Casa Torino: Castan ancora out, tegola Obi. Torna Zappacosta, si ferma Valdifiori

Casa Torino: Castan ancora out, tegola Obi. Torna Zappacosta, si ferma Valdifiori

Report del venerdì: tutte le ultime news dalla sede granata. Continuano a fare differenziato Rossettini, Castan e Carlao. Valdifiori fermato da una ferita alla caviglia, sarà ancora il turno di Lukic. Obi costretto ai box per 2 mesi.

La squadra di Mihajlovic ha finalmente trovato la prima vittoria del 2017 domenica contro il Pescara dell’ormai ex Massimo Oddo. Ora però il Torino dovrà vedersela con una delle squadre più in forma del Campionato: la Roma, tanto amica in fase di mercato quanto ostica sul campo. Tanti gli ex che saranno in campo, su tutti Iago Falque, Ljajic e Bruno Peres che ancora deve trovare la propria dimensione con la maglia giallorossa. Out Castan ancora alle prese con i problemi fisici che non gli hanno ancora permesso di scendere in campo nel 2017 così come Rossettini e Valdifiori, fermato da una contusione alla caviglia subita in allenamento. Torna dal 1′ Zappacosta al posto di De Silvestri, mentre Obi dovrà stare fermo circa 2 mesi.

TORINO: REPORT ALLENAMENTO

A seguito della partita di domenica allo Stadio Grande Torino, i ragazzi di Mihajlovic lunedì sono subito tornati in campo per la consueta seduta defaticante per chi ha partecipato al match e la partitella in famiglia  tra una selezione della prima squadra contro una formazione del vivaio. Lavoro in palestra – causa sindrome da raffreddamento – per Valdifiori. Programma specifico per Avelar – post impegno con la Primavera sabato – e Castan, mentre Carlao e Rossettini hanno proseguito la loro tabella riabilitativa. Martedì di riposo, poi subito in campo mercoledì per un allenamento pomeridiano. Mihajlovic ha diretto una sessione tecnico-tattica dove Castan ha proseguito nel proprio programma personalizzato che durerà ancora una decina di giorni. Anche Rossettini e Carlao hanno continuato nel loro lavoro specifico. Valdifiori ha dovuto abbandonare anzitempo l’allenamento per una profonda ferita lacerocontusa alla caviglia sinistra, necessitante anche dell’applicazione di alcuni punti di sutura. Il centrocampista dovrà pertanto stare a riposo per almeno una settimana. Gli esami cui è stato sottoposto Obi hanno infine riscontrato una lesione di secondo grado al passaggio miotendineo prossimale del muscolo semimembranoso della coscia sinistra: la prognosi è attualmente valutabile in 45/60 giorni. Infine, ieri la squadra ha effettuato doppia sessione di allenamento tra parte atletica al mattino (in palestra e poi in campo) e lavoro tattico nel pomeriggio.

TORINO: REPORT SQUALIFICATI E INFORTUNATI

Tornano dalla squalifica Baselli e Valdifiori. Rimangono diffidati Castan, Moretti, Rossettini.

Rossettini e Carlao continuano ad effettuare allenamento differenziato e difficilmente saranno della partita. Valdifiori dovrà osservare una settimana di riposo a causa di una contusione lacerocontusa alla caviglia sinistra mentre per Obi gli esami strumentali hanno evidenziato una lesione di secondo grado al passaggio miotendineo prossimale del muscolo semimembranoso della coscia sinistra con prognosi di 45/60 giorni. Molinaro e Avelar continuano con il proprio iter di recupero.

FANTAPILLS

fantapills_02, napoli, sampdoria,

– Belotti: difficile scegliere qualcuno di consigliabile nella più che ostica trasferta di Roma, ma il gallo è l’unico veramente schierabile senza troppi pensieri. Il bomber bergamasco ha già dimostrato più volte che non conta il blasone della squadra avversaria, conta solo la porta e lui sa vederla benissimo.

– Hart: nemmeno contro il Pescara in casa è riuscito a mantenere la porta inviolata. Non per colpa sua, è da dire, tuttavia contro la Roma verrà continuamente sollecitato e più di un gol è da mettere in conto.

– Ajeti: le ultime prestazioni dove è stato chiamato in causa per le defezioni altrui ha dimostrato che forse Mihajlovic non aveva tutti i torti a lasciarlo in panchina. Gol contro il Pescara a parte, difensivamente fa errori grossolani e non dà sicurezza al reparto.

– Lukic: dovrà ancora prendere il posto di Valdifiori nel cuore del centrocampo. Contro il Pescara ha offerto una buona prova di personalità e lucidità ma difficilmente potrà ripetersi contro il centrocampo romanista. Il ragazzo ha talento ma è più futuribile che altro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy