Conferenza Roma – Spalletti: “Appagati dopo la Juve? Non penso proprio. Chievo e Genoa come il Porto”

Conferenza Roma – Spalletti: “Appagati dopo la Juve? Non penso proprio. Chievo e Genoa come il Porto”

Ecco le parole del tecnico giallorosso prima del match col Chievo.

È intervenuto in conferenza stampa Luciano Spalletti per presentare la sfida di domani contro il Chievo Verona, fondamentale per i giallorossi per conquistare l’accesso diretto alla prossima Champions League. Ecco le sue parole tratte dal sito ufficiale della Roma.

SPALLETTI E LA CHAMPIONS

Contro Chievo e Genoa, ci rigiochiamo la qualificazione con il Porto. Le due partite dei preliminari le rigiochiamo con due nomi differenti. Vogliamo giocare nella competizione più bella del calcio: la Champions League è una competizione bellissima. Ci siamo costruiti la possibilità di giocarci nella prossima stagione, però poi ci sono anche gli avversari, che sono anche forti”.

SPALLETTI SULLA PARTITA DI DOMANI

“Rischio di un calo dopo la vittoria con la Juventus? Per come lo vedo io no. L’unico rischio è trovare di fronte una squadra forte che crea problemi. Il Chievo ha fatto vedere di essere in grado di mettere in difficoltà le squadre più forti e di avere un’identità ben chiara e precisa che percorre e viene sviluppata ad alta velocità e grande qualità. Il rischio è questo. Io avevo detto ai ragazzi che andavano vinte tutti: dal mio punto di vista ne mancano due da vincere per finire davanti al Napoli”.

SPALLETTI SUL SUO FUTURO

“Prima mi sono fermato al cancello per firmare degli autografi ai bambini: è tutta la settimana che penso al Chievo e al rombo, ho rischiato di firmare gli autografi Chievo-rombo perché non parliamo d’altro. Per quanto mi riguarda il mio futuro dipende dalla vittoria di domani”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy