• ECCO FANTAHUB, LA NUOVA APP DI FANTAMAGAZINE E DE LA GAZZETTA DELLO SPORT!

Inter-Milan, le Fantapills: derby spettacolo, è 2-2 al fotofinish con il pareggio di Zapata

Inter-Milan, le Fantapills: derby spettacolo, è 2-2 al fotofinish con il pareggio di Zapata

Le Fantapills della sfida Inter-Milan della 32a giornata di Serie A. L’Inter chiude avanti 2-0 il primo tempo con i gol di Candreva e Icardi. Nella ripresa Perisic non chiude la gara e prima Romagnoli poi Zapata firmano un pareggio imprevedibile.

Finisce 2-2, come il derby di andata, la prima stracittadina targata Cina. Come un girone fa, il pareggio arriva allo scadere. Questa volta però è il Milan con Zapata a dare la gioia ai tifosi rossoneri e a gettare nello sconforto quelli nerazzurri, oramai convinti del contro-sorpasso. Un punto pesantissimo in chiave Europa League per la squadra di Montella, che mantiene due lunghezze di vantaggio sui cugini. Primo tempo che finisce 2-0 con le reti di Candreva e Icardi, dopo che il Milan aveva sfiorato più volte il vantaggio. Nella ripresa l’Inter non chiude la partita con Perisic che fallisce il 3-0. Pioli con le sostituzioni, rinuncia a giocare e abbassa il baricentro: Romagnoli prima e poi Zapata portano il Diavolo in paradiso e il Biscione all’inferno.

– ZAPATA: E’ l’eroe del derby. Il colombiano firma il 2-2 all’ultimo secondo al minuto 97′ e fa esplodere di gioia il mondo rossonero per un gol pesantissimo in chiave Europa League. A dirla tutta nella propria area non è stato impeccabile, avendo più di una sbavatura, ma il gol aumenta notevolmente la sua pagella. Qui di seguito le sue parole a fine gara. Sul gol:Sono felicissimo, fare un gol nel derby all’ultimo minuto è davvero bello. Mi godo questo momento. Avevo visto che la palla era entrata, per questo ho esultato subito. Meno male che c’è la tecnologia. Siamo sulla strada giusta per tornare in Europa”. Sulla partita:Io sono molto positivo, anche nel momento più difficile sorrido. Tutto il gruppo si merita questo, siamo uniti e si è visto oggi in campo. Tutti erano felici per il pareggio”. Sul pareggio:E’ un punto importante contro una concorrente diretta. Ora dipende tutto da noi, dobbiamo continuare così”.

– SUSO: Non è lo stesso dell’andata dove fu mattatore del derby con una doppietta (2-2). Viene bloccato spesso dagli avversari, fatica a saltare l’uomo. Però alla fine la zampata la mette con l’assist per Romagnoli e partecipando al convulso finale dove arriva l’insperato pareggio. Suso a fine partita commenta il risultato: “Siamo molto felici, anche se era meglio vincere. Nel primo tempo dovevamo fare gol e sarebbe stata una partita diversa”. Sul gruppo:Abbiamo provato fino alla fine a cercare la rete del pareggio. Noi siamo uniti e diamo sempre tutto”. Sul suo momento:Io mi sento importante, il mister mi ha dà sempre grande fiducia. Sono felice e voglio continuare così”.

– BACCA: Se non fosse per la spizzata di testa nel finale sul gol di Zapata, staremmo a parlare del peggiore in campo insieme a Kucka. Per tutti i 96′ minuti è praticamente avulso dalla manovra e in più ha sulla coscienza un gol clamoroso sbagliato in avvio, dopo una ribattuta di Handanovic su tiro di Deulofeu.

– DEULOFEU: Mamma mia che giocatore Deulofeu. Salta tutti come birilli, creando le occasioni più pericolose del Milan. Più veloce della palla, devastante, peccato che gli manca il cinismo sotto porta, altrimenti sarebbe stato perfetto. Migliore in campo per distacco dei rossoneri.

–  ROMAGNOLI: Come il compagno di reparto entra nel tabellino del match riaprendo il derby su assist di Suso. Come Zapata anche lui partecipa agli svarioni nella propria area di rigore. Il gol lo salva da una pagella insufficiente.

– DONNARUMMA: A metà strada sul gol di Candreva. Questa volta Gigio ha sbagliato posizione, ma per il resto non compie parate.

– DE SCIGLIO: Partitaccia del terzino e capitano rossonero. Sbaglia praticamente tutto: dal gol di Candreva a semplici appoggi. Anello debole del reparto difensivo del Milan.

HANDANOVIC: Regge la baracca crollando solo nel finale. Per il resto sceglie bene sempre l’anticipo sugli 1-1 degli attaccanti milanisti. Deulofeu e compagni rimbalzano, ci vogliono i centrali rossoneri per sorprenderlo.

– GAGLIARDINI: Parte male perdendo un sanguinoso pallone che lancia un contropiede pericolosissimo che Deulofeu non sfrutta. Non è il solito Gagliardini e sbaglia molti appoggi, faticando anche in interdizione. Bello l’assist per Candreva.

MEDEL: Stasera avrà i sorci verdi ripensando alle folate di Deulofeu. Non riesce a contenere lo spagnolo, sempre in affanno.

– JOAO MARIO: Grande partita del brasiliano. Sta bene fisicamente e si vede. Illumina la manovra, lo trovi in tutte le zone del campo, esce sul 2-0 per l’Inter…

PERISIC: A corrente alternata, però va via spesso a Calabria e in un’occasione fornisce l’assist per il 2-0 di Icardi. Si divora il 3-0 nella ripresa che avrebbe chiuso la gara.

CANDREVA: Si prende la fascia e asfalta De Sciglio. Segna il secondo gol nel derby, spina nel fianco della difesa rossonera. Il suo sconforto a fine gara: “Siamo dispiaciuti, non ho tante parole da dire – spiega a Inter Channel -. Adesso dovremo dimostrare che siamo ancora vivi: non è perso nulla, ma è una bella batosta

ICARDI: Finalmente si sblocca e riesce a segnare al Milan. Si sbatte come un leone, i palloni giocabili però sono pochi. Quello che arriva lo materializza, ma non serve per vincere la partita. Icardi è sconsolato: “Prendere gol così ci fa andare a casa come se avessimo perso la partita: stavamo vincendo 2-0 non possiamo subire una rete così. Abbiamo dominato la partita, hanno pareggiato e noi andiamo a casa a testa bassa – accusa l’argentino a Inter Channel -. A volte siamo presuntuosi, crediamo di poter fare bene e non è così: anche gli altri fanno bene“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy