Casa Torino: Edera e Obi pareggiano contro l’Huddersfield

Casa Torino: Edera e Obi pareggiano contro l’Huddersfield

La seconda amichevole internazionale del Torino termina 2-2 grazie ai gol di Obi e Edera.

Termina con un pareggio la seconda amichevole internazionale del Torino che si è misurato contro l’Huddersfield, squadra neo-promossa in Premier League. Sinisa Mihajlovic stavolta decide di fare a meno di tutti i titolari andando a schierare una linea offensiva tutta nuova composta da Edera, Benassi e Berenguer alle spalle del giovane De Luca. A centrocampo la coppia è formata da Obi e Lukic, mentre in difesa troviamo, in attesa del nuovo acquisto N’KoulouAvelar adattato centrale al fianco di Rossettini a difendere la porta di Milinkovic-Savic. Assente Lyanco a causa di una tonsillite che lo costringerà a tornare a Torino per sottoporsi ad un intervento, mentre Boyè, a seguito della partita, ha subìto un trauma distorsivo al ginocchio che gli impedirà di partire per Friburgo dove la squadra è attesa per la prossima amichevole il 6 agosto.

REPORT TORINO-HUDDERSFIELD 2-2

Reti: 23′ Edera (T), 36′ Kachunga (H), 54′ Obi (T), 58′ Mouniè (H)

Ammoniti: 45′ Smith (H)
TORINO (4-2-3-1): Milinkovic-Savic (67′ Ichazo); De Silvestri (67′ Zappacosta), Rossettini (67′ Bonifazi), Avelar (67′ Moretti), Molinaro (67′ Barreca); Lukic (67′ Valdifiori), Obi (67′ Acquah); Edera (67′ Aramu), Benassi (61′ Gustafson), Berenguer (67′ Parigini); De Luca (67′ Boyè). A disposizione: Sirigu, Belotti, Ljajic, Falque. Allenatore: Mihajlovic
HUDDERSFIELD: Lossl; Smith, Billing, Mooy, Lowe, Van la Parra, Ince, Mounié, Kachunga, Jorgensen, Schindler. A disposizione: Coleman, Schofield, Malone, Whitehead, Hudson, Scannell, Lolley, Williams, Depoitre, Quaner, Hefele, Palmer, Edmonds-Green. Allenatore: Wagner.

Il modulo è ormai assodato, il 4-2-3-1, però stavolta Sinisa Mihajlovic ha deciso di sparigliare un po’ le carte e proporre dal primo minuto tutte le seconde linee. Interessante la posizione di Benassi che viene provato trequartista alle spalle di De Luca prima punta. Anche questa amichevole ha dimostrato tutti i pro e contro del Torino di Mihajlovic: se, da una parte, dal punto di vista offensivo non c’è nulla da eccepire alla manovra ed alle occasioni create, dall’altra non si può non notare quanto la squadra sia quasi sempre insicura e “morbida” dal punto di vista difensivo. A riprova di ciò, è infatti il Torino a passare in vantaggio dopo ventitrè minuti di gioco grazie ad Edera che si avventa su un pallone vagante in area avversaria e trafigge il portiere di sinistro. La reazione degli inglesi però non tarda ad arrivare e, grazie ad una gentile concessione di Avelar, adattato centrale per l’occasione, trovano il pareggio con Kachunga. Nel secondo tempo, dopo appena nove minuti, il Torino passa in vantaggio grazie a Obi che approfitta di un ottimo cross in area di Lukic ed insacca di testa. Dopo poco, l’Huddersfield accorcia nuovamente le distanze con Mouniè che vince facilmente il duello aereo con Molinaro e riporta il risultato in parità. Mihajlovic, alla mezzora, cambia tutta la squadra schierando Ichazo in porta, Zappacosta, Bonifazi, Moretti e Barreca in difesa, Valdifiori e Acquah a centrocampo, Aramu, Gustafson e Parigini dietro a Boyè prima punta. La partita però non mostra molto e si trascina fino al triplice fischio con il risultato di 2-2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy