Conferenza Sampdoria – Giampaolo: “Strinic e Zapata pronti a giocare dal 1′. Infortunio Viviano? Rientro lontano”

Conferenza Sampdoria – Giampaolo: “Strinic e Zapata pronti a giocare dal 1′. Infortunio Viviano? Rientro lontano”

Il tecnico blucerchiato ha presentato il match contro il Torino.

Dopo 20 giorni di sosta forzata a causa del maltempo che ha portato al rinvio di Sampdoria-Roma, i blucerchiati ripartono dalla delicata trasferta di Torino, dove ritroveranno l’ex Sinisa Mihajlovic voglioso di continuare la striscia di risultati positivi. Gli uomini di Giampaolo hanno però approfittato dello stop per inserire al meglio gli ultimi arrivati e poter dare maggiori opzioni di formazione, in virtù anche del prossimo turno infrasettimanale.

GIAMPAOLO E IL TORINO

“Abbiamo potuto lavorare una settimana in più con Strinic, Andersen e Zapata preparandoci per una partita delicata. Il Torino è una squadra che ha fatto le cose con cognizione di causa, ha mantenuto il suo attaccante principe. Si è rafforzata con N’Koulou e Rincon. È una squadra solida che penso voglia dare continuità a quello fatto la scorsa stagione. Grande rispetto per il Torino ma noi dobbiamo essere competitivi, vogliamo giocare la partita senza avere il pronostico scontato a favore degli altri. La Sampdoria dovrà essere competitiva”.

GIAMPAOLO SU DJURICIC E IVAN

Djuricic? Mi dispiace per questa situazione. Si è sempre allenato con professionalità, ma quando devo fare una scelta è mio compito operarla nelle partite 10 contro 10. Stessa cosa vale per Ivan. La scelta non è comportamentale, è soltanto tecnica”.

GIAMPAOLO SU VIVIANO

Viviano deve lavorare: è lontano. Quando mi appagherà l’occhio tornerà a giocare. Ha recuperato sul piano fisico, ogni tanto ha qualche fastidio normale, ma deve recuperare la porta, il lavoro continuo sul campo. Vivano non sarà convocato“.

GIAMPAOLO SULLA FORMAZIONE

“Non ho ancora deciso la formazione titolare, sarà però funzionale al gioco degli avversari. Mi hanno messo un sacco di dubbi, alle scelte penserò stasera. Strinic e Zapata sono pronti a poter giocare dal primo minuto: davanti ho quattro attaccanti tutti pronti”.

GIAMPAOLO SU ANDERSEN

“Per spirito di attenzione è della scuola dell’Europa del Nord, scuola polacca. Mi piace tanto, è un ragazzo che nel medio periodo si potrà utilizzare. È tipo Skriniar, ha la stessa pasta: mi piace l’atteggiamento, non è superficiale, è assetato, chiede, è un diamante grezzo su cui si può lavorare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy