la coppia titolare?

Udinese, che rebus in attacco! chi sarà la coppia titolare?

Con la partenza di Thereau si è liberato un posto in attacco e la situazione in avanti non è così chiara come possa sembrare, chi giocherà? Proviamo a fare chiarezza sulla situazione.

La situazione dell’attacco in casa bianconera è tutt’altro che decisa e definitiva, parliamo di un reparto che rispetto allo scorso anno si è visto privare delle due punte titolari ovvero Zapata e Thereau. Al loro posto sono arrivati Lasagna, acquistato a Gennaio dal Carpi, Bajic e Maxi Lopez trattativa last minute per sostituire Thereau. L’unico superstite è stato Perica, lo scorso anno vera e propria arma da utilizzare a gara in corso. Delneri fino ad ora non ha mai potuto avere tutte e quattro le punte completamente a disposizione, tra i problemi fisici di Perica, l’adattamento al calcio italiano di Bajic e la forma fisica di Maxi Lopez. L’unico che fino ad ora ha sempre giocato è stato Lasagna, prima in coppia con Thereau e poi con Maxi Lopez contro il Genoa. Ma quindi quale sarà la coppia titolare per il proseguo del campionato?

UDINESE,CHI SARÀ LA COPPIA TITOLARE

È un discorso complesso, ad oggi verrebbe da dire che nessuno è da considerarsi titolare fisso come ad esempio lo era Thereau. Al momento quello più sicuro del posto sembra essere Lasagna, ma nel futuro potrebbe anche vedersi scalzato dal ruolo di titolare. L’ex Carpi ha beneficiato della miglior condizione rispetto ai compagni di reparto e questo l’ha messo davanti nelle gerarchie, ma se dovesse persistere l’astinenza al gol Delneri potrebbe optare per qualche altra soluzione. D’altronde Lasagna si era già messo in mostra a Carpi come una risorsa utilissima a gara in corso, essendo capace di spaccare la partita da subentrante. Attenzione però a considerarlo titolare perché unica “seconda punta” in rosa, perché ad esempio Perica ha dimostrato di potersi integrare e giocare molto bene affianco di un’altra prima punta (Zapata). Per cui una coppia Perica e Maxi Lopez non sarebbe così assurda, con l’argentino in grado di svolgere quel lavoro spalle alla porta che l’ex Chelsea non è ancora capace di fare. Ed è proprio questo uno dei limiti di Perica ed il motivo per cui Delneri fatica ad affidarsi completamente a lui. Se il croato nel corso della stagione saprà imparare, magari con una chioccia come Lopez, a giocare anche spalle alla porta potrebbe diventare un profilo veramente importante per l’Udinese.

E non dimentichiamoci di Bajic, il bosniaco era sul punto di entrare contro il Genoa e si era già tolto la pettorina, l’espulsione di Pezzella però ha cambiato i piani ed il mister ha dovuto far entrare Adnan. Nel post partita Delneri ha riferito di aver preferito Maxi Lopez perché conosceva già il campionato, ma che avrebbe potuto far partire anche Bajic sul quale non perde occasione per spendere belle parole. L’ex Konyaspor stando al mister ha caratteristiche uniche nel parco attaccanti e visto anche la spesa, difficilmente starà tutta la stagione in panchina, ma anzi non appena Delneri deciderà che è pronto potrebbe entrare in lizza per una maglia da titolare. Infine Maxi Lopez, la sua prova con il Genoa è stata sicuramente sufficiente, ancora non al meglio fisicamente, ma è un giocatore intelligente che sa fare quello che chiede Delneri. Nell’immediato potrà essere utile, ma alla lunga potrebbe non essere un punto fisso della squadra dando spazio ai giovani talenti bianconeri.

Quindi chi sono i titolari? Per un motivo o per l’altro Delneri non ha mai avuto tutte e quattro le punte a disposizione pertanto una vera gerarchia ancora non c’è se non nella testa del mister. Dovremmo parlare di un ballottaggio a 4 per 2 maglie con Lasagna e Perica favoriti, ma con Maxi Lopez (nell’immediato) e Bajic (nel lungo periodo) ad insidiarli. Per assurdo quindi potrebbero coesistere tutte le possibili coppie del quartetto in avanti, da Lasagna-Perica a Maxi Lopez- Bajic passando per Bajic-Perica o Lasagna-Maxi Lopez etc… Tutto questo perché sia Perica che Bajic sono più mobili di quanto si possa pensare e potrebbero benissimo giocare a fianco sia di una prima punta più statica, come Lopez, che fare loro le prime punte avendo a supporto uno come Lasagna. La situazione è  in evoluzione e non appena saranno tutti disponibili al 100% si potrà avere un’idea più chiara sulle gerarchie, ad oggi quindi puntare su un attaccante bianconero non sembra valere la pena se non come scommessa da pochi crediti. Forse l’unico che meriterebbe un investimento cospicuo, senza esagerare, è Lasagna mentre per gli altri vale il discorso fatto in precedenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy