Torino-Crotone, le Fantapills: solo Belotti riesce a segnare a un Cordaz sontuoso

Torino-Crotone, le Fantapills: solo Belotti riesce a segnare a un Cordaz sontuoso

Le Fantapills della sfida tra Torino e Crotone della 32a giornata di Serie A.

Torino sprecone e Crotone coriaceo. Potrebbe essere rappresentata da questi due aggettivi, la sfida tra piemontesi e calabresi. Partita in cui il Torino ha avuto il predominio territoriale per quasi tutta la gara, trovando però sulla sua strada un Cordaz sempre più decisivo. Invece, il Crotone non ha mai smesso di fare la sua partita attenta, non arrendendosi allo svantaggio granata e credendoci sempre. Vediamo ora insieme i protagonisti del match attraverso le nostre Fantapills.

BELOTTI: Inizio un po’ in sordina per il Gallo, che viene marcato stretto dai difensori rossoblu. I suoi tiri vengono respinti o da diagonali difensive perfette di Ceccherini, o da un Cordaz in giornata di grazia. Nel secondo tempo è strepitosa l’accelerazione con cui si fa tutta la metà campo avversaria palla al piede, conquistandosi con caparbietà un calcio di rigore. Questa volta riesce a esser freddo dal dischetto, battendo il portiere rossoblu.

ZAPPACOSTA: Anche oggi conferma il suo ottimo momento di forma. Nel secondo tempo, quando il Torino si fa molto insistente, il suo apporto offensivo diventa fondamentale. Sforna tantissimi cross, che non sempre vengono sfruttati a dovere. Va anche vicino al goal con una bella azione, peccato per lui che oggi Cordaz sia insuperabile.

CORDAZ: Che dire, oggi ancora una volta si prende la palma di migliore in campo. Se il Crotone rimane in partita sino all’80’ il merito è in gran parte suo. Lo show parte nel primo tempo, quando si oppone a Belotti, Maxi Lopez e Ljajic. Nel secondo tempo continua la sua opposizione ai giocatori granata, con un altro grande intervento su Zappacosta. Non può nulla sul rigore, anche se indovina la traiettoria del tiro. Sontuoso.

SIMMY: Dieci minuti circa, questo è il tempo che gli basta per rimettere il punteggio in parità. Entra col piglio giusto, come terminale offensivo per i cross vista la sua altezza. Segna un goal di rapina, sfruttando una sponda aerea di Nalini e anticipando i difensori granata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy