Sollievo Sampdoria: esclusi lunghi stop per Quagliarella e Sala

Sollievo Sampdoria: esclusi lunghi stop per Quagliarella e Sala

Dopo gli esami approfonditi è emerso che l’attaccante e il difensore doriani non saranno costretti ai box per lunghi periodi. Intanto si lavora per cercare un rinforzo dietro e davanti, oltre al playmaker titolare.

di Giuseppe Ronco

Tirano un sospiro di sollievo in casa blucerchiata: non preoccupano le condizioni di Sala e Quagliarella. Usciti acciaccati dall’ultima amichevole contro il Watford e sottoposti ad accertamenti, i due giocatori non hanno riportato infortuni dalla lunga degenza: per il primo non è necessaria alcuna operazione, mentre il secondo è affetto da una tendinopatia con conseguenze all’adduttore. Problema non di immediata risoluzione, che non pregiudica però la stagione del bomber doriano.

SAMPDORIA: LE PISTE DI MERCATO

Ferrero vuole però ugualmente regalare un attaccante e un difensore a Giampaolo per rinforzare il reparto. In difesa, la pista Britos è quasi definitivamente congelata (i 3,5 milioni chiesti dal Watford sono troppi per un classe ’85) e si sondano dunque le alternative, Tonelli in primis: il centrale in militanza al Napoli è di una caratura superiore, ma il prezzo si aggira attorno agli 8 milioni. Si lavorerà, dunque, per arrivare ad un metodo di pagamento alternativo che non pesi eccessivamente sul bilancio della società.

Per quanto riguarda il reparto offensivo serve un attaccante giovane, disposto a partire dalla panchina per, eventualmente, scalare le gerarchie. La ricerca sarà dunque indirizzata in questo senso, con le piste che portano al sogno Niang o Munir, sempre più complicate, sullo sfondo.

Il compito più importante di tutti, però, rimane quello di trovare un sostituto di Torreira nel ruolo di playmaker in mezzo al campo. Novità, in questo senso, dalla pista Obiang: i blucerchiati avrebbero ritoccato a 11 milioni l’offerta al West Ham ( contro i 12,5 chiesti dagli inglesi ) con la disponibilità ad attendere fino al massimo a domani, per passare a cercare poi, nel caso la proposta venisse declinata, altrove.

Dopo che le allerte per Sala e Quagliarella sono rientrate, la società potrà dedicarsi appieno e con serenità al mercato, consapevoli che i prossimi giorni in tal senso saranno cruciali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy